domenica 29 novembre 2015

SERIE D: Rossoblu Imolese 1990, battuto il Santarcangelo in Coppa

4-2 (pt 1-2)
Rossoblu Imolese 1990: Gaggiolesi, Petroni, Armaroli, Franceschelli, Vignoli, Golinelli (cap), Gavanelli, Righini, Beltrandi, Costa, Mirri, Minoccheri. All. sig. Guidi.
Atletico Santarcangelo: Reali (cap), Guidi, Magalotti, Donini, Muccioli, Gobbi, Ceccaroni, Donati, Casadei, Georgiev, Porta, Venturi. All. sig. Caso.
Marcatori: 2' Righini, 13' Ceccaroni, 14' Donati, 15' st Vignoli, 23' st Petroni, 30' st Righini.
Ammoniti:Mirri ed Armaroli.
Direttore di gara:Sig. Turchi di Ferrara.
CS Campanella (Imola).Il campionato di serie D si ferma per fare spazio al secondo turno della coppa Emilia. Nel girone F il calendario mette in scena un succoso derby tutto romagnolo, tra la Rossoblu Imolese e il Santarcangelo, con gli imolesi chiamati a vincere per avvicinare la vetta della classifica, dopo il pareggio all'esordio. Partono molto bene i padroni di casa, in vantaggio dopo appena due minuti, grazie a Righini bravo a deviare in porta  un tiro-cross di Beltrandi. Lo svantaggio non scuote più di tanto gli ospiti, come sarebbe lecito attendersi. I rossoblù sono infatti  molto più incisivi, ed in due minuti hanno l'occasione per raddoppiare,ma nè Beltrandi al 4', nè Costa al 6' riescono a battere un attento Venturi. La partita sembra in mano agli imolesi, ma a sorpresa arriva un uno-due micidiale degli ospiti.Al 13' Ceccaroni ruba un pallone a metà campo, e si invola da solo verso Gaggiolesi, beffandolo sotto le gambe. Non passa nemmeno un minuto, ed il copione si ripete: altro pallone perso ingenuamente in attacco, che scatena un rapido contropiede orchestrato da Magalotti e finalizzato da Donati. La Rossoblù accusa il colpo, ma non tarda a  prendere coraggio e  campo, grazie anche al neo entrato Mirri,  tra i più ispirati.Il numero 11 in maglia bianco-verde prima al 20' impegna severamente Venturi, un minuto più tardi serve un assist al bacio a Golinelli solo in area, ma anche stavolta il portiere ospite riesce a sventare la minaccia. Nell'intervallo le parole del mister Guidi devono avere lasciato il segno fra i propri ragazzi, che entrano in campo con un atteggiamento più propositivo. Rischiano però di incassare il terzo gol al 6', quando  Righini ribatte sulla linea di porta la punizione di Ceccaroni, ed al 10' con un bel tiro di Magalotti,  ben parato da Gaggiolesi. Errori pagati a caro prezzo dal Santarcangelo, che deve subire il pareggio al 15',con un gol di Vignoli in mischia su calcio d'angolo.La rete galvanizza giocatori e tifosi,il campo ha un solo il padrone, il gol del vantaggio imolese una mera conseguenza. Minuto 23': sventola su  punizione di Mirri deviata dalla barriera, tap-in vincente di Petroni e pubblico in delirio. Gli imolesi non si accontentano del vantaggio, ma provano a chiudere il conto, complice la passività dell'Atletico. Al 25' Beltrandi sfiora il quarto gol con un magnifico tiro al volo che si stampa sulla traversa, strozzando in gola l'urlo di gioia fra i tifosi. Mister Caso prova il tutto per tutto giocandosi la carta della sostituzione del portiere per il giocatore di movimento, ma Vignoli e compagni reggono bene l'urto. I due minuti di recupero mettono ansia fra i supporters rossoblù, ma ci pensa Righini ad archiviare la pratica, avventandosi come un falco sul tiro-cross di Beltrandi. Nel dopo gara, alle recriminazini degli ospiti per non aver saputo amministrare il vantaggio, si contrappone l'entusiasmo dei padroni di casa per aver raddrizzato una partita che, nel primo tempo, si era messa davvero male. Con questa vittoria la Rossobù Imolese sale a quattro punti in vetta alla classifica del girone F, davanti all'Atletico Santarcangelo ed all'Erba, fermi a tre punti,al Serraglio,a quota uno,ed al fanalino di coda dell'Only,fermo ancora a zero.
 
Ufficio Stampa Rossoblù Imolese 1990

Nessun commento: