sabato 23 settembre 2017

SERIE A: Ic Futsal, Marche indigeste

Nonostante una partita dal grande cuore, lIC Futsal esce sconfitta per 7-2 sul campo dellItalservice Pesaro nellanticipo della prima giornata del campionato di serie A1 di Calcio a 5. La formazione allenata da Vanni Pedrini, priva del portiere Juninho (squalifica di una giornata dal precedente campionato) e dellacquisto Ferrugem (problemi fisici), sblocca per prima il risultato con il gol di Murga ma a 2 secondi dalla fine del primo tempo incassa il pari per mano di Marcelinho. Dopo aver sfiorato il vantaggio (traversa ancora di Murga), lIC Futsal subisce il 2-1 sempre per mano di Marcelinho. Gli ospiti subiscono altri 2 gol per mano di Manfroi e Boaventura, ma cercano lo stesso di restare in partita, mostrando grande generosità. Tra 15.16 e il 16.33 della ripresa, il Pesaro crea però il solco decisivo segnando 3 volte. La rete di Salado sul finire di gara rende meno amaro il passivo per il definitivo 7-2.

LA PARTITA

L’IC Futsal schiera Battaglia in porta, Murga, Salado, Borges e Castagna. Dallaltra parte, invece, Pesaro risponde con Guennounna tra i pali, mentre Manfroi, Marcelino, Cesaroni e Tonidandel sono i giocatori di movimento. Dopo qualche minuto di studio da parte delle 2 squadre, i padroni di casa prendono le redini del gioco e creano diverse occasioni. La più ghiotta arriva dal tiro di Manfroi su punizione che colpisce il palo dopo il tocco di Battaglia. LImola Castello però regge lurto e risponde al 9.33 del primo tempo con Borges che si trova davanti al portiere. Solo un intervento in extremis di Marcelinho, che devia il pallone il calcio dangolo, evita guai peggiori al Pesaro. I padroni di casa provano la carta del portiere di movimento per cercare di sbloccare il risultato. La scelta però non porta i frutti sperati. Murga infatti ruba la palla e dalla propria area si rivela un cecchino, segnando l1-0 per lIC Futsal al minuto 10.41 del primo tempo. Il Pesaro cerca di scuotersi e guadagna una dubbia punizione da una buona posizione al minuto 12.44, ma la sassata di Boaventura va di poco fuori. Dopo un paio di minuti, è l’IC Futsal a farsi vedere in attacco: Borges recupera la palla poco fuori dallarea avversaria, la scarica a Saura che prova il tiro ma viene respinto dalluscita del portiere avversario. Sulla ribattuta, Saura prova nuovamente la conclusione che si perde però fuori. Al minuto 16.01 del primo tempo, Ceh viene abbattuto dallintervento di Tres che viene ammonito. La punizione dell’IC Futsal è però murata e sul capovolgimento di fronte, i padroni di casa vanno in contropiede con Tonidandel che trova Manfroi davanti a Battaglia. Lestremo difensore ipnotizza il giocatore avversario, compiendo un prodigioso intervento. Pochi secondi dopo, Tres cerca di riscattarsi dopo il giallo ricevuto e colpisce il palo con un tiro dalla lunga distanza. LIC Futsal stringe i denti per cercare di andare in vantaggio alla pausa, ma a 2 secondi dalla fine della prima frazione Marcelinho trova l1-1 su punizione.

Il secondo tempo inizia con il Pesaro subito pericoloso: Tonidandel arriva a ridosso della porta avversario risalendo la linea di fondo, ma ancora una volta Battaglia si rivela provvidenziale. Al minuto 3.03, lIC Futsal va a pochi centimetri dall1-2. Murga infatti vede Guennounna fuori dai pali e prova il tiro dalla propria area. Solo la traversa, a portiere battuto, nega la gioia del gol al giocatore spagnolo. Dopo aver sudato freddo, il Pesaro prende coraggio e crea diverse occasioni, senza mai trovare la porta. Al minuto 6.03, i padroni di casa centrano la rimonta e segnano il 2-1. Marcelinho, liberato con un gran colpo di tacco da un compagno, segna il vantaggio con un pallonetto su cui lincolpevole Battaglia non può nulla. LIC Futsal subisce il colpo a livello psicologico e incassa la rete del 3-1 per mano di un potente tiro in diagonale di Manfroi al minuto 8.03. Qualche minuto più tardi, Battaglia nega la tripletta a Marcelinho con un altro super intervento. Al 12.29, lIC Futsal recupera un nuovo pallone e Borges sfiora il gol sul perfetto assist di Castagna, con la palla che si perde fuori di poco. Neanche dopo un minuto, Boaventura mette in ghiaccio il risultato trovando la segnatura del 4-1. La partita di fatto finisce qui. Pesaro trova altre 3 segnature con Tres (15.36), Asensio (16.12) e Manfroi (16.33), mentre sul finire di partita, Salado rende meno amaro il passivo per lIC Futsal, segnando il gol del definitivo 7-2.


ITALSERVICE PESARO - IC FUTSAL 7-2 (p.t. 1-1)
ITALSERVICE PESARO: Guennounna, Tonidandel, Manfroi, Marcelinho, Cesaroni, Gentiletti, Tres, Asensio, Curri, Stringari, Lamedica, Boaventura. All. Diaz
IC FUTSAL: Battaglia, Jesùs Murga, Salado, Borges, Castagna, Saura, Čeh, Garofalo, Lari, Liberti, Magliocca, Bianchini. All. Pedrini
MARCATORI: 10'41'' p.t. Jesùs Murga (IC), 19'58'' Marcelinho (IP), 6'43'' s.t. Marcelinho (IP), 8'13'' Manfroi (IP), 13'12'' Boaventura (IP), 15'36'' Tres (IP), 16'12'' Asensio (IP), 16'33'' Manfroi (IP), 17'37'' Salado (IC)
AMMONITI: Tres (IP)
ARBITRI: Giovanni Zannola (Ostia Lido), Andrea Campi (Ciampino) CRONO: Pierluigi Tomassetti (Ascoli Piceno)


Ufficio Stampa

IC Futsal Stagione 2017/2018 

venerdì 22 settembre 2017

SERIE C1: Imolese Calcio 1919, parla Alessandro Grelle

Da Sx: Gianluca Matera e Alessandro Grelle
Imola, 21 settembre 2017 – La prima linea dell'Imolese ha un nuovo nome: ALESSANDRO GRELLE. Il noto pivot imolese, da tempo nelle mire della società rossoblu, cede, infine, alle lusinghe della squadra di casa: "A Faenza ho vissuto i due anni più importanti della mia carriera, sentendomi sempre protagonista. A stagione appena avviata mi sono reso conto che quel ciclo era finito e che, dunque, era il momento di partire per un nuovo viaggio. Le ambizioni e la professionalità dell'Imolese mi hanno convinto ed eccomi qua." Grelle, classe '92, comincia a giocare a calcio a 11 in tenera età, per scoprire il calcio a 5 a diciassette anni: "E' stato proprio mister Carobbi a farmi capire, dopo un provino, che quella era la mia vocazione. Sono partito dall'under 21 della Ma Group di A2, per poi entrare ufficialmente nella rosa della prima squadra l'anno seguente, in serie B. L'infortunio al ginocchio di tre anni fa mi ha tenuto lontano dai campi di gioco per sette mesi, dopo i quali è stata la paura il mio primo avversario. Nel Faventia di mister Bottacini ho ritrovato le motivazioni e la sicurezza necessari a tornare alla ribalta e per due stagioni siamo stati ai vertici della B." Alessandro scende di un gradino, per trovarsi, però, circondato da amici e da due allenatori d'eccezione: "La categoria passa in secondo piano rispetto all'ambiente e agli stimoli che la società trasmette. L'Imolese è una società proiettata nel futuro, che investe nei giovani come nessun'altra nel circondario. Il gruppo della prima squadra è ben assortito, fra giovanissimi e meno giovani, con due allenatori più che autorevoli. Sicuramente la presenza di un amico come Carlo Zanoni (ma conosco anche quasi tutti gli altri ragazzi) e di mister Bottacini sono stati determinanti per la scelta: essere in una realtà accogliente, con compagni affiatati e un allenatore che crede nel mio potenziale e che mi ha fatto crescere tanto, è fondamentale per me. Adesso sta al sottoscritto, arrivato in ritardo, entrare nei nuovi meccanismi di gioco e mettersi al pari dei compagni." Grelle completa un disegno rossoblu manchevole di un ritocco nel reparto offensivo: "Sono boa da sempre, un ruolo congeniale alle mie caratteristiche, più tecniche che di movimento. Mi ritengo un giocatore serio, che s'impegna e che ascolta, senza presunzioni. Il mio dovere, da pivot, sarà fare goal, ma, soprattutto, far fare più goal possibili. L'azione personale non m'interessa: quello che voglio è che la palla entri in rete e che la mia squadra vinca. L'Imolese vuole risalire: ed io con essa."

Stefania Avoni
Ufficio Stampa Imolese Calcio 1919

giovedì 21 settembre 2017

SERIE A: Ic Futsal, debutto col Pesarofano

Sarà un esordio decisamente “social” quello dell’IC Futsal nel massimo campionato di futsal italiano 2017/2018. Per la partita inaugurale della serie A, in programma al PalaFiera di Pesaro venerdì 22 settembre (ore 20.45), la Divisione Calcio a Cinque ha ufficializzato la realizzazione della prima diretta streaming del progetto mediatico “social match” attraverso la pagina Facebook dello stesso organo direttivo della categoria. Privo dello squalificato Juninho, sanzione residua dai play off della scorsa annata, Vanni Pedrini lancia tra i pali Battaglia e si affida al nuovo assetto iberico Murga-Salado-Saura. Se per i primi due atleti il posto nel quintetto d’avvio biancoverde appare cosa scontata, per Saura è preventivabile un ruolo da vice Castagna. Il gigante azzurro, tra i più pimpanti nei test match pre-campionato, è inamovibile negli schemi tattici dell’allenatore dell’Imola-Castello così come il neo capitano Borges. Trasferta insidiosa quella contro l’ambiziosa matricola rossiniana del tecnico Ramiro Diaz che annovera campioni del calibro di Bichinho, Assensio, Rudinei, Manfroi, Boaventura, l’eterno Tonidandel, il talento Stringari e l’ex capocannoniere della specialità Marcelinho. Si rammenta che la serie A 2017/2018 è tornata al format delle 14 squadre partecipanti con un imbuto retrocessione coinvolgente direttamente l’ultima classificata e costringendo ai play out penultima e terzultima del lotto (salvo divario uguale o maggiore agli 11 punti tra le due contendenti).

Vanni Pedrini (allenatore IC Futsal): “Incontro difficilissimo al PalaFiera di Pesaro. L’entusiasmo da neopromossa e la tipologia di organico allestito dalla dirigenza adriatica ci mettono subito al cospetto dell’elevato tasso qualitativo della massima serie 2017/2018. Stiamo lavorando da un mese intensamente in palestra per forgiare l’identità di un bel gruppo ampiamente rinnovato. Sono cambiati tanti giocatori ma quelli approdati in biancoverde hanno un comune denominatore legato al desiderio di confrontarsi con un campionato selettivo come quello italiano. Tecnica e tattica a parte, il clima nello spogliatoio è quello giusto, ci si aiuta a vicenda soprattutto nell’opera di ambientamento di alcuni atleti per la prima volta lontano dal proprio paese di origine. Aspettiamo il riscontro del campo, consci della mole di lavoro da sviluppare e delle necessarie tempistiche per plasmare la fisionomia”.


Ufficio Stampa

IC Futsal Stagione 2017/2018 

venerdì 15 settembre 2017

SERIE A: Ic Futsal, buon test con Milano

Banco di prova di assoluto interesse quello sostenuto nella scorsa serata dall’IC Futsal di Vanni Pedrini che supera in terra lombarda i pari grado del Milano C5 (3-5). L’antipasto amichevole di serie A sdogana una squadra emiliano-romagnola in grande salute dal punto di vista fisico e con crescenti credenziali tecniche. Tra i più pimpanti in campo lo spagnolo Salado, autore di una doppietta, il neo capitano Borges, Ziga e Saura con una marcatura a testa.

Intanto, la Divisione Calcio a cinque dirama l’ufficialità della diretta streaming sulla propria pagina Facebook del match Italservice Pesaro-Imola Castello Futsal. La grande ouverture della massima serie 2017/2018, in programma venerdì 22 settembre alle ore 20.45 al Palafiera di Pesaro, terrà a battesimo il progetto “social match” con platea di portata mondiale.

Arriva, inoltre, la conferma della squalifica del portiere Juninho per la prima giornata di campionato a seguito del cartellino rosso comminato al brasiliano nell’ultimo match play off della passata stagione agonistica.

Il direttore generale Mauro Pedinelli comunica, infine, il buon esito della trattiva che porta al Faventia (serie B) a titolo temporaneo il laterale Roberto Nuccio (classe 2000) ed il portiere Lorenzo Masi (classe 1996). Cessione definitiva ai manfredi del laterale offensivo Manuel Stranci (classe 1997) e prestito oneroso nella stessa direzione dell’estremo difensore Massimiliano Resta (classe 1997).

Ufficio Stampa

IC Futsal Stagione 2017/2018 

giovedì 14 settembre 2017

SERIE C1: Imolese Calcio 1919, esordio col botto in Coppa

SANTA SOFIA - IMOLESE CALCIO 1919:  1 - 3
SANTA SOFIA: Leoni, Badahi Mahmoud, Migliori, Aldini, Cirillo, Fariss, Casetti, Montalti, Lamorgese, Artoum, Ricci. All. Mengozzi.
IMOLESE: Carpino, Vittozzi, Scala, Badahi Merwane, Zanoni, Maccaferri, Paciaroni, Ferrara, Zaniboni, Spadoni, Malafronte, Radesco. All. Carobbi.
ARBITRI: DE FABRITIIS di Forlì e VALLI di Faenza.
RETI: p.t. 22' Radesco (I), 23' Casetti (S); s.t. 20' e 21' Spadoni (I).
AMMONITI: Casetti, Fariss, Zaniboni.
ESPULSI: -  
Meldola, 12 settembre 2017 - La prima apparizione ufficiale della stagione 2017/18, riserva una vittoria per il team rossoblu. E' il Santa Sofia, neopromosso in C1, a uscire sconfitto dopo una gara non scontata, che l'Imolese ipoteca con due azioni lampo in altrettanti minuti della ripresa. La prima frazione è il fisiologico riflesso di una preparazione estiva in fieri: a manovre abbozzate si alternano spunti interessanti che rendono la frazione abbastanza vivace. L'Imolese è propositiva in attacco, ma non altrettanto prolifica: la sola rete, al 22', nasce dall'iniziativa di Radesco che, scartati un paio di difensori, mette sotto le gambe del portiere. La risposta dei forlivesi, meno pericolosi degli avversari in area, è immediata: Casetti intercetta un passaggio errato dei rossoblu e scatta in attacco, violando la porta con diagonale basso sul secondo palo. L'ennesimo spreco dell'attacco imolese, tutt'altro che imperioso al cospetto di Lamorgese, vero pilastro della difesa locale, arriva sul finale: fallo di mano, il tiro libero di Spadoni al 28' finisce sul fondo. Nella ripresa è il Santa Sofia a condurre il gioco fino al 10': l'Imolese, impacciata, ritrova ordine solo con l'ingresso di capitan Zanoni. Il crescendo degli ospiti culmina con le due pregevoli reti di Spadoni, che ripaga con gli interessi l'errore del primo tempo: al 20' il suo tiro dalla metà campo entra con prepotenza in porta; al 21' il pivot travolge difensori e portiere, accompagnando la sfera oltre la linea di porta. Il Santa Sofia cerca di mantenere alta la tensione di gioco, ma il tiro di Casetta, dopo la prima rete avversaria, colpisce l'esterno della traversa. Si rivelano vane e le incursioni dei forlivesi al 28' e l'avvio del portiere di movimento al 29': Carpino & co blindano la porta. Per il Santa Sofia sarà necessario vincere contro il Rimini per continuare la sua avventura in Coppa Emilia. L'Imolese riassapora il gusto della vittoria: la prima tappa di una corsa lunga una stagione.


Prossimo turno – COPPA ITALIA (Imola, 23/09, ore 15.00): IMOLESE CALCIO 1919 - CALCIO A CINQUE RIMINI

Stefania Avoni
Ufficio Stampa Imolese Calcio 1919

mercoledì 13 settembre 2017

DAL COMITATO: riunione per le società che hanno Allievi e Giovanissimi

Si comunica che in data 16.09.2017 ad ORE 10.00 presso la sede del Comitato Regionale - via A. De Gasperi n. 42 Bologna – si terrà la riunione delle Società di CALCIO A CINQUE partecipanti ai campionati ALLIEVI e GIOVANISSIMI O.D.G. Organizzazione campionato ALLIEVI Organizzazione campionato GIOVANISSIMI Varie ed eventuali E’ molto importante la partecipazione di tutte le Società interessate.  

SERIE C2: il calendario di Rossoblu Imolese 1990 e Sassoleone 2015

Fra meno di un mese riparte il campionato regionale di serie C2 che vede impegnate due squadre imolesi, il Sassoleone 2015 e la Rossoblu Imolese 1990. Varato il calendario con gli appuntamenti clou in programma sabato 18 novembre e sabato 24 febbraio 2018. Si tratta infatti il derby giocato nel girone d'andata alla Bocciofila, campo di casa del Sassoleone, alle 15,30, mentre il ritorno si disputerà alle 15 sul campo del centro sociale Zolino.
Ecco il calendario:
1^ giornata (andata 7 ottobre – ritorno 13 gennaio 2018): Rossoblu Imolese 1990 – Onlysport -
Sassoleone – Forlimpopoli
2^ giornata (and 14 ottobre – rit 20 gennaio 2018): Atletico Santarcangelo – Rossoblu Imolese 1990 -
Polisportiva 1980 – Sassoleone
3^ giornata (and 21 ottobre – rit 27 gennaio 2018): Rossoblu Imolese 1990 – Città del Rubicone -
Sassoleone – Onlysport
4^ giornata (andata 28 ottobre – ritorno 3 febbraio 2018): Atletico Santarcangelo – Sassoleone -
Real Panigal – R
ossoblu Imolese 1990
5^ giornata (andata 4 novembre – ritorno 10 febbraio 2018): Rossoblu Imolese 1990 – Ceisa Gatteo - Sassoleone – Città del Rubicone
6^ giornata (andata 11 novembre – ritorno 17 febbraio 2018): Romagna – Rossoblu Imolese 1990 -
Real Panigal – Sassoleone
7^ giornata (andata 18 novembre – ritorno 24 febbraio 2018): Sassoleone – Rossoblu Imolese 1990
8^ giornata (andata 25 novembre – ritorno 3 marzo 2018): Romagna – Sassoleone - Rossoblu Imolese 1990 – Bellaria
9^ giornata (andata 2 dicembre – ritorno 10 marzo 2018): Erba 14 – Rossoblu Imolese 1990 - Sassoleone – Bellaria
10^ giornata (andata 9 dicembre – ritorno 17 marzo 2018): Rossoblu Imolese 1990 – Forlimpopoli -   Sassoleone – Erba 14
11^ giornata (and 16 dicembre – rit 24 marzo 2018): Ceisa Gatteo – Sassoleone - Polisportiva 1980 – Rossoblu Imolese 1990

venerdì 8 settembre 2017

SERIE C1: Imolese Calcio 1919, colpaccio Scala

Gianluca Matera e Alberto Scala
Imola, 7 settembre 2017 – Ci sono treni che passano una sola volta, treni che attendi per anni e che, inseguiti con ostinazione, riesci infine a prendere. ALBERTO SCALA coglie l'attimo, meritando l'ultimo posto disponibile nella rosa di partenza. "L'Imolese è una società che vuole tirare fuori dai ragazzi il centouno per cento del loro potenziale, offrendo le condizioni giuste per farlo. Chiunque - dice Scala - ne sarebbe attratto. Io ho aspettato due anni ed ora sono qui, sperando, un giorno, di diventare qualcuno per questi colori." Alberto, castellano, è un '94: un 'vecchio giovane' che ha assaporato la B e la A2 con la Ma Group, per lottare, lo scorso anno, nei play-off di C1 con l'Osteria Grande: "A 23 anni mi ritengo 'vecchio' solo per quello che ho già avuto modo di vedere, soprattutto nei due bellissimi anni nell'Imola. Credo di aver tanto da dare, ma, ancor, più, da imparare." Per nulla incline ai facili protagonismi, è il giocatore che, dietro ad un'apparente pacatezza, nasconde un'indole tenace e combattiva: "Se mi chiedi se preferisco fare goal o servirlo, ti dico che preferisco quest'ultima opzione: non per falsa umiltà, ma perchè credo nel valore della squadra. Mi ritengo una persona molto disponibile, che cerca di andare d'accordo con le persone e di farle andare d'accordo. M'impegno sempre al massimo e, se in campo o in panchina non sbraito o altro, è solo perchè sono concentrato in quello che faccio, senza lasciarmi travolgere dagli eventi." Laterale offensivo, è l'avversario che, forse, non ti aspetti: "Conosco i miei limiti e so che ci sono giocatori superiori a me tecnicamente: io rispondo col carattere. Essere più forti non significa avere la meglio: se riesci ad intuire le mosse dei tuoi avversari e non molli, hai vinto." La previsione di Alberto Scala per la stagione 2017/18: "Dove possiamo arrivare come squadra lo decidiamo noi. Col lavoro, la costanza e il sacrificio si può vincere: e vincere l'unica cosa che conta."

Stefania Avoni
Ufficio Stampa Imolese Calcio 1919

lunedì 4 settembre 2017

GIOVANILI: la proposta dell'Ic Futsal

Tutti a scuola di futsal. Come anticipato dalle parole del vicepresidente Roberto Broccoli, l’IC Futsal delinea la progettualità dedicata alla scuola di calcio a 5 che coprirà l’intera area geografica oggetto della recente fusione sportiva: Imola e Castel San Pietro Terme. Una dettagliata proposta, rivolta ad un’utenza di aspiranti calcettisti o semplici curiosi ed appassionati compresi nella fascia di classe 2006-2011, che prenderà il via da lunedì 18 settembre nella palestra imolese di Santo Spirito (mercoledì e venerdì dalle 16.30 alle 18, via Pisacane, 39) e nella palestra castellana Sassatelli (martedì e giovedì dalle 16.30 alle 18, viale Albertazzi, 300).
Due settimane di prova gratuita per testare la soddisfazione dell’offerta e la propria predisposizione alla specialità sotto la guida del direttore tecnico Alessandro Caroli coordinato dal responsabile del settore giovanile Francesco Trerè. Sempre presente una delegazione di atleti della prima squadra per impreziosire ogni seduta ed instaurare un filone di continuità con i grandi protagonisti della massima serie.

Iscrizioni e informazioni al numero telefonico 328.7813304 (Sig.Rensi), alla casella mail imolacastellofutsal@gmail.com oppure attraverso i social network ufficiali della squadra emiliano-romagnola.

Ufficio Stampa

IC Futsal Stagione 2017/2018 

domenica 3 settembre 2017

SERIE C1: Imolese Calcio 1919, Bouchaib: "E' un onore far parte di questo gruppo"

Bousaid Bouchaib
Imola, 3 settembre 2017 –  Nessun clamore, nessun palcoscenico, nessun riflettore puntato: BOUSAID BOUCHAIB è il team manager che preferisce il lavoro alle parole. E' l'uomo saggio e moderato che, venuto da lontano (Saettat, in Marocco), ha ricostruito la sua vita in un paese nuovo, diventando un italiano fra gli italiani. Portiere di calcio a 11 per lungo tempo, comincia la sua carriera da dirigente nel Real Tazzari. L'Imolese lo inserisce nel proprio organico cinque anni fa e in breve Bouchaib diventa una colonna portante della prima squadra: "E' un onore per me fare parte di questo gruppo, che stimo e da cui sento di essere stimato. L'Imolese Calcio 1919 è una società seria, professionale, organizzata: un esempio in questo mondo. Sono arrivato quando ancora si chiamava 'Rossoblu Imolese': siamo partiti dalla D e da allora non ci siamo mai fermati. Chissà, magari - sorride il team manager - ho portato fortuna io!" L'esperienza in B nella stagione trascorsa è stata, a suo parere, una vera e propria scuola per i suoi ragazzi: "Li ho visti crescere moltissimo e imparare tanto dal loro mister. L'arrivo di Alberto Carobbi, tre anni fa, ha rappresentato una svolta per l'Imolese: si è concretizzato il progetto giovani, svoltando, mentalmente, verso il professionismo. Io ho tre figli, nati e cresciuti qui in Italia: uno ha giocato nel settore giovanile rossoblu, un altro milita tuttora nella categoria Allievi, la terza segue da tifosa. Una società di calcio che non fa crescere i propri giovani, acquistando di continuo giocatori dall'estero, fallisce il suo compito, che è trasmettere la cultura dello sport alle nuove generazioni." A rosa quasi completa, il parere del team manager sul nuovo gruppo: "Sono molto fiducioso: mister Carobbi avrà al suo fianco un altro allenatore molto preparato e l'arrivo di tre nuovi giocatori andrà a colmare quel gap di esperienza che si è palesato lo scorso anno. I nostri giovani - prosegue Bouchaib - dovranno crescere sul piano tecnico e caratteriale, ma sono certo che non mancheranno di farlo: hanno un debito nei confronti della società che ha creduto in loro e devono ripagarlo." Sogni e rimpianti di Bousaid Bouchaib: "In cinque anni abbiamo vinto diversi trofei, ma non un campionato: è tempo di rimediare. Dove mi vedo tra dieci anni? Sempre nell'Imolese, magari in serie A! Se invece non avrò più l'energia per fare il dirigente, sarò il tifoso numero uno."

Stefania Avoni
Ufficio Stampa Imolese Calcio 1919

mercoledì 30 agosto 2017

SERIE A: Ic Futsal, colpo Ferrugem

L'esultanza di Ferrugem
Il presidente Matteo Brunori e tutto lo staff dirigenziale dell’IC Futsal comunicano con grande soddisfazione il raggiungimento dell’accordo su base annuale con il giocatore Daniel Gleison Ferrugem (classe 1988) ed il relativo inserimento nella rosa della prima squadra 2017/2018 che disputerà il Campionato Nazionale di serie A di futsal.

La voce circolava ormai da tempo tra gli addetti ai lavori, la stella verdeoro Ferrugem dopo la scorpacciata di titoli in patria (Sul-Americano, Paulista, Metropolitano, Copa Paulista, Taça Brasil e Catarinense) aggiunge un altro importante tassello alla propria carriera approdando nella massimo torneo italiano di calcio a 5 con la maglia grigioverde. Il "fixo" di San Paolo (1,81 m – 80 kg) saluta il Tubarao Futsal, ultima compagine sudamericana in ordine cronologico dopo le esperienze tra le fila del São Paulo, São Caetano, Corinthians, Suzano, São José, FC Caça e Tiro. Molteplici convocazioni nell'Under 20 della Seleção per un atleta che opera nella zona centrale e nevralgica del rettangolo di gioco adattandosi, all’occorrenza, all’impiego da laterale. Buone le doti realizzative e quelle di assist-man, come spiega il dg degli emiliano-romagnoli Mauro Pedinelli: “Siamo al cospetto di un fuoriclasse inseguito da moltissime squadre del campionato italiano e non solo. La volontà del ragazzo di misurarsi con il futsal tricolore dopo i successi in Brasile è risultata determinante, il post apparso sulla propria bacheca Facebook evidenzia un contagioso entusiasmo. Una presa importante che dimostra le intenzioni di questa società allergica al chiacchiericcio ma decisamente concentrata all’allestimento di un organico competitivo. Per questa fase di avvio del campionato siamo al completo, stiamo operando per la ciliegina sulla torta autunnale. Un regalo per le città di Imola e Castel San Pietro e tutti i nostri tifosi che hanno già riposto positivamente nell’anteprima della campagna abbonamenti”.

Ufficio Stampa
IC Futsal Stagione 2017/2018 

martedì 29 agosto 2017

LA LETTERA: il congedo di Igor Vignoli

Igor Vignoli in gol
E così è arrivato il tempo dei saluti. I titoli di coda non mi sono mai piaciuti nemmeno nei film perché si portano dietro quell’alone di malinconia che non rispecchia appieno il mio carattere. Sono davvero volati via questi tre anni in rossoblù, ad Imola, alla Cavina…la mia seconda casa. Le due promozioni consecutive dalla B alla A ed il quinto posto assoluto nella massima serie (con eliminazione dai play off senza sconfitte) resteranno scolpiti per sempre nelle pagine più eroiche di quella che, fino a qualche settimana fa, si chiamava Imola Calcio a 5 o Ma Group. Chi lo avrebbe mai detto! Ritorno sulle rive del Santerno con qualche primavera in più sul groppone e mi ritrovo, di sabato in sabato, a dipingere sul volto un sorriso da ragazzo. Avevo un sogno nel cassetto e l’ho coronato: giocare in serie A a futsal davanti alla mia gente di Romagna indossando la fascia da capitano. Un privilegio impreziosito dalla possibilità di guardare gli spalti gremiti ed incontrare gli occhi felici di mia moglie e dei miei due figli. Con loro ho un enorme debito di riconoscenza per le ore sottratte alla quiete domestica ed i movimentati week end su e giù per la penisola. La ciliegina sulla torta sarebbe stata quella di tornare ad indossare la maglia Azzurra: l’ho inseguita con tutte le mie forze ed i numeri dicono che l’avrei perfino meritata…pazienza, sarà per la prossima volta. L’Imola Calcio a 5 ha dimostrato al pianeta del pallone dal rimbalzo controllato che tutto è possibile curando l’alchimia tra cuore e lavoro. Ascoltatelo sempre il battito nel petto perché è il termometro più fedele di voi stessi, scandisce il ritmo delle emozioni, quelle che non mentono mai. Quante volte l’ho sentito durante la cavalcata promozione play off dalla serie A2 al paradiso o nei match incredibili della passata stagione. I ringraziamenti sono tanti perché un triennio di vittorie racchiude una folta schiera di protagonisti. Grazie ad Augusto ed Andrea Gubellini che mi hanno permesso di gustare un’altra volta la palestra Cavina da un’ottica privilegiata. Grazie al mio “Guru” Vanni Pedrini che ha fatto di tutto per consentirmi di elargire in ogni categoria il mio contributo alla squadra. Grazie al presidente Matteo Brunori per il feeling istantaneo instauratosi a dispetto del poco tempo trascorso insieme. Grazie a tutti i miei compagni per la stima, l’amicizia, la pazienza e la condivisione di un comune percorso. Grazie ai dirigenti ed ai tifosi per quelle pacche sulle spalle che non dimenticherò mai. Grazie alla stampa imolese per aver sempre tenuto alto il mio nome, ci ho messo l’anima per meritare il vostro rispetto. L’ultima dedica è quella più difficile perché parla di una maglia numero 10 rossoblù…grazie per tutte le emozioni, sei parte del mio cuore.
Igor “The Wall” Vignoli  

SERIE A: le parole di Matteo Brunori riguardo Igor Vignoli

L'abbraccio tra Matteo Brunori e Igor Vignoli
Si districa tra mille emozioni il presidente dell’IC Futsal Matteo Brunori dopo il congedo del capitano Igor Vignoli dal pubblico della palestra Cavina: “Igor Vignoli ha rappresentato per questa società il primo capitano nella storica massima serie del futsal nazionale ad Imola. Dovrebbe essere un modello per ogni ragazzo che decide di intraprendere questa carriera, per la dedizione e l'attaccamento alla maglia che ha dimostrato. Lo abbiamo aspettato tanto quest'anno, troppo rispetto alle tempistiche normalmente tollerate per qualsiasi atleta inserito in una programmazione di un gruppo altamente rinnovato. Purtroppo questa attesa non è servita per convincerlo a disputare un altro anno in serie A con la casacca dell’IC Futsal. Il suo ruolo sarebbe stato determinante nel trasmettere ad una squadra dall’età media poco più che ventenne il sentimento che anima il nostro impegno nel fare sport. La vera scommessa e la vera sfida consistono proprio in questo: scegliere il cammino più difficile che porta però al massimo risultato in caso di successo, allestendo una rosa giovane, affamata di ribalta, ad alto tasso di crescita umana e sportiva. Lo ringrazio per quello che ha fatto durante la straordinaria stagione 2016/2017, gli auguro il meglio dal punto di vista personale e formulo un sincero in bocca al lupo alla nuova società che lo vedrà giocare. Per noi è un arrivederci, non certamente un addio.

Ufficio Stampa

IC Futsal Stagione 2017/2018 

lunedì 28 agosto 2017

SERIE A: Ic Futsal, ingaggiato Ceh Ziga

Ceh Ziga
Il presidente Matteo Brunori e tutto lo staff dirigenziale dell’IC Futsal comunicano con grande soddisfazione il raggiungimento dell’accordo su base annuale con il giocatore Ceh Ziga (classe 1995) ed il relativo inserimento nella rosa della prima squadra 2017/2018 che disputerà il Campionato Nazionale di serie A di futsal.

Laterale difensivo sloveno, ex capitano del Brezje Maribor (serie A), Ziga vanta diverse convocazioni in Nazionale e la partecipazione alla prestigiosa Coppa Uefa Futsal. “Siamo davvero soddisfatti perché il giocatore era nel nostro mirino da tempo - commenta il Direttore Generale Mauro Pedinelli – nonostante la giovane età, Ziga vanta già importanti esperienze in ambito internazionale avendo marcato alcuni dei migliori pivot del mondo, un nome su tutti: Ricardinho. Prestante fisicamente, dotato di un micidiale tiro dalla distanza, lo sloveno incarna la pedina ideale nel nostro progetto di valorizzazione della rinnovata rosa. Dateci il tempo di crescere, dal punto di vista anagrafico siamo l’organico più giovane della massima serie; grande fiducia in questo gruppo e nelle capacità di Mister Pedrini che primeggia in Europa per quanto concerne la fase di preparazione atletica”. Ceh Ziga ha già debuttato in maglia grigioverde sabato scorso nel test match amichevole alla palestra Cavina contro il Calcio a 5 Imolese Calcio 1919 vinto dal neonato sodalizio emiliano-romagnolo (5-2: doppietta di Borges, Castagna, Garofalo ed autogoal di Malafronte).

Ufficio Stampa

IC Futsal Stagione 2017/2018 

domenica 27 agosto 2017

SERIE C1: Imolese Calcio 1919, il programma delle amichevoli

Imola, 25 agosto 2017 – La stagione 2017/18 dell'Imolese Calcio 1919 abbandona la progettualità della carta ed entra nel vivo. Il raduno al Centro Bacchilega, lunedì 21 agosto, apre ufficialmente la fase preparatoria, che terminerà idealmente il 30 settembre, in coincidenza col debutto nel campionato. Se Andrea Righini e Nerio Rensi dovranno occuparsi l'uno della parte atletica, l'altro della preparazione dei portieri, Mister Carobbi e il suo braccio destro, mister Bottacini, dovranno, in quaranta giorni, riassemblare un gruppo già esistente, integrando al meglio i tre nuovi acquisti. La prima amichevole, a pochi giorni dall'inizio dei lavori, avrà luogo sabato 26 agosto, alla Cavina: i cugini della neonata IC FUTSAL C5, militante nella massima serie, rappresenteranno un vero e proprio 'test pressure' per i rossoblu. Mercoledì 30 agosto sarà invece il FOSSOLO 76 a far visita ai ragazzi dell'Imolese, in una sorta di prova di campionato: le due squadre, infatti, saranno dirette avversarie nel girone di C1. Venerdì 1 settembre staff e giocatori partiranno per Loiano: il ritiro, della durata di tre giorni, sarà funzionale sia ad una full immersion nel lavoro di preparazione, sia a cementare i rapporti fra squadra e staff. Domenica 3 settembre l'APOSA, riammessa in C1 a seguito della richiesta di ripescaggio, raggiungerà l'Imolese in ritiro. Sabato 9 settembre sarà la volta della Coppa Emilia: la prima giornata vedrà l'Imolese scontrarsi col Santa Sofia, in quel di Meldola. Seguiranno altre due amichevoli: martedì 12 settembre arriverà a Imola il Gatteo di C2, mentre sabato 16, a riposo dalla Coppa, l'Imolese andrà in trasferta a Sant'Agata per il quadrangolare con la squadra locale, neopromossa in B, il Kaos Under 19 e l'Olimpia Regium. L'ultimo impegno pre-campionato sarà la terza giornata di Coppa, sabato 23 settembre, a Imola, contro il Rimini. Il ritmo serrato imposto ai rossoblu richiederà tranquillità e concentrazione: una marcia veloce, che dovrà far arrivare l'Imolese pronta all'appuntamento del campionato.

Stefania Avoni
Ufficio Stampa Imolese Calcio 1919

lunedì 21 agosto 2017

SERIE A: Ic Futsal, la campagna abbonamenti

Anche se la grande ouverture casalinga in campionato sarà soltanto il prossimo 30 settembre contro i campioni d’Italia della Luparense, l’IC Futsal apre la campagna abbonamenti per la stagione agonistica 2017/2018 in serie A in concomitanza della prima uscita amichevole di sabato 26 agosto (ore 15.30) alla palestra Cavina contro il Calcio a 5 Imolese Calcio 1919. Tredici appuntamenti sugli spalti di via Boccaccio per raggiungere il traguardo della permanenza nella categoria per il neonato sodalizio che accomuna le prestigiose storie di futsal di Imola e Castello. Il clamoroso e cotinuo sold out registrato nella passata annata tinta di rossoblù ha dettato le linee guida del nuovo tesseramento curato dall’ufficio marketing capeggiato dal vice presidente Roberto Broccoli. “La vittoria più bella…Siete Voi, impresso a caratteri cubitali davanti ad una delle tante cartoline degli spalti gremiti nell’impianto di via Boccaccio, non è uno slogan ma l’assoluta verità – spiega l’ex numero uno del Castello Calcio a Cinque – Per una realtà come la nostra che vive il sogno serie A senza la possibilità di fare follie a livello di budget, il viscerale feeling instauratosi con il pubblico diventa l’elemento prioritario del nostro operato. Abbiamo dimostrato agli avversari che la Cavina non è facile terra di conquista grazie alla miccia passionale della nostra tifoseria, autentico sesto uomo in campo”. Il numero delle formazioni rivali aumenta con il torneo portato a quattordici protagoniste (13 partite tra le mura amiche) ed il prezzo dell’abbonamento intero (75 euro) cala vertiginosamente in proporzione al singolo biglietto d’ingresso (9 euro). In pratica oltre quattro partite in omaggio o, se preferite, un costo medio a match fissato in meno di 6 euro. “Vogliamo garantire ai nostri abbonati la concreta convenienza della sottoscrizione che si attesta in termini di assoluta competitività del rapporto spettacolo/prezzo – prosegue Broccoli – Riduzione ancora più sensibile per la tessera ridotto donna ed Under 16 con il solito ingresso gratuito riservato agli Under 10”.

Nello specifico:

Biglietto Intero (singolo match campionato): 9 euro (13 partite)

Prezzo Abbonamento Intero: 75 euro (meno di 6 euro a partita, 4 partite in omaggio)

Biglietto Ridotto Donna e Under 16 (singolo match campionato): 7 euro

Prezzo abbonamento Ridotto (Donne e Under 16): 65 euro (5 euro a partita, 3 partite in omaggio)

Under 10: ingresso gratuito

Sottoscrizione delle tessere in anteprima sabato 26 agosto (ore 15.30) presso l’atrio della palestra Cavina di Imola poi, dal 4 settembre, ogni lunedì e giovedì dalle ore 19,00 alle ore 20,00 presso l’ingresso dello stesso impianto sportivo imolese.

Per tutte le info e prenotazione dell’abbonamento sono attive la casella mail imolacastellofutsal@gmail.com e la pagina ufficiale di Facebook Imola Castello Futsal ASD.

Per tutti gli abbonati sarà possibile acquistare al prezzo simbolico di 5 euro la tshirt della linea merchandise ufficiale IC Futsal nelle colorazione bianca, nera o verde. La stessa sarà disponibile in loco per l’acquisto da parte di tutta l’utenza interessata al costo di 10 euro.


Ufficio Stampa - IC Futsal Stagione 2017/2018 

SETTORE GIOVANILE: l'impegno dell'Ic Futsal

Con la prima squadra immersa nella preparazione agli ordini di Mister Pedrini ed il terzetto Brunori-Pedinelli-Broccoli a caccia degli ultimi ritocchi per completare la rosa 2017/2018, analizziamo la panoramica sul settore giovanile targato IC Futsal. Le decise parole del vice presidente Roberto Broccoli pronunciate nel giorno della presentazione della fusione futsal tra Imola e Castello, al riguardo della basilarità del settore giovanile, hanno trovato l’immediata concretezza operativa. Area necessariamente rinnovata negli interpreti e guidata dall’ex capitano rossoblù Francesco Trerè, prezioso tassello di raccordo tra società e staff tecnici.

Under 19, categoria di recentissima genesi da parte della Divisione Calcio a 5, nelle sapienti mani del responsabile tecnico Marco Giordano che vanta una passata stagione da “full immersion” tra Under 21 e prima squadra in serie A2 (girone di ritorno) del Castello Calcio a Cinque. Preparazione atletica affidata al Prof.Guido Morrone con inizio attività fissato in agenda al prossimo 4 settembre. Match casalinghi domenicali (ore 11) alla palestra Cavina di Imola per una squadra che annovera talenti del calibro di Bianchini, Ercolani, Lari, Garofalo, Paolini e numerosi elementi della ex Juniores rossoblù.

Under 17, altra novità dell’annata 2017/2018 che sostituisce il campionato Juniores, sotto la guida tecnica dell’esperto Daniele Fiorentini in passato capo allenatore dell’Imola, Castello e Faventia nei principali tornei nazionali. Al suo fianco Manuel Nobili, imolese doc, indimenticabile protagonista sul parquet con le casacche dell’Imola, Castello e Kaos. Prime corse il prossimo 28 settembre con quartier generale nei match casalinghi al PalaGenius.

Scuola calcio a 5 ulteriormente potenziata dalla storica sinergia territoriale grazie alla combinazione delle reciproche esperienze passate. Alessandro Caroli, ex giocatore delle giovanili della Juventus ed attuale secondo allenatore della prima squadra IC Futsal di serie A, si occuperà dello sviluppo e del consolidamento dei raggruppamenti delle nuove leve ad Imola (palestra Santo Spirito) e Castel San Pietro Terme (palestra Sassatelli).

Emblematica, dal punto di vista qualitativo, la presenza di Ivan Nicolò nel ruolo di preparatore dei portieri del settore giovanile IC Futsal.

Nutrita la schiera dei dirigenti al seguito del settore giovanile: Bruno Antonelli, Fabrizio Rensi, Lorenzo Liverani e Riccardo Pasini (tesseramenti) completano il minuzioso organigramma settoriale.

Per tutte le info inerenti alla Scuola calcio a 5 e relative iscrizioni per la stagione 2017/2018 sono attive la casella di posta elettronica imolacastellofutsal@gmail.com ed il numero telefonico 339.4106275 (Francesco Trerè).

Ufficio Stampa

IC Futsal Stagione 2017/2018