domenica 5 giugno 2022

SPORT, Volley Donne B1: Csi Clai, la prima conferma è la regista Sofia Cavalli

Sofia Cavalli
Con la conclusione della stagione 2021-22, e con l’approssimarsi di una nuova avventura in serie B1, in casa Csi Clai, dopo la nomina di Nello Caliendo come nuovo allenatore della prima squadra, inizia il giro delle riconferme.

Del roster che ha disputato l’ultimo campionato di Serie B1, la prima ad essere riconfermata è la regista della squadra, nonché capitana Sofia Cavalli.

Giunta al suo ottavo anno in prima squadra, Sofia rappresenta il più chiaro esempio di prodotto del vivaio della società imolese.

Per lei, 24 anni già compiuti in aprile, questa è la quarta stagione in serie B1

“E speriamo anche che sia la prima che si possa giocare con continuità, senza interruzioni. Per colpa del Covid ancora non siamo riuscite a fare un campionato con un ritmo regolare. Sono già due stagioni che ci comportiamo bene. Due anni fa abbiamo giocato i play-off per la promozione, quest’anno era più difficile riuscirci, ma ce la siamo giocata fino alla penultima giornata. Nella prossima stagione l’obiettivo dovrebbe essere quello di poter continuare a rimanere nei piani alti della classifica. La squadra è ancora in fase di definizione. La società sta lavorando per consentirci di disputare ancora un campionato di vertice. Al momento è ancora presto però per sbilanciarsi sugli obiettivi che potremo raggiungere.”

Hai già conosciuto il nuovo allenatore, Nello Caliendo, con cui hai sostenuto i primi allenamenti

“Sì, e le prime impressioni sono state buone. Ovviamente ad oggi, a stagione praticamente finita, gli allenamenti non sono a pieno ritmo. In palestra, per completare il numero, ci stanno dando una mano le ragazze della seconda squadra. Si tratta perciò di allenamenti non troppo complicati, ma le impressioni che ne derivano sono buone.”

In palestra quante volte vi trovate?

“Al momento stiamo facendo due o tre sedute alla settimana. Andremo avanti fino a metà giugno e poi ci ritroveremo verso la fine di agosto.”

Cosa speri di poter avere ancora dalla pallavolo?

“Emozioni. Quando penso agli anni trascorsi, la prima cosa che mi viene in mente sono belle esperienze e le tante emozioni che ho vissuto. E poi spero di poter ancora imparare tanto dal punto di vista tecnico. La pallavolo per me è soprattutto una passione, e probabilmente tale resterà. Con gli anni, e con la fortuna di avere questa squadra vicino a casa, sono riuscita a costruirmi qui il mio equilibrio, con il mio lavoro a tempo indeterminato e questo sport che mi dà tanta passione.”

Qual è l’emozione più bella che ricordi?

“Ovviamente per me resterà un ricordo bellissimo quello dell’anno della promozione in B1, ma negli anni più recenti ho vissuto momenti molto intensi due anni fa quando abbiamo giocato i play-off. Anche se le partite si giocavano senza pubblico, ho vissuto quei momenti con grandi cariche di adrenalina. Ricordo quelle partite come momenti bellissimi. In generale però sono una persona molto emotiva, e per questo ci sono comunque tante partite e tanti momenti che mi sono rimasti impressi. La mia emotività la vivo come un elemento positivo, perché poi sul campo la trasformo in una grande scarica di adrenalina.”

Ufficio Stampa Csi Clai Imola

Nessun commento: