martedì 24 gennaio 2023

FAENZA: SPORT, Basket B: i Blacks Faenzasuperano Ozzano

Giovanni Poggi
Blacks Faenza 90

Sinermatic Ozzano 82
(19-21; 48-53; 67-70)

FAENZA: Bandini 2, Siberna, Vico 18, Mazzagatti ne, Poggi 10, Voltolini 2, Petrucci 5, Morciano 4, Aromando 20, Ragazzini ne, Pastore 17, Nkot Nkot ne. All.: Garelli.

OZZANO: Folli 23, Salsini ne, Felici 8, Galletti ne, Balducci 2, Klyuchnyk 23, Chiappelli 5, Barattini 5, Bonfiglio 8, Buscaroli, Lasagni 8. All.: Loperfido

Arbitri: Bortolotto - Castello

Note. Tiri da 2: FA: 29/52, OZ: 24/33; Tiri da 3: FA: 5/16, OZ: 8/25; Tiri liberi: FA: 17/23, OZ: 10/15; Rimbalzi totali: FA: 28, OZ: 36.

Non è mancata la grinta ai Blacks Faenza per battere Ozzano alla fine di un'autentica battaglia sportiva. Con il successi i manfredi mantengono la seconda posizione dietro il battistrada Rieti. La settimana in cui i faentini disputeranno tre partite in meno di sette giorni è cominciata benissimo e ora si guarda al quarto di finale di Coppa Italia in programma domani alle 21 a Ruvo di Puglia.

I Blacks mettono il turno portandosi sull’8-2 poi Ozzano reagisce disputando un primo quarto sontuoso.  In attacco gli emiliani sono quasi perfetti (9/9 da due dopo due minuti) trascinati da Folli e Klyuchnyk. Il pivot, con sei punti consecutivi, fa segnare il 21-17. Faenza non realizza facilmente

Simone Aromando

soffrendo anche a rimbalzo e si affida ai liberigiungendo al primo riposo sotto 19-21. Il secondo tempino comincia con il primo canestro di Morciano e con l’inerzia sempre per la Sinermatic, precisissima  in attacco. Anche Bonfiglio è protagonista grazie alle bombe e il vantaggio raggiunge il 42-31. Pronto riscatto manfredo e per merito del gioco di squadra il divario diminuisce  fino al 48-53 quando si va a prendere il te.

Nella ripresa i Blacks sono più concentrati senza capitalizzare i tanti possessi. La difesa fa la differenza mentre in attacco la manovra è più fluida e arriva il vantaggio con due liberi di Poggi ( 62-60). La partita è combattuta con i Raggisolaris che tiene  le redini del gioco ma Ozzano resiste. Sul 77-77 ecco l’episodio chiave. I Blacks danno la sterzata decisiva piazzando un break di 7-0 finalizzato da una tripla in transizione di Vico e volano sull’84-77. La Sinermatic accusa il colpo e prova l’ultima zampata, ma Vico si inventa il canestro del campione (86-77). Negli ultimi due minuti Faenza controlla il vantaggio fino alla sirena facendo esultare di gioia il PalaCattani. (grazie a Luca Del Favero).

Nessun commento: