domenica 29 giugno 2014

TORNEI: Fc Port San Pevl, successo strepitoso al Torneo Up&Down a Lugo

Lo Fc Port San Pevl non finisce di stupire. L'ultima impresa è la vittoria al Torneo Up&Down a Lugo. Un alloro da mettere in bacheca sperando di affiancagli altri trofei. Intanto il presidente-giocatore Luca Schioppa, insieme a mister Davide Colangeli e ai giocatori tutti, si godono il successo.
Facciamo due chiacchiere col "pres".
Descrivi la cavalcata nel torneo.
“E’stata una cavalcata a dir poco trionfale. Al di là dei sei successi nelle sei partite disputate, l'aspetto che ci ha reso imbattibili è stata sicuramente la compattezza del gruppo anche nei momenti difficili. Abbiamo superato i gironi non senza difficoltà perché di squadre “materasso” non ce ne sono state. Poi, dai quarti in
Fc Port San Pevl trionfante
poi, abbiamo sfoderato tre prestazioni coi fiocchi contro tre squadre veramente zeppe di giocatori validissimi e conosciutissimi nel mondo del calcio locale. Il capolavoro tattico è stato in finale, quando siamo riusciti a sopperire col sacrificio e con la collaborazione al gap tecnico che obiettivamente c’era con gli avversari dell’Albania”.
Qual è stato il momento in cui ci avete creduto di vincere?
“Siamo partiti in questo torneo con la speranza di fare bene, ma non la certezza perché sapevamo che c’erano formazioni temibilissime. In finale sinceramente sapevamo che avremmo dovuto fare le barricate dietro per evitare di andare sotto, ma allo stesso tempo, sapevamo che alla prima occasione buona dovevamo essere micidiali e colpire l'avversario. E così è stato. Penso che dopo il mio gol dell’1-0 abbiamo veramente capito che ce la si poteva fare, anche perché, a 10' dalla fine, gli avversari erano stanchi soprattutto psicologicamente. Fare tanto possesso e creare tanto per poi non riuscire a segnare deve essere veramente frustrante. Col 2-0 abbiamo invece capito che ce l'avevamo fatta”.
Avete avuto un momento di difficoltà che vi ha spinto a reagire?
“Momenti di difficoltà ne abbiamo avuti per tutto il corso della finalissima, perché, nei quarti e nelle semifinali, siamo sempre riusciti a passare in vantaggio quasi subito e ad amministrare con sapienza il vantaggio. In finale invece, come già detto è stato veramente difficile contenere gli avversari per quasi tutta la partita e la difficoltà si è vista quando recuperavamo palla ed eravamo quasi costretti a perderla subito per il pressing loro e anche forse per la paura inconscia di andare in contropiede e rimanere scoperti dietro, cosa che sarebbe stata sicuramente letale contro quell'avversario. Poi devo anche segnalare la prestazione perfetta del nostro estremo difensore Alessandro “Spadoz” Andreotti che ha veramente parato tutto e meritato la palma di miglior portiere del torneo”.
Come hai allestito la squadra?
“La squadra è nata nel lontano 2008 e sin dagli albori è sempre stata composta prevalentemente da un gruppo di amici, vogliosi di giocare a calcio e divertirsi. L'attuale gruppo diciamo però che si è formato nel 2012 e da tre anni disputiamo tornei in giro per la Romagna con buoni risultati, dovuti  proprio al fattore della grande amicizia che ci lega tutti. Quest'anno poi, visto che ad aprile abbiamo partecipato ad un torneo di calcio a 11 in Spagna, il gruppo è stato allargato con nuovi elementi, che, pur non facendo parte del nostro "gruppo", si sono subito integrati e hanno giovato alla nostra causa.
Qual è l'obiettivo della vostra realtà nei tornei e non solo?
“Come obiettivo, oltre a quello personale di ognuno di noi di divertirci tramite la nostra passione più grande, c’è anche quello di creare una realtà un po’ unica nel suo genere per quanto riguarda le squadre che partecipano ai tornei estivi. Lo testimonia il fatto che gestisco e aggiorno costantemente il nostro blog ufficiale con risultati e statistiche, oltre a gestire la pagina Facebook e il canale Youtube della squadra. Tutto questo penso sia, nel nostro piccolo, interessante e allo stesso tempo una cosa che possa permettere di avere più vivi nella mente ricordi meravigliosi come quello vissuto ieri sera e anche nel 2012, quando ottenemmo il successo nel torneo del Marinabay di Marina di Ravenna”.

Nessun commento: