venerdì 30 gennaio 2015

SERIE C1: Young Line, alla Cavina col fanalino di coda Fidenza

Terza giornata di ritorno ed ennesimo, folto, elenco degli assenti nella Young Line: 'Non ci saranno Badahi, infortunatosi al ginocchio, Ferrini, squalificato, Paolini, impegnato nelle giovanili e Balducci. Speriamo almeno di recuperare Bandini. La lista è pesante, ma si può giocare a regime ridotto per un po'. Dobbiamo stringere i denti e far fronte comune. In campo, d'altro canto, si scende in cinque' afferma il diesse Carobbi. 'Sabato siamo riusciti a vincere in un campo quasi impossibile, portando a casa tre punti. Ora più che mai, tutte le antagoniste ai primi della classifica devono far punti, pena la vanificazione dei play-off'. Prosegue Carobbi: 'E' un campionato strano, influenzato dalla regola dei giovani in campo. Sabato giocheremo contro il Fidenza: scordiamoci la classifica, che non significa nulla, e diamo il massimo.' Un cenno all'importante sfida degli Allievi, domenica 1 febbraio: 'Sarà la prima finale di una competizione per le giovanili biancoblu: un momento storico per la Young Line. Gli Allievi affronteranno l'avversario più temibile nella finale di Coppa Emilia, il Kaos. Essere arrivati fin qui è già un successo e dimostra che i nostri ragazzi crescono bene'. 

CAMPIONATO (31/01, ore 18.30 a Imola) :  YOUNG LINE CALCIO A 5 - FIDENZA S.R.L.

Stefania Avoni (Ufficio Stampa - ASD Young Line Calcio a 5)

SERIE B: Ma Group, domani derby casalingo col Castello

Esultanza
Archiviata la sosta del torneo di serie B per la concomitante disputa del primo turno della fase a triangolari della Coppa Italia di categoria, la Ma Group si rituffa nella programmazione del campionato con la terza giornata del girone di ritorno. Sabato 31 gennaio (ore 16) riflettori puntati sulla palestra Cavina per il derby con l’A.S.D. Castello Calcio a Cinque. Dodici punti in classifica per la camaleontica squadra emiliana reduce dal bruciante k.o. interno di misura con il Futsal Monza (0-1). Tre vittorie, tre pareggi e sette sconfitte per la rosa dello squalificato Mister Agostini alle prese con i fisiologici limiti del peggior reparto offensivo del raggruppamento (solo 26 reti all’attivo). Il ruolino di marcia dei castellani di Marco Cavina (5 goal) e del terzetto Nobili – Palombi – Scozzatti (12 reti complessive) registra una sola gioia (San Biagio Monza) e due pari (Futsal Bologna, Futsal Monza) lontano dall’Emilia. Statistiche ed un divario di venticinque lunghezze di vantaggio in graduatoria che indirizzano il pronostico sulla truppa rossoblu conscia delle difficoltà patite nel match d’andata a San Lazzaro (1-2). Trattasi di derby, non un confronto qualsiasi, con tutte le sfumature emotive e l’aurea di imprevedibilità che ne delineano l’univoca fisionomia. “Ci aspettano sette partite in un mese tra campionato e Coppa Italia, ognuna delle quali risulterà fondamentale lungo il nostro cammino. Iniziamo sabato contro un Castello che nella sfida d’andata ci ha creato molti grattacapi offrendoci, però, l’opportunità di crescere nell’analisi dei nostri errori e delle nostre mancanze. Mister Agostini sta facendo un ottimo lavoro con i suoi ragazzi, il gruppo poggia su una base solida ed esperta costituita dai vari Nobili, Palombi, Milia alla quale va aggiunto l'estro del giovane Cavina e le ottime parate di Cassano. Entriamo in una fase cruciale della stagione ed abbiamo lavorato duro per presentarci al meglio”, commenta Mister Vanni Pedrini. Curiosa sbirciatina all’impegno dell’eterno antagonista Bubi Merano che ospita il Real Cornaredo, terza forza del girone B, tripla in schedina.  
L’intenso calendario della squadra di Fiorentini e Pedrini prevede, inoltre, un successivo appuntamento infrasettimanale dedicato alla Coppa Italia di serie B. Il successo dei piemontesi I Bassotti contro il Futsal Villorba (5-3) programma la trasferta della capolista imolese, martedì 3 febbraio (ore 18.45), in terra veneta ospite degli sconfitti di Mister Frizziero. Un remake dell’ultimo confronto in cadetteria datato 2010/2011, stagione della promozione in serie A2 dei trevisani attualmente al secondo posto del girone C. Fissata per martedì 17 febbraio (ore 15) sulle rive del Santerno la terza, ed ultima, giornata della fase a triangolari del trofeo tricolore con I Bassotti di Druento. Un solo pass d’accesso alla Final Eight della manifestazione in cartellone il 10/11/12 aprile 2015.

Mattia Grandi
Ufficio Stampa MA Group Imola Calcio a 5 2014/2015

giovedì 29 gennaio 2015

CSI: Recuperi a favore di Pub Mc Cleod (Castel San Pietro Terme)

Girone C
Nel recupero della ottava giornata di andata, il Pub Mc Cleod vince facilmente 15-0 in casa dell’Aci Gladiatores, i gol sono di Roncassaglia (5), Colombari e Andrea Baruzzi (3), Giorgi (2), Gaddoni e Di Pasquazio. Altro recupero (11° di Andata) il Pub Mc Cleod fra le mura amiche vince 8-3 contro l’Atletico Follia grazie ai gol di Roncassaglia (2), Mariani (2), Colombari, Di Pasquazio, Baruzzi e Giorgi.
Nel “2° Trofeo Sport Time” al termine della 11° giornata di andata troviamo al comando Roncassaglia (Pub Mc Cleod) a quota 40 centri, segue a 28 gol Dal Monte (Ciemmedi), poi Spica (Villa Real) e Paragliola (Serraglio) con 24 gol, a quota 23 reti troviamo Ciriello (Pub Grace O’ Malley), per Marco Nesi (Campinoti) e Fontana (Cimbria) abbiamo 21 centri, e poi a quota 20 gol troviamo Quattrosoldi (Pub Grace O’ Malley) e Ferri Daniele (Bar Renzo), con 19 centri segue Annarumma (Bingo’s) e a quota 18 reti Freddi (3mc), poi a 16 gol fatti abbiamo Spadoni (S.Prospero) e Faino (Bar Renzo).

PARLANO DI FUTSAL: Il Resto del Carlino del 29 gennaio 2015


ALLIEVI: Young Line, domenica caccia alla Coppa

La finale della Coppa Emilia-Romagna degli Allievi mette di fronte domenica 1 febbraio alle 18 Young Line e Kaos. Il campo di gioco è quello della palestra Morselli delle scuole Romagnoli in via Rodari a San Giovanni in Persiceto.

L'INTERVISTA: il giornalista Gian Piero Travini: "A cinque anni ho incontrato il futsal ed è diventato una passione"

Gian Piero al lavoro
Lo potete vedere e ascoltare su Videoregione o leggere sulla Voce di Romagna. Mai banale e spesso sorprendente Gian Piero Travini scopre le carte sul suo rapporto col calcio a cinque. Come hai incontrato il calcio a 5 nella tua carriera?
"Il primo contatto l'ho avuto all'età di cinque anni. Ho visto la partita tra Palmanova e Torrino seguendo mio fratello che ha fatto l'arbitro per 10 anni in serie A sfiorando di diventare internazionale. Alla fine io ho preferito il giornalismo. Una delle prime partite fu l'ultima di Raul Albani da giocatore, allenato da un giovanissimo Alberto Carobbi".
Di cosa ti occupi o ti sei occupato?
"Ho la fortuna di occuparmi delle mie passioni, il futsal e il pugilato. Ma la mia prima attività è il Cesena calcio perché così chiedono i lettori. Quando posso scrivo anche di finanza ed economia".
Hai trascorsi anche come giocatore. Se sì che ruolo preferisci e come definiresti le tue giocate?
"A bassi livelli ho giocato come portiere. Ricordo una volta in cui andai a vedere un allenamento di Raul Albani, con cui ho tuttora un buon rapporto, e mi chiesero di parare un rigore a Kike Oropel, la sua "cucaracha". Mi misi i guantoni, Kike tirò una "sivella" che sento ancora. Gliel'ho parata o almeno credo. Anzi, in realtà sono andato a recuperare le mani nella porta vicino al pallone".
Facendo il giornalista hai conosciuto giocatori importanti. Se sì fai una classifica?
"C'è la storia bella di Marchino Ercolessi che ho conosciuto Cesenatico perché suo babbo era amico di mio fratello. Giocava nella Primavera del Padova ma era basso e allora gli abbiamo suggerito di giocare a calcio a 5. E' partito dal Petrarca Padova e ora è un punto fermo della Nazionale. Poi dico Raul Albani di cui ho visto le ultime partite e che poi è diventato un allenatore che ha cambiato il futsal. A livello di legame affettivo penso poi a Igor Vignoli. Non posso scordare Marcio Antonio Zancanaro che quando è venuto per la prima volta a Cesena sembrava un alieno. Altri giocatro com Davide Germondari, Michele Fantini in Romagna hanno dato parecchio. Anche Oropel quando era giovane è stato uno dei più forti visti dalle nostre parti".
 

GIUDICE SPORTIVO: Imolese Calcio 1919, Carlo Zanoni in diffida

Il giocatore dell'Imolese Calcio 1919, Carlo Zanoni, è andato in diffida per aver ricevuto la terza ammonizione.

GIUDICE SPORTIVO: Ferrini appiedato, Valvieri in diffida

La partita tra Young Line e Olimpia Regium in programma alle 16 di sabato 7 febbraio alla palestra Cavina. Daniele Ferrini è stato squalificato per un turno per recidiva in ammonizione avendo ricevuto il quarto cartellino giallo. Daniele Valvieri è in diffida avendo preso il settimo giallo.

SERIE D: risultati e classifica

Risultati: Virtus Cesena 2010 - Ever Green 7-1, Stella Azzurra Zolino - Atletico Santarcangelo 4-3, Parco Pironi - Delfini Rimini 0-2, Serraglio - Erba 14 6-4, Rossoblu Imolese 1990 - Sporting Castel Guelfo 4-2. Riposava: Forlimpopoli.
Classifica: Virtus Cesena 2010 18; Delfini Rimini 16; Rossoblu Imolese 1990 15; Stella Azzurra Zolino, Serraglio 12; Parco Pironi 9; Erba 14, Ever Green 5; Atletico Santarcangelo 4; Forlimpopoli, Sporting Castel Guelfo 3. (grazie a www.ilcalcioa5.com).

mercoledì 28 gennaio 2015

L'INTERVISTA: Daniele Valvieri della Young Line: "Vinto grazie a fortuna, grinta e voglia di vincere collettiva"

Daniele Valvieri
Facciamo due chiacchiere col giocatore della Young Line Daniele Valvieri dopo il successo esterno col Ponte Rodoni:
 Tornate con i tre punti di stretta misura. Che partita è stata?
"Ci sono state tante occasioni come al solito e ne abbiamo concretizzate poche. Abbiamo pagato gli errori sotto porta andando sotto 2-1, poi fortunatamente abbiamo ribaltato il risultato su due ripartenze".
Come si può dividere il match?
"Un tempo a testa".
Perché avete vinto?
"Fortuna, grinta e voglia di vincere collettiva. Comunque sono stati tre punti fondamentali".
Ora siete al quinto posto in zona playoff. C'è un po' di rammarico per i punti gettati all'inizio?
"Molto rammarico, ma adesso non ha senso pensarci. Dobbiamo concentrarci partita dopo partita e avvicinarci il più possibile alla testa della classifica".
Qual è il punto di forza che avete ora?
"Pian piano stiamo acquisendo consapevolezza nei nostri mezzi, ma non è abbastanza. Le cose da.migliorare sono tantissime".
Su cosa c'è da lavorare?
"La prima.cosa è sicuramente l'approccio alla partita. Il resto viene di conseguenza".
Personalmente come consideri la stagione?
"I conti li facciamo alla fine".
Avete match casalingo con l'ultima. Classica partita da non sottovalutare?
"E' una partita come tutte le altre, non dobbiamo sottovalutare nessuna squadra".
Aggiungi qualcosa?
"Mi rivolgo alla squadra: non molliamo, i sacrifici e il duro lavoro ci ripagheranno. Lo.dobbiamo alla societá che crede.in noi".
 

martedì 27 gennaio 2015

SERIE C1: Imolese Calcio 1919, doppio Marcattili e il Casalgrande non è Real

Giacomo Marcattili
Mordano, 24 gennaio 2015 - Gara: Imolese Calcio 1919 – A.S.D. Real Casalgrandese - Risultato: 5 - 3 (p.t. 3 - 1)
Imolese Calcio 1919: Albertazzi Luca, Mantosia Fabio, Vittozzi Francesco, Tasca Giuseppe, Pasini Riccardo, Tabanelli Nicholas, Giagnorio Michele, Longari Giorgio (cap), Zanoni Carlo, Magnani Carlo, Marcattili Giacomo, Aprili Matteo. All. Battilani Stefano.
A.S.D. Real Casalgrandese: Ferraro Luigi, Scavone Domenico, Ferrari Mattia, Zarrella Eduardo, Codeluppi Giovanni, De Risi Francesco (cap), Rames Antonio, Bovolenta Alex, Spagna Simone, Rizzuto Francesco, Salviani Riccardo. All. Simonazzi Cristian.
Reti: 2' p.t. Marcattili (1919), 5' p.t. Longari (1919), 9' p.t. Rizzuto (Real), 26' p.t. Zanoni (1919), 6' s.t. Scavone (Real), 28' s.t. Marcattili (1919), 29' s.t. Vittozzi (1919), 30' s.t. Scavone (Real).
Ammoniti: 18' p.t. Zanoni (1919), 23' p.t. Rames (Real), 3' s.t. Codeluppi (Real), 17' s.t. Ferraro (Real), 17' s.t. Zarrella (Real). Espulsi: 10' s.t. De Risi (Real).
Mordano – Dopo un lungo periodo di trasferte, l’Imolese Calcio 1919 torna nuovamente a giocare nel proprio campo e lo fa affrontando il Real Casalgrandese, terzo in classifica. Dopo l’ottima prestazione di sabato scorso, Longari e compagni, hanno la possibilità di mettersi alla prova e verificare il proprio stato di forma. Sicuramente i presupposti per una buona partita ci sono tutti e al quinto minuto i padroni di casa sono già in vantaggio 2 a 0: al secondo Marcattili, appostato sul secondo palo, riceve palla da Vittozzi e deve solo appoggiare in rete, mentre al quinto è Longari che, su passaggio di Mantosia, parte in contropiede e, resistendo alla carica di Ferraro, arrivato sulla tre quarti fa partire un tiro che batte Spagna in uscita. Al settimo è Mantosia a rendersi pericoloso con un tiro di prima ma il giovane portiere ospite devia in angolo. Passano solo due minuti e gli ospiti accorciano le distanze: Rizzuto, all’altezza della tre quarti si gira bene superando due avversari e tira potente sul secondo palo, battendo Albertazzi. L’Imolese non si scompone, continua a controllare il gioco, arginando ogni tentativo offensivo avversario e, all’undicesimo, è Albertazzi a mettersi in mostra con una doppia parata, prima su tiro da fuori di Rames con deviazione di Codeluppi, proprio davanti a lui, poi dello stesso numero 9 bianco che al volo colpisce la ribattuta. Al ventiduesimo ghiotta possibilità per i rossoblù, Magnani recupera palla al limite della propria area e, arrivato al limite dell’area avversario, scarica a Longari sulla sinistra ma il capitano non aggancia. L’appuntamento con il gol è solo rimandato, perché al ventiseiesimo Albertazzi vede lungo Zanoni e lo serve, il numero 11 imolese si gira bene e arrivato al limite dell’area tira, battendo Spagna in uscita. Il primo tempo si chiude con il Casalgrande in attacco ma la difesa di casa non lascia spazi, ribattendo colpo su colpo ogni tentativo offensivo. La ripresa si apre nello stesso modo, ma al sesto gli ospiti riescono a perforare la difesa di casa: una bella triangolazione di prima tra Rizzuto e Scavone porta il primo al tiro, Albertazzi respinge e la palla arriva dritta su piedi del numero 6 ospite che calcia, indisturbato, in porta. Passano appena due minuti e l’Imolese ha l’occasione di allungare: Longari, sulla fascia sinistra, ruba palla a De Risi, supera due avversari e arrivato sul fondo riesce a calciare al centro dove c’è Magnani solo, ma la palla rimbalza addosso al giovane imolese e torna in gioco. Poco dopo è Mantosia, grazie ad una triangolazione con Zanoni, ad arrivare al tiro ma è il palo a negargli la gioia del gol. Anche gli ospiti hanno due occasioni pericolose, ma Albertazzi si oppone in entrambe i casi e devia i due tiri di Rizzuto. Il ritmo della partita è incalzante, i veloci capovolgimenti di fronte tengono col fiato sospeso i numerosi spettatori sugli spalti. Quando mancano appena due minuti, più recupero, alla fine dell’incontro arriva l’uno due imolese. Al ventottesimo Vittozzi batte una rimessa laterale sulla sinistra e serve Longari, il capitano calcia sul secondo palo dove è appostato Marcattili, che deve solo appoggiare in rete. Passa appena un minuto ed è Vittozzi a partire in contropiede e a battere Spagna in uscita. Allo scadere arriva il terzo gol ospite dopo una bell’azione, Rizzuto riesce a servire Scavone che, in area, batte Albertazzi e Marcattili. Altra prova di valore degli uomini di Battilani che, con un gioco efficace e preciso, continuano a dimostrare la validità del lavoro svolto in settimana. Un’ottima difesa e una ritrovata precisione, sono l’arma in più di questa squadra. Prossimo impegno sabato 31, alle 15 a Carpi, contro il Virtus Cibeno.

Ufficio Stampa
Imolese Calcio 1919 SSDaRL
Settore Calcio a 5

lunedì 26 gennaio 2015

GIOVANILI: Young Line, gli Allievi in finale di Coppa

Imola, 25 gennaio 2015 - Risultato storico per gli Allievi di Carobbi e Rinaldi, che conquistano la prima finale di Coppa nel curriculum delle giovanili della Young Line. Il successo per 2 a 1 dell'andata viene esaltato dalla replica, per 5 a 2, del ritorno. Nel primo tempo i biancoblu si serrano nella propria metà campo, a difendere il risultato positivo ottenuto in trasferta. Al 5', tuttavia, Angelotti salta l'uomo e con un tiro da fuori area segna la prima rete. La frazione si sviluppa in maniera equilibrata, con azioni offensive da ambo le parti (qualcosa in più da parte dei locali, che non concretizzano). Al 20' e al 25' i F.lli Bari, approfittando di due errori difensivi degli imolesi, si portano in vantaggio con due goal su punizione. La Young Line si impone nella ripresa, con un'alacre attività offensiva. In soli sette minuti, a partire dal 15', i padroni di casa realizzano ben quattro reti, creando un divario non colmabile. E' Struzzo ad agguantare il pareggio, segnando a porta vuota su allungo di Salvini.  Quest'ultimo tiene per sè la rete successiva, su tiro da fuori area.  Il 4 a 2 è di Paolini, che mette nel sette su schema da calcio d'angolo. Chiude definitivamente i giochi Cocuzzo. La Young Line dovrà incontrare in finale la vincente fra Bagnolo e Kaos: in palio la Coppa Emilia. 
Sono sempre gli Allievi a battere l'Aposa nella categoria Juniores. Le assenze dei titolari più grandi fanno sì che la compagine in campo sia quasi esclusivamente 'allieva'.  Il primo tempo è paritario, senza sussulti. Al 12' è Paolini a realizzare, da respinta corta del portiere su tiro di Zaniboni. Al 23' arriva il pareggio dei bolognesi. Nella ripresa gli imolesi alzano il ritmo, senza andare troppo in pressione. Gli ospiti di rado entrano in area, mentre i biancoblu creano una miriade di occasioni, concretizzate al 5' e al 20': il primo goal è di Neri, su sponda di Malafronte; il secondo è di Malafronte, su assist di Struzzo. 
We splendente o per la formazione Allievi, che fra una settimana si giocherà il primo titolo delle giovanili biancoblu in terra bolognese. 
 
ALLIEVI --  YOUNG LINE CALCIO A 5 - F.LLI BARI :   5 - 2
Prossimo turno - COPPA - finale (01/02, ore 18.00 a Bologna): da definirsi
JUNIORES -- YOUNG LINE CALCIO A 5 - APOSA F.C.D.  :   3 - 1
Prossimo turno - CAMPIONATO (30/01, ore 20.30 a Castel San Pietro Terme) :  ASS CLUB - YOUNG LINE CALCIO A 5 
 
Stefania Avoni (Ufficio Stampa - Young Line Calcio a 5)
 

SERIE C2: Start Five, tre punti con la Polisportiva 1980

Santa Maria Nuova, 24 gennaio 2015 - Ottima prestazione e risultato prezioso per lo Start Five, che si avvicina minaccioso alla zona play-off.  La vittima di turno è la Polisportiva 1980, che, battuti gli ospiti all'andata, perde gara e quarto posto in classifica, scavalcata dall'Osteria Grande. La prima azione offensiva è di Silvestrini, che al 4' mette oltre il perimetro della porta. La rete numero arriva un minuto dopo e porta la firma di Romagnoli (primo goal personale nello Start Five), su assist prelibato di Rensi. Gli ospiti raddoppiano all'8': Silvestrini, ricevuto da Livera, con un abile colpo di tacco, il pallone perfetto, con freddezza insacca. Al 19' la saetta di Belletti sorprende Monducci e riduce le distanze. Ricciardelli tenta di ripristinare il vantaggio con un tiro di potenza: Domeniconi respinge a fatica, Sandri recupera e segna al 21'. Sullo scadere, Ricciardelli replica su punizione: tiro imparabile, rete numero quattro. La ripesa si apre con la prodezza di Monducci su tiro di Bagnolini. La Polisportiva 1980 non ci sta a perdere e, incitata dal folto pubblico, cerca in tutti i modi la via del goal. Al 12' Belletti, autore della prima rete, viene espulso: lo Start Five approfitta della superiorità numerica e Ricciardelli (14') realizza la sua personale doppietta. I locali non mollano e al 23' trovano la rete, su punizione, con Cacchi. Lo Start Five pressa, mentre i locali propongono Cacchi come portiere di movimento. La scelta tecnica porta al goal numero tre, al 29': Cacchi si inserisce a destra e segna. Gli Imolesi si impongono dopo una gara ad alta intensità, su un campo non congeniale e pur privi degli squalificati Dal Monte e Di Leo. Il prossimo sfidante sarà il Futsal Bellaria, vittorioso sullo Start Five, all'andata, per 3 a 0. 

POLISPORTIVA 1980 - START FIVE : 3 - 5 
START FIVE: Di Filippo, Romagnoli, Sandri, Carrozzo, Livera F., Livera F.J., Rensi, Marcorello, Ricciardelli, Silvestrini, Monducci, Palladino. All. Vannini.
POLISPORTIVA 1980: Domeniconi, Montesi, Pasini, Belletti, Babakhanov, Bezzi, Capuano, Bagnolini, Cacchi, Rossi, Donini, Rosetti. All. Fabbri.
RETI: 5' Romagnoli, 8' Silvestrini, 19' Belletti, 21' Sandri, 32' e 14' s.t. Ricciardelli, 23' s.t. e 29' s.t. Cacchi.
Prossimo turno - CAMPIONATO (31/01, ore 15.00 a Imola, Bocciofila) :  START FIVE - FUTSAL BELLARIA
 
Massimo Ferri/Stefania Avoni (Dirigente Start Five - Ufficio Stampa Start Five)