mercoledì 4 novembre 2020

PARLANO DI PALLAMANO: Il Resto del Carlino del 4 novembre 2020


 

sabato 17 ottobre 2020

PARLANO DI SPORT: Il Resto del Carlino del 16 ottobre 2020


 

lunedì 5 ottobre 2020

SPORT, Pallavolo Donne: Diffusione Sport ottiene la Prima divisione

E’ arrivata la tanto auspicata notizia. La prima squadra della scuola di pallavolo Diffusione Sport viene ammessa al campionato di Prima divisione, il più importante torneo a livello provinciale. La chiusura del campionato aveva lasciato con l’amaro in bocca la squadra di Cristian Fini che militava in Seconda divisione, in piena lotta promozione con un calendario favorevole. Un’altra iniezione di fiducia per la dirigenza imolese che compie un altro passo avanti nella salita verso categorie più importanti che, per le capacità progettuali e organizzative dimostrate negli ultimi anni, la società meriterebbe. La squadra si mantiene quasi invariata rispetto alla stagione 2019-20 con l’innesto di una ex di Diffusione Sport, Gessica Pifferi. Il campionato avrà inizio a metà novembre dopo l’ulteriore slittamento sia selle iscrizioni che della data di partenza da parte del comitato territoriale Fipav di Bologna. La maggior parte delle ragazze dell’Agriflor, oltre al campionato di Prima divisione, saranno impegnate anche nel torneo under 19. Confermato il torneo precampionato Volleystar fissato per il 24 e 25 ottobre. Tante sono state le richieste di informazioni, soprattutto per la gestione delle norme anti Covid e altrettante sono state le iscrizioni che hanno portato a chiudere già le iscrizioni dei tornei under 15 e under 17. Restano ancora posti disponibili per il torneo under 19 e per quello riservato alle squadre di serie C e D.

Per info 3397005081 - info@diffusionesport.it

AMICI DI 5IOMLA: la lavanderia Self Service al servizio delle società sportive


 

domenica 4 ottobre 2020

CULTURA: Incanti d'istanti

 

Rassegna culturale “Incanti d’istanti” – 4° appuntamento 

CONCERTO “ARMONIE ERRANTI” Giunge alla conclusione la rassegna culturale “Incanti d’istanti” organizzata da Carlone Magno Productions e promossa dal Comitato RestaurOsservanza per la raccolta fondi a favore dei lavori di restauro del complesso del convento dell’Osservanza. Dopo il reading di poesie “Sfumature”, lo spettacolo per ragazzi “L’apprendista stregone” e la serata con Carlo Lucarelli, ultimo evento presso la cattedrale San Cassiano di Imola, con il concerto “Armonie erranti” del trio Dulcis Dominum. Si esibiranno i maestri Fulvio Carpanelli (flauto), Fabio Cremonini (violino) e Carlo Ardizzoni (organo). Previsto un programma molto intenso ed emozionante. Maestro Fulvio Carpanelli, quali sonorità esprimerà il concerto “Armonie Erranti”? “Quando mi è stato proposto di esibirmi all’interno del Duomo di Imola ho pensato subito a quale genere musicale poter proporre e quali strumenti e musicisti coinvolgere. Trattandosi di un ambiente di culto, ho scelto strumenti che grazie al loro timbro particolare potessero creare sonorità adatte alla sacralità del luogo e aiutare l’ascoltatore a lasciarsi trasportare in una dimensione il più vicina possibile alla meditazione e alla preghiera”. La Cattedrale è certamente il luogo sacro centrale della vita cittadina di Imola. Quale emozione proverete, suonando per il pubblico di “Incanti d’istanti”? “Suonare davanti a un pubblico e in un luogo sacro per un musicista è estremamente emozionante, perché se da un lato ci si esibisce per i presenti e si cerca di suscitare in loro delle intense emozioni, dall’altra ci si rende conto di dedicarsi anima e corpo alla propria fede. Sant’Agostino scriveva che chi canta prega due volte: noi sabato sera non eseguiremo brani liturgici, ma la musica scelta sarà senz’altro adatta per avvicinarsi alla preghiera. Sicuramente per noi musicisti sarà una grande occasione per donare la nostra arte a Dio e ai presenti”. Senza anticipare il programma del concerto, come potrebbe definirlo? “Il programma scelto appartiene alle pagine più belle e famose della musica barocca e alcuni degli strumenti che suoneremo toccarono l’apice proprio in quell’epoca. In particolare l’organo, grazie alle innumerevoli partiture musicali del compositore Johann Sebastian Bach e poi il violino con i più grandi liutai della storia vissuti tra Seicento e Settecento. Anche il flauto fu reso celebre in tutte le corti d’Europa da musicisti come Tomaso Albinoni, lo stesso Bach e Johann Joachim Quantz con il suo importante trattato. Insomma, abbiamo strumenti adatti a creare una splendida atmosfera all’interno della meravigliosa Cattedrale di Imola in stile tardo-barocco. Il concerto terminerà con un brano del Novecento il cui autore, molto vicino alle sonorità di Debussy e di Messiaen, crea una musica suggestiva e a tratti mistica che si presta perfettamente ad essere eseguita in un luogo maestoso come la Cattedrale di San Cassiano”. Grato per la pubblicazione per Carlone Magno Productions e Comitato RestaurOsservanza Carlo Dall’Aglio 347.1430580 

INCANTI D’ISTANTI 2020 

Carlone Magno Productions in collaborazione con il 

Sabato 12 settembre 2020, ore 21,00 “SFUMATURE” Reading di poesie e musica Davide Giovannini ed artisti vari Musica: Eleonora Gasparri (pianoforte Offerta libera 

Sabato 19 settembre 2020, ore 17,00 “L’APPRENDISTA STREGONE Spettacolo per ragazzi e bambini Compagnia teatrale FANTATEATRO Biglietto € 10 Prenotazione obbligatoria al numero 392.0989076 o A seguire Stand gastronomico “Lockdown” Concerto LOKAROCK cover band musica anni ‘60/’70 

Venerdì 25 settembre 2020, ore 20,30 “CHISTU ERA ME FIGGHIU Storie di mafia, antimafia, impegno, resistenza e libertà Racconti di CARLO LUCARELLI Biglietto € 10 

Sabato 10 ottobre 2020, ore 21,00 “ARMONIE ERRANTI Concerto musica classica Trio “DULCIS DOMINUM” Fulvio Carpanelli (flauto traverso Offerta libera RASSEGNA CULTURALE INCANTI D’ISTANTI 2020 Carlone Magno Productions in collaborazione con il Comitato RestaurOsservanza Sabato 12 settembre 2020, ore 21,00 Chiostro Convento pianoforte) ato 19 settembre 2020, ore 17,00 Giardino Convento L’APPRENDISTA STREGONE” FANTATEATRO Prenotazione obbligatoria al numero 392.0989076 o mail a restaurosservanza@gmail.com “Lockdown” di beneficenza and musica anni ‘60/’70/’80 

Venerdì 25 settembre 2020, ore 20,30 Giardino Convento CHISTU ERA ME FIGGHIU” Storie di mafia, antimafia, impegno, resistenza e libertà CARLO LUCARELLI e CARLO DALL’AGLIO Sabato 10 ottobre 2020, ore 21,00 Cattedrale San Cassiano ARMONIE ERRANTI” flauto traverso); Carlo Ardizzoni (organo); Fabio Cremonini San Cassiano all’Osservanza INCANTI D’ISTANTI 2020 Comitato RestaurOsservanza Convento Osservanza Convento Osservanza Convento Osservanza Cattedrale San Cassiano di Imola Fabio Cremonini (violino).

Offerta libera

SPORT, Calcio: Valsanterno 2009, Sanpaimola eliminato dalla Coppa

Mattia Tonini
Valsanterno 2009 – Sanpaimola 2-1

Valsanterno 2009: Vandelli, Cornacchione, Demaurizi, Sciuto (57’ Tosi), Franceschelli, Zaganelli (81’ Maranini), Senese, Vallante (73’ Barlotti), Tumolo (57’ Tonini), Franchini, Giovannini (57’ Valentini). A disp. Sartiani, Mongardi, D’Onofrio, Cavini. All. Gian Carlo Felice

Sanpaimola: Leoni, Borini, Mazza, Mengolini (57’ Suzzi), Fort, Temporin (63’ Greco), Diaby (78’ Alessandrini), T.Ragazzini, Valtancoli (57’ Bonavita), Battiloro, Cerasuolo. A disp. De Marco, Cortecchia, Ranxha, Lazzerini. All. Marco Tinti

Arbitro: Sig. Arienti (Cesena)

Gol: 20’ Tumolo (V), 72’ Tonini (V), 91’ Mazza (S) 

Note: Ammoniti Barlotti, Tosi, Battiloro. Recupero 1’ pt, 4’ st. Angoli 7-4 per la Valsanterno

Il primo dentro o fuori stagionale è della Valsanterno 2009: Sanpaimola eliminato nel primo turno di Coppa Italia d’Eccellenza, mentre prosegue il cammino della squadra di Felice e Paterna. Ampiamente legittimato il successo di Conselice ottenuto sette giorni fa con un’altra prestazione rilevante da parte dei valligiani, capaci di prevalere sugli avversari non solo dal punto di vista legato al risultato, ma anche sul campo per lunghi tratti della gara. Impatto immediato sulla gara per i locali, vicini al colpo grosso già al 7’: angolo di Sciuto sul secondo palo che trova libero Franchini, il quale non trova la porta di poco da posizione defilata. Un occasione per parte al minuto 12, con un doppio cross basso firmato Sanpaimola che non trova la deviazione vincente e, sull’immediata ripartenza, la conclusione centrale di Tumolo bloccata da Leoni. Al 20’ lo stesso attaccante valligiano sblocca la gara e sigla il suo gol numero 30 in maglia Valsanterno: Sciuto opta per la soluzione tesa sul primo palo da corner, il bomber spizza di testa e batte Leoni (1-0). La risposta a breve termine degli ospiti è tutta in una punizione docile di Battiloro, bloccata da Vandelli (29’), mentre è ben più pericoloso il tentativo da fermo di Sciuto bloccato in due tempi da Leoni (42’). Nel finale il Sanpa sfiora il pari con la doppia occasione del 45’: sulla prima Vandelli è provvidenziale nel parare la girata rasoterra di Battiloro, poi Thomas Ragazzini sfiora il gol con una conclusione da fuori. Nella ripresa Franchini ha immediatamente il pallone buono per chiudere la gara: Tumolo ruba palla a Ragazzini nei pressi del limite dell’area, il numero 10 di casa viene ipnotizzato da Leoni e perde l’occasione buona per siglare la rete del raddoppio (49’). L’ingresso di Bonavita arricchisce e anima la sterile manovra offensiva ospite, cagionando qualche patema all’ottima coppia Franceschelli – Zaganelli, attenti su ogni pallone: il subentrato al 61’ è autore della prima reale occasione da rete firmata Sanpaimola, deviata in corner da Vandelli. La girandola dei cambi rallenta un ritmo di gara positivo e favorisce l’intento valligiano di conservare il risultato, che tuttavia cambia al 72’ proprio per mano dei locali: azione insistita di Demaurizi sulla sinistra e servizio per Tonini, che vince il duello con Fort e batte Leoni con una soluzione potente e precisa (2-0). Sotto di due reti, la formazione con sede a San Patrizio si rende più pericolosa nel finale: al minuto 83 Suzzi mette in apprensione Vandelli con un inserimento centrale finalizzato a lato, al 91’ Mazza trova l’incornata vincente su corner di Alessandrini e fissa il risultato sul definitivo 2-1.

Yuri Barbieri – Claudio Leone / Ufficio Comunicazione Valsanterno 2009

SPORT, Kung Fu: Nadia Lo Sapio cintura nera I Duan

Nadia Lo Sapio col maestro 
Nadia Lo Sapio è la nuova cintura nera di kung fu del Warriors kung fu team del maestro Davide Giovannini. A luglio aveva sostenuto l'esame a distanza da cintura nera, e pochi giorni fa è arrivata la notizia della sua promozione a cintura nera I duan. Anche in tempo di coronavirus è possibile sostenere (e superare) gli esami di arti marziali. Nadia Lo Sapio è atleta del Warriors kung fu team, la squadra della Scuola e Disciplina del kunf fu Imola del maestro Giovannini Davide, nonchè aiutante dello stesso maestro per l'insegnamento ai bambini del corso di panda kung fu. L'atleta a luglio aveva sostenuto l'esame a distanza, ovvero in presenza del maestro, in un parco all'aperto e nel rispetto delle regole, e via web con la commissione nazionale esaminatrice, registrando l'esame con un video. Vista l'unica sessione di quest'anno sono stati in molti in tutta Italia a scegliere questa modalità e la risposta della commissione ha giocoforza richiesto molto tempo. E' infatti di pochi giorni fa la notizia che Nadia è stata promossa a cintura nera I duan. Il maestro non aveva dubbi sulla sua promozione, essendo fra l'altro il responsabile nazionale per lo stile praticato dall'atleta, ma la notizia ha comunque riempito di gioia, per non dire commosso, l'atleta, il maestro e tutti i compagni di allenamento, sia i gradi più alti che quelli più bassi. 

SPORT, Calcio: Valsanterno 2009, impegno in Coppa

Marco Senese
Bagnato l’esordio in Coppa Italia di Eccellenza con una vittoria esterna, la Valsanterno 2009 punta a ripetersi nella gara di ritorno del primo turno della competizione, preludio all’attesissimo debutto nella massima categoria regionale previsto per domenica 11 ottobre. Se la gara interna della prossima settimana contro il San Pietro in Vincoli porterà, per la prima volta nella storia della Vallata, una partita del quinto gradino della piramide calcistica nazionale, va prima affrontato l’ostacolo Sanpaimola nell’appuntamento di questo pomeriggio. La squadra di Conselice approderà a Borgo Tossignano vogliosa di riscattare il ko maturato sette giorni fa, potendo contare sui rientri del tandem offensivo Bonavita – Pollino, al quale fa da specchio la coppia Franchini – Tumolo, altri due giocatori assenti in occasione della gara d’andata. Alle 15.30 – gara a porte chiuse, trasmessa in diretta Facebook sulla pagina ufficiale della Valsanterno 2009 –, quindi, c’è attesa per il potenziale spettacolo che potrebbero mettere in atto i due attacchi, con la direzione del match affidata al signor Arienti di Cesena. Piacevole l’unico precedente con l’arbitro romagnolo per i valligiani, risalente alla penultima partita giocata dalla formazione di Felice e Paterna nello scorso campionato in quel di Casumaro: finì 0-2, con le reti di Tumolo e Senese. Proprio quest’ultimo, con il gol vittoria di domenica, ha aperto ufficialmente il tabellino dei marcatori della squadra valligiana nella stagione 2020-21 «Dopo sette mesi di inattività, sinceramente, non mi aspettavo una partita così buona da parte nostra», commenta l’esterno cresciuto nelle giovanili del Bologna. «A livello di squadra è stata un’ottima prestazione sia dal punto di vista tattico che da quello relativo a meccanismi e movimenti: al di là della vittoria, sono soddisfatto di quanto abbiamo mostrato». Un risultato, quella dell’andata, che costringe comunque i valligiani a tenere alta la soglia della concentrazione. «Sia noi che loro avevamo tanti assenti, mi aspetto che quella di oggi sia una partita interpretata diversamente, specie da parte loro. Se a Conselice hanno giocato molto alla ricerca di Borini, sulla fascia destra, questa volta mi aspetto che cerchino di lanciare la punta centrale per poi sfruttare la rapidità degli esterni». Rapida chiusura sugli obiettivi stagionali dell’ultimo capocannoniere valligiano (12 reti in 23 partite di campionato): «Mi piacerebbe almeno eguagliare il numero di reti siglate l’anno scorso: il mio obiettivo è quello, rispetto al passato gioco molto più vicino alla porta e mi sento a mio agio sotto rete. Avrò a disposizione due partite in più rispetto allo scorso campionato (la Promozione 2019-20 si chiuse alla giornata numero 24, i gironi di Eccellenza 2020-21 prevedono 26 partite, ndr), per cui spero di riuscirci». Yuri Barbieri – Claudio Leone / Ufficio Comunicazione Valsanterno 2009 Mail:comunicazione@valsanterno.net

SPORT, Basket: Intech Virtus Imola, buono scrimmage con Argenta

Cestistica Argenta-Intech Virtus Imola 71-107 (parziali: 11-19 / 28-45 / 44-66 / 59-94) Virtus: Dalpozzo 9, Aglio 11, Percan 17, Barattini 5, Begic 11, Murati 8, Piani Gentile 4, Savino 2, Ramilli 20, Salsini 12, Fusella ne, Locci 8. All: Regazzi Al PalaSalvatori di Consandolo, la Virtus Imola supera agevolmente la Cestistica Argenta 107-71, al termine di 5 parziali per un test match molto interessante per i colori gialloneri. Come previsto da coach Regazzi, il lavoro ed il tempo in palestra stanno volgendo a favore della squadra che sta aumentando l’amalgama durante il gioco. Da segnalare il rientro in campo di Ivan Begic, nella settimana in cui è rientrato in palestra insieme al gruppo. Contro Argenta, risultato praticamente mai in bilico, con la Virtus che vince ogni parziale, con fiammate che piegano la resistenza dei biancoazzurri. Bene al tiro Percan, Salsini e Ramilli che colpiscono indifferentemente da ogni lato e zona d’attacco. Di sostanza, con 3 triple, il ritorno in campo dopo l’infortunio di capitan Dalpozzo. La cronaca. Intech in campo alla palla due con Barattini, Dalpozzo, Ramilli, Percan e Locci. Inizia bene Ramilli che firma il 4-2 iniziale. E’ la buona mano di
Alex Percan (4 anche per lui) a firmare il nuovo vantaggio 8-4 a metà frazione. Fa il suo debutto in campo Ivan Begic e Ramilli firma il 10-4. Il parziale è griffato dall’ala cesenate che chiuderà a quota 11 i primi 10’, compresa una tripla che lancia i gialloneri. A segno Percan (6) e Begic (2). I gialloneri chiudono avanti 19-11 il primo quarto. Nel 2° quarto l’Intech schiera Murati, Begic, Salsini, Aglio e Locci. Dopo un paio di conclusioni errate da ambo i lati, è Aglio a scuotere il tabellone nel secondo parziale, recuperando palla nella transizione locale ed involandosi nel contropiede solitario che, poi, chiude inchiodando la schiacciata. E’ il movimento da pivot vecchio stampo di Locci e a piazzare il primo allungo significativo nella sfida (24-12). Argenta sbaglia parecchio al tiro e dai rimbalzi nascono parecchi contropiedi interessanti, come quello di Aglio con cui Salsini va in solitaria a segnare i primi punti personali di serata (26-12 al 3’10”). Imola non rallenta ed obbliga al timeout lo staff tecnico di Argenta con la tripla di Murati su assist di Begic al 4’. Coach Regazzi cambia il quintetto, inserendo Ramilli, Barattini, Percan e Dalpozzo. Locci e Ramilli segnano rispondendo ai canestri di Argenta, che si sblocca nel parziale per il 33-23 a meno di 3’ dall’intervallo. Dalpozzo dall’angolo punisce i biancoazzurri con la tripla del 36-23 all’8’. Percan sfrutta l’assist di Ramilli e l’Intech vola sul 38-23. A 30” dalla sirena capitan Dalpozzo replica dalla distanza alla tripla dei padroni di casa, firmando il 41-26. Quattro liberi suddivisi tra Ramilli e Locci chiudono il primo tempo sul 45-28 per una buona Virtus Imola. Nel parziale in luce Locci e Dalpozzo (6), Murati e Ramilli (4). Imola subito aggressiva fin dalla palla a due del 3° quarto, con Percan che intercetta il primo passaggio dei biancoazzurri, prima di creare l’assist al capitano per la tripla del +20 (48-28). Intech in campo con Dalpozzo, Barattini, Percan, Ramilli e Locci. Dopo il cesto dalla media distanza di Percan, passano diversi minuti senza canestri, con parecchi errori al tiro, qualche fallo di troppo e diverse palle perse per entrambe le compagini.
Escono Locci e Dalpozzo per far spazio a Begic e Aglio. Argenta realizza il primo canestro nel parziale al 4’ quando Imola è già avanti 7-0 (52-28 nel complessivo). Nella fase centrale del quarto è l’Intech ad apparire in affanno. Aglio sblocca la situazione al 6’ realizzando il 6° punto personale per il 56-35. Dalla lunetta i locali centrano, per la prima volta in serata, il vantaggio in un parziale portandosi sul 12-11 a 2’ dall’intervallo breve, ma in questo modo scuotono la reazione della Virtus: in 1’20” i gialloneri sparano in veloce sequenza con Ramilli (tripla), Aglio (canestro + libero aggiuntivo), Salsini e Locci, raggiungendo la vittoria anche del parziale sul 21-16, raggiungendo il 66-44 nel computo complessivo dei primi tre quarti. Intech in campo nel 4° quarto con Begic, Murati, Aglio, Salsini e Locci. Parte decisamente meglio la Cestistica Argenta che conduce 4-0 dopo circa 2’. Salsini con una bella penetrazione accorcia, imitato pochi istanti dopo da Begic con le stesse modalità. Salsini è attento ad intercettare il passaggio dei locali, per poi andare ad appoggiare il comodo contropiede. Imitato ancora una volta da Begic che è lanciato in contropiede da Aglio, dopo il recupero di Locci. Il bel canestro dalla media distanza dall’angolo sinistro di Salsini porta Imola sul 77-52 dopo 4’30”. Regazzi richiama Locci e Begic per mandare in campo Barattini e Percan al 5’. Al 6’ il play bolognese firma una tripla, seguito da Percan da sotto e da Murati da lontano, con la Virtus che prosegue l’assolo sul punteggio di 85-54 al 7’. Argenta continua a sbagliare al tiro ed i gialloneri riescono a sporcare una gran quantità di palloni, recuperandone in maniera costante. Aglio dalla lunetta firma il 90-57 quando si attraversa l’ultimo minuto di gioco. Sul suono della sirena si registra la tripla dall’angolo destro di Alex Percan che firma il definitivo 94-59. In accordo tra i due staff tecnici si disputa un 5° parziale di soli 5’, che l’Intech affronta inizialmente con Ramilli, Savino, Piani Gentile, Murati e Begic. E’ proprio il beniamino giallonero a sbloccare il punteggio con una bella tripla. Il tempo scorre veloce, con poche interruzioni. Per Imola sporcano il referto personale Savino e Piani Gentile, mentre Begic e Ramilli chiudono a 5 e 2 punti nel parziale. (foto Virtus Imola) Carlo Dall’Aglio Responsabile Area Comunicazione Marketing Intech Virtus Imola

lunedì 28 settembre 2020

CONGRATULAZIONI RECIPROCHE TRA MARCO PANIERI E STEFANO DOMENICALI

Una telefonata di congratulazioni reciproche, quella avvenuta nei giorni scorsi fra Marco Panieri e Stefano Domenicali. Se il presidente e ad di Lamborghini si è complimentato con Marco Panieri per la brillante vittoria alle recenti elezioni amministrative, il neo sindaco di Imola ha espresso a Stefano Domenicali tutta la sua soddisfazione, anche a nome della città, per il prestigioso ed importante incarico che andrà a ricoprire dal 2021. L’imolese Stefano Domenicali, infatti, sarà il nuovo responsabile della Formula 1, passando alla guida di Liberty Media, che dal 2017 ha rilevato i diritti della Formula 1 da Bernie Ecclestone. “E’ una grande soddisfazione sapere che Stefano Domenicali, imolese doc, sarà alla guida della Formula 1. E’ un riconoscimento alle sue straordinarie qualità professionali e doti umane – ha dichiarato il sindaco Marco Panieri -. Certo il suo nuovo ruolo potrebbe spingerci a sognare in grande per un futuro della F.1 nel nostro autodromo, anche dopo l’appuntamento dell’1 novembre. Ma per noi ora non è il tempo dei sogni, ma della realtà e dell’impegno, per organizzare al meglio il ‘Formula 1 Emirates Gran Premio dell’Emilia Romagna 2020’. Poi vedremo, sapendo che ai vertici della Formula 1 ci sarà chi conosce bene la storia del nostro autodromo e la competenza, la passione e l’affidabilità che contraddistinguono il nostro modo di lavorare”. Imola, 28 settembre 2020 CAPO UFFICIO STAMPA (Dott. Vinicio Dall’Ara)