venerdì 21 gennaio 2022

ATTUALITA': il Comune continua l'azione a sostegno del rilancio delle attività economiche

Pierangelo Raffini
Il Comune continua la propria azione a sostegno del rilancio delle attività economiche, dopo le chiusure e limitazioni imposte dalle misure di contrasto alla pandemia. Nei giorni scorsi, infatti, la giunta comunale ha approvato la delibera che proroga fino al 31 marzo prossimo le disposizioni straordinarie in materia di canone concessione suolo per i pubblici esercizi e per consentire l’occupazione di suolo pubblico per spazi all’aperto annessi ad attività artigianali del settore alimentare, anche in deroga temporanea a regolamenti ed ordinanze comunali.

Si tratta della proroga di misure che il Comune ha adottato per la prima volta rispettivamente nel maggio 2020 e nel luglio 2020, che ha poi rinnovato fino al 31 dicembre 2021, e che ha messo in campo come strumento di contrasto alla diffusione della pandemia, favorendo il distanziamento proprio attraverso l’ampliamento temporaneo delle attività economiche su aree esterne per lo stazionamento ed il consumo da parte della clientela.

La decisione di proroga ulteriormente queste misure al 31 marzo è stata presa dal Comune dato atto che, con D.L. n. 221 del 23 dicembre 2021, il Consiglio dei Ministri ha deliberato la proroga, fino al 31.03.2022, dello stato d’emergenza disposto in conseguenza della dichiarazione di “emergenza di sanità pubblica di rilevanza internazionale” da parte della Organizzazione mondiale della sanità (OMS).

“Alla luce del nuovo provvedimento del Governo, abbiamo deciso di prolungare le agevolazioni sulla concessione del suolo per i pubblici esercizi e le attività artigianali, per proseguire nel sostegno fin qui dato, in continuità con quanto fatto nel 2021 e 2020, sperando di uscire nel frattempo da questa situazione emergenziale. I prossimi mesi saranno dedicati anche nel trovare una strada per il proseguo dell’anno, avvicinandosi fra l’altro la bella stagione, concordando una soluzione per i mesi successivi, insieme alle associazioni del commercio e dell’artigianato”. fa sapere Pierangelo Raffini, assessore alle Attività produttive e centro storico.

Le disposizioni prorogate – Ecco, nel dettaglio le misure prorogate dall’Amministrazione comunale:

l’ampliamento dei dehor per l’adeguamento alle norme sul distanziamento sociale è possibile fino ad un massimo del 50% della superficie attualmente concessa, mentre le nuove concessioni di spazi dedicati alla somministrazione sono possibili per massimo mq 50, integrabile del 50% e comunque nel rispetto delle norme in materia di sicurezza e della circolazione e con la salvaguardia dei diritti delle proprietà e delle attività limitrofe; la proroga delle concessioni fino al 31.03.2022 è concessa con comunicazione inviata dalle ditte interessate agli uffici di Area Blu Spa; possibilità, per le attività artigianali di produzione del settore alimentare, che svolgono nella stessa sede legittimamente anche l’attività di vendita al dettaglio di prodotti alimentari quale esercizio di vicinato, di occupare suolo pubblico da utilizzare per il consumo sul posto senza servizio assistito, previa concessione rilasciata da Area Blu Spa, per la posa di arredi destinati al consumo, senza sottrarre spazio al transito ciclabile e agli stalli di sosta delle auto; consentire le concessioni di cui al punto precedente per massimo mq 50 nel rispetto delle norme in materia di sicurezza e della circolazione e con la salvaguardia dei diritti delle proprietà e delle attività limitrofe.

Imola, 20 gennaio 2022                    CAPO UFFICIO STAMPA (Dott. Vinicio Dall’Ara)

Nessun commento: