domenica 28 novembre 2021

SPORT, Calcio a 5 B: Dozzese, sconfitta nel derby

Serie B – girone B

7^ Giornata andata

DOZZESE-APOSA BOLOGNA 1-2 (p.t. 0-0)

Reti: st 9’ Grelle (D), 15’45” Ansaloni (A), 16’25” Spada (A)

Dozzese: Sangiorgi, Valpiani, Greco, Malafronte, Zaniboni, Ferrara, Castagna, Fabbri, De Lollis, Grelle, El Oirraq, Lesce. All: Trerè

Aposa: Paciaroni, Cadeddu, Pieri, De Pietro, Macchia, Aprile, Spada, Pritoni, Turc, Toschi, Ansaloni, Radesco. All: Carobbi

Che fosse una battaglia all’ultimo respiro era prevedibile. Che si decidesse su episodi, ugualmente. Il tanto sentito derby si risolve 1-2 a favore dell’Aposa Bologna che espugna la Cavina. La Dozzese spreca tanto, ma, soprattutto, il vantaggio realizzato al 9’ della ripresa da Alessandro Grelle.

Veri protagonisti della gara i due portieri opposti: Marco Sangiorgi e Matteo Paciaroni si sfidano a distanza compiendo un numero clamoroso di parate, spesso determinanti. Non è un caso, infatti, che la prima rete venga segnata solo dopo 29’ di gioco.

In campo si registra un gran equilibrio, con l’inerzia del gioco che cambia ripetutamente padrone, anche se, con l’1-0 in ghiacciaia, la Dozzese assapora i 3 punti in classifica. L’Aposa ha la capacità di non arretrare nè, tantomeno, di mollare la presa e continua a spingere alla ricerca del pareggio prima e della vittoria poi.

Partita viva già nei primi minuti, con Malafronte che in avvio intercetta a metà campo per tentare l’azione personale, ma Paciaroni è già caldo: sull’angolo seguente Castagna (che debutta con la fascia di capitano al braccio) colpisce in pieno la traversa con un bel tiro al volo. Dopo una parata di Sangiorgi sul tiro di Pritoni, Castagna cerca di sorprendere da lontano Paciaroni che fa buona guardia: dall’angolo Malafronte tira alto. Al 4’ Ansaloni comincia una sfida personale contro Sangiorgi, al culmine di una bella azione, con il portiere locale che devia. E’ un buon momento per l’Aposa che cerca di chiudere la Dozzese nella sua metà campo: in pochi istanti vanno al tiro Macchia e Pritoni che calcia due volte nella stessa azione, ma Sangiorgi non si fa sorprendere.Al 7’30” Pritoni cerca il filtrante per Toschi ma la conclusione non centra lo specchio della porta. Attorno al 9’, tirano prima il dozzese Greco, quindi il bolognese Ansaloni, ad incrociare, senza trovare la rete. Anche Pritoni e Castagna cercano la conclusione vincente ma la grande occasione, nel frangente, capita nei piedi di Aprile che al 13’, un passo dentro all’area, sul fronte sinistro, tira rasoterra, con Sangiorgi che sventa il pericolo con un bel tuffo. Il portiere locale è decisivo anche al 14’ quando esce vincitore nell’1vs1 contro Radesco che è liberato in mezzo all’area da un assist filtrante di Toschi. Un minuto dopo, un’azione splendida della Dozzese lancia Malafronte che tira in piena corsa, ma il tiro non impensierisce Paciaroni; nella stessa azione El Oirraq intercetta la ripartenza degli ospiti e si lancia a sua volta in attacco, ma anche il suo tiro esce fuori. Dopo un’altra conclusione di Castagna, al 17’ Ansaloni tira a botta sicura, ma Sangiorgi esibisce un ottimo riflesso. E’ ancora 0-0. A 1’ dalla sirena, Pieri da ultimo uomo tenta il tiro da lontano, Grelle gli si oppone e nel respingere il pallone, si “auto-lancia” in contropiede, nella prateria davanti a sè: ma a tu per tu con Paciaroni si fa ipnotizzare dall’ottimo estremo difensore che salva il risultato prima dell’intervallo.

Al cambio campo, in apertura, miracolo di Sangiorgi su Pritoni; quindi, sul rovesciamento di fronte, Lesce cerca l’incursione sulla destra con il filtrante per Castagna in piena area, ma Paciaroni sventa la rete. Al 6’ Lesce calcia direttamente in porta una punizione sul lato sinistro dell’attacco, ma sfiora il palo alla sinistra del portiere. Pochi istanti dopo, Paciaroni risponde alla grande sul tiro velenoso dello stesso Lesce, mentre nel proseguo dell’azione Castagna stampa un gran tiro (di nuovo) sulla traversa, la sua seconda in serata. Ansaloni dall’altra parte cerca di pescare il jolly, ma Sangiorgi è attento. Quindi, al 9’ la partita si sblocca con la rete di Alessandro Grelle che tira, forte, frontale alla porta e, sfruttando la mischia di gambe all’interno dell’area, insacca il vantaggio 1-0, sorprendendo l’incolpevole Paciaroni. Dopo un paio di minuti di assestamento, entrambi gli attacchi cercando di segnare: da una parte Ansaloni e Aprile, per i locali è Fabbri con una bella sgroppata sulla destra ad impensierire la difesa ospite. Lesce e Pieri non hanno miglior fortuna, con i due portieri ancora assolutamente decisivi. Al 13’30”, addirittura, Paciaroni si mette in proprio e, partendo dalla sua area palla al piede, cerca la conclusione da fuori area, ma la traiettoria si spegne alta sopra la traversa. Pieri e Toschi si rendono ancora pericolosi, ma al 15’ è la ripartenza di Castagna a “rischiare” di chiudere il match, ma la difesa si salva in calcio d’angolo. Negli ultimi 5’ mister Carobbi pesca il jolly che risolverà il derby, inserendo nelle azioni offensive il portiere di movimento: nella prima azione, infatti, la Dozzese si fa trovare impreparata e Toschi riesce a gestire la palla sulla sinistra indovinando il corridoio giusto per Ansaloni che, sul secondo palo, trafigge Sangiorgi per il meritato 1-1. Dopo 30 secondi di gioco effettivo, con la Dozzese ancora “in bambola” in difesa, l’Aposa sfonda con Pieri che trova Toschi sul fondo, sulla sinistra; il folletto ospite vince un doppio contrasto con Greco e tenta il tiro da posizione impossibile: Sangiorgi intercetta ma non trattiene e sul primo palleggio arriva la ribattuta vincente di Alessandro Spada che poi imita Batistuta nell’esultanza. E’ il gol dell’1-2 che regala l’intera posta all’Aposa. Negli ultimi istanti cercano il disperato pareggio Greco, Castagna e Lesce sul cui tiro, a 45” dalla sirena, si spengono le velleità gialloblu. Applausi per l’Aposa che festeggia l’aggancio in classifica. Applausi per la Dozzese, al primo passo della nuova era tecnica.

Sabato 4 dicembre la Dozzese farà visita al forte Pro Patria S.Felice in quel di Ravarino: i modenesi escono con le ossa malconce dalla trasferta a Reggio Emilia contro l’Olimpia Regium (1-6).

7^ giornata

Dozzese-Aposa 1-2

Athletic-Russi 3-4

Fossolo76-Futsal Cesena 1-8

Futsal Sassuolo-Sant’Agata 4-9

Olimpia Regium-Pro Patria S.Felice 6-1

Olympia Rovereto-Lavagna 6-0

Classifica: Futsal Cesena 21, Pro Patria S.Felice e Fossolo76 16, Russi e Olimpia Regium 15, Sant’Agata 13, Olympia Rovereto 10, Dozzese e Aposa Bologna 7, Lavagna 3, Athletic e Futsal Sassuolo 0. [*partita in meno]

Carlo Dall’Aglio - Responsabile Ufficio Stampa A.C. DOZZESE

Nessun commento: