sabato 22 novembre 2014

SERIE B: la Ma Group si libera di un Ossi duro

Torna al successo la Ma Group (2-3) impegnata nella difficile trasferta in terra sarda contro l’Ossi C5 San Bartolomeo. I fantasmi del pareggio casalingo con il Futsal Monza svaniscono nel volo di collegamento con l’isola, gli imolesi atterrano al Nuovo Palasport di Ossi convinti delle proprie credenziali. Un match ricco di insidie per le indubbie qualità degli avversari orfani dello squalificato Thiago Ribas ed a caccia dei primi tre punti formato domicilio della stagione. Partono bene gli ospiti imponendo il proprio possesso palla per lunghi tratti nel corso della prima frazione che si chiude a reti inviolate soltanto per i meriti del portiere isolano Argilli e per difetto di precisione dei rossoblu (0-0). Decisamente pirotecnica la ripresa che si apre con il meritato vantaggio della Ma Group: tredicesimo sigillo personale di Borges con la complicità dell’estremo difensore locale non impeccabile sul tiro del brasiliano (0-1). Il pareggio dell’Ossi arriva cinque minuti più tardi con una azione personale del gioiellino Roberto Fiori che si libera di Barbieri e spara sotto alla traversa (1-1). Il boato del nuovissimo impianto sportivo sassarese non destabilizza la concentrazione di Imola conscia dell’importanza dell’intera posta in palio. Occorrono tutta l’esperienza e la classe di Vignoli per rimettere il muso avanti. L’ex Kaos Futsal confeziona il capolavoro del sabato pomeriggio: finta mancina, palla spostata sul destro e fendente ad incrociare in fondo al sacco (1-2). Il San Bartolomeo inserisce l’uomo di movimento ed attacca a testa bassa alla ricerca del pari che arriva per un errore di Nicolò su tiro dalla distanza dell’ex Capecce (2-2). I minuti finali abbracciano tutte le sfaccettature emotive. Capecce calcia fuori il tiro libero della generosa vittoria concesso per l’esaurimento dei bonus falli romagnoli, Anderson De Santana, su assist di Drago, non perdona con il piattone di sinistro da tre punti (2-3).“Questi sono successi che fanno bene alla mente ed alla classifica, squadra tosta l’Ossi, imporsi in Sardegna non sarà facile per nessuno. Buon primo tempo poi, trovato il goal, abbiamo sprecato un paio di occasioni per il raddoppio. Sottolineo la grande freddezza caratteriale dei nostri ragazzi, non hanno smesso un istante di credere nel colpo corsaro. Bravo il loro portiere, errore su tiro libero di Capecce di discutibile interpretazione arbitrale (relativamente al sesto fallo e concomitante esaurimento bonus, ndr), tripudio al fischio conclusivo. Meritano tutti un grande applauso, avanti così!”, commenta Mister Fiorentini. Non muta il volto della classifica, la capolista Bubi Merano (21 p.) vincente in terra romagnola contro il Faventia (1-3) conserva due lunghezze di vantaggio sulla compagine del presidente Gubellini (19 p.). Sabato 29 novembre (ore 16.30) seconda trasferta consecutiva per la Ma Group impegnata al Pala Vasco de Gama nel derby con il Futsal Bologna 2003. Invischiati nei bassifondi della classifica a quota quattro punti (1 vittoria, 1 pareggio, 5 sconfitte), i felsinei di Mister Miramari sono reduci dalla batosta lombarda contro il Futsal Monza (6-3). Sembra una chimera l’ottimo settimo posto conquistato al termine della stagione 2013/2014 grazie al capocannoniere del torneo Fabio Drago (45 goal), oggi terminale offensivo di Imola ed indimenticato pupillo della tifoseria petroniana. Vietato sottovalutare i padroni di casa che presentano in rosa elementi dalla nota valenza tecnica come Secchieri, Straface, Munari e Magon. 

Ossi C5 San Bartolomeo: Argilli, Vargiu, Loriga, Demartis, Fiori V., Casula, Hernandez, Canu D., Pirpan, Fiori R., Canu M., Capecce. Allenatore: Llorens
Ma Group: Carpino, Drago, Barbieri, Cannata, Trerè, Scala, Anderson De Santana, Borges, Gallamini, Vignoli, Conti, Nicolò. Allenatori: Fiorentini – Pedrini
Arbitri: Pisani (Aprilia) – Carradori (Roma 1)
Cronometrista: Ruiu (Sassari)
Marcatori:  fine primo tempo 0-0; 4’st Borges (Ma), 9’st Fiori R. (OSB), 14’st Vignoli (Ma), 16’st Capecce (OSB), 18’st Anderson De Santana, fine partita 2-3.

Mattia Grandi
Ufficio Stampa MA Group Imola Calcio a 5 2014/2015


SERIE C2: risultati e classifica

Risultati: Fossolo 76 - Città del Rubicone 3-4, Romagna - Bellaria 7-5, L'Eclisse - Sporty F. Ravenna 6-3, Modigliana - San Gabriele 6-5, Osteria Grande - Polisportiva Forlì No-Stop 2-2, Polisportiva 1980 - Ceisa Gatteo 4-2, Santa Sofia - Start Five 0-2.
Classifica: Sporty F. Ravenna, Polisportiva 1980 20; Polisportiva Forlì No-Stop 19; Città del Rubicone 18; Osteria Grande, Modigliana 14; Romagna, Start Five 13; Bellaria 12; Santa Sofia
8; L'Eclisse 7; San Gabriele, Fossolo 76 6; Ceisa Gatteo 5. (grazie a http://www.ilcalcioa5.com/emilia_romagna/serie_c2b/classifica/2014_2015.php).

SERIE B: risultati e classifica

Risultati: Castello - Real Cornaredo 4-5, F.lli Bari Reggio Emilia - San Biagio Monza 5-3, Faventia - Bubi Merano 1-3, Monza - Bologna 2003 6-3, Ossi San Bartolomeo - Imola 2-3, Saints Pagnano - Tigullio 9-2.       22/11/2014     
Classifica: Bubi Merano 21; Imola 19; Saints Pagnano 13; Real Cornaredo, Monza 12; Ossi San Bartolomeo 10; F.lli Bari Reggio Emilia 7; Faventia 6; Castello 5; Bologna 2003 4; Tigullio, San Biagio Monza 3. 

venerdì 21 novembre 2014

SERIE C1: in Coppa domani derby tra Young Line e Imolese Calcio 1919

Derbyssimo domani alle 15,30 alla palestra Cavina. Sono impegnate per la Coppa Italia la Young Line e l'Imolese Calcio 1919.

SERIE B: Ma Group, trasferta sarda contro l'ex Capecce

Smaltita l’amarezza per il pareggio casalingo contro il Futsal Monza della scorsa settimana, la Ma Group si rimbocca le maniche in vista della più lunga trasferta stagionale del girone B della serie cadetta. Volo aereo in Sardegna, Nuovo Palasport di Ossi nel sassarese, il navigatore satellitare rossoblu memorizza le coordinate della delicata sfida con l’Ossi C5 San Bartolomeo. Domani (ore 15) seconda e terza forza del torneo si incontrano per un match da tripla che promette scintille. In completa antitesi le statistiche di rendimento della compagine sarda imbattibile in trasferta (3 vittorie su 3 incontri) mai gioiosa tra le mura amiche (1 solo punto raccolto). Nata nel 2009, la formazione allenata dall’argentino Juan Manuel Llorens affronta per il secondo anno consecutivo il campionato di serie B dopo la tranquilla salvezza datata 2013/2014. Discreta colonia sudamericana nella rosa isolana con la prolifica coppia offensiva Thiago Ribas – Hernandez, nove goal in due. Quattro centri per l’ottimo Fiori, solo una marcatura per l’ex Imola Denis Capecce. 
“Sabato, a mio avviso, incontreremo una delle squadre più forti del campionato. I sardi allenati dall’ottimo collega Llorens si avvalgono di un'ottima organizzazione di gioco e di giocatori tecnici come Ribas, Hernandez e Capecce, vecchia conoscenza del pubblico imolese. Una buona settimana di allenamenti con crescente intensità e con la consapevolezza della probante natura dell’impegno in Sardegna. Il gruppo è molto motivato e desideroso di scendere in campo per cancellare gli amari postumi del pareggio contro Monza”, spiega Mister Pedrini. Un occhio necessariamente rivolto allo smartphone per la consultazione delle notizie provenienti dalla terra di Romagna dove il Faventia ospita la capolista Bubi Merano.

Mattia Grandi
Ufficio Stampa MA Group Imola Calcio a 5 2014/2015

lunedì 17 novembre 2014

UNDER 21: Falco ok col Castello

Secondo successo consecutivo per l’Under 21 Falco che si aggiudica il derby di categoria contro il Castello Calcio a 5 (5-2) grazie alle doppiette del tandem Vitale – Oshama ed alla rete di Scala. Una vittoria che proietta a metà classifica del girone E (6 punti) la squadra allenata dalla premiata ditta Fiorentini – Pedrini dopo i black out di avvio torneo.
Domenica 23 novembre (ore 11) derby romagnolo in terra manfreda contro il Faventia Calcio a 5.

Mattia Grandi
Ufficio Stampa MA Group Imola Calcio a 5 2014/2015

JUNIORES: netta affermazione della Young Line

Luca Bandini
Mordano, 16 novembre 2014 - La Juniores mantiene il secondo posto in classifica superando il Ponte Rodoni per 7 a zero. Protagonisti dell'incontro sono gli 'eroi' della vittoria in C1 contro il Real Casalgrandese: Bandini e Badahi. A soli due minuti dal fischio d'inizio, è proprio Bandini, su calcio d'angolo di Malafronte, a tirare sul secondo palo, realizzando il primo goal. I biancoblu schiacciano nella propria metà campo il Ponte Rodoni, che non trova la strada per la porta avversaria. Parca di goal fino al 20', la Young Line ribalta la percentuale di realizzazione: azione personale di Bandini, che salta due uomini a servire Badahi, che segna a porta vuota. Due minuti dopo è ancora l'accoppiata delle meraviglie a concrfetizzare: tiro di Bandini, respinta del portiere, Badahi recupera e chiude. Al 25' Badahi, da posizione defilata, tira di potenza mettendo la palla sotto la traversa. Replica Bandini: azione personale di Salvini, che tira, respinta corta del portiere, Bandini sistema. Nella ripresa Neri (minuto 2') si aggiunge alla lista dei marcatori: scatta in attacco, salta due uomini e davanti al portiere conclude. Bandini chiude la rassegna dei goal al 5', in triangolazione con Neri. Le incursioni in area imolese degli avversari sono rare anche nel secondo tempo. Ponte Rodoni non in giornata, prestazione della Young Line più che positiva.

YOUNG LINE CALCIO A 5 - FUTSAL PONTE RODONI :   7 - 0

YOUNG LINE: Resta, Salvini, Cocuzzo, Angelotti, Bandini, Neri, Malafronte, Badahi, Paolini, Rubri, Bettini, Zaniboni. All. Carobbi.

Prossimo turno - CAMPIONATO (23/11, ore 10.00 a Imola) :  IMOLESE CALCIO 1919 - YOUNG LINE CALCIO A 5

Stefania Avoni (Ufficio Stampa - ASD Young Line Calcio a 5)

SERIE C1: la Young Line vince

Imola, 15 novembre 2014 - Quando tutto sembra impossibile,
la sola scelta, alternativa alla resa, è il coraggio. La Young Line rialza la testa e si destreggia fra i flutti avversi domando l'oceano delle proprie insicurezze. E lo fa unita, poggiando sul pilastro Ricciardelli, artefice di una prestazione magistrale, su Gelimeri, vulcanico veterano, su Ferrini, l'incontenibile genio dell'area e su Grandi, mastino a custodia della porta. Al loro fianco ci sono i giovani della Juniores, linfa vitale della squadra: Bandini, Badahi e Greco scendono in arena e, da leoni, esaltano il nome del settore giovanile biancoblu. L'avversario è di prima scelta e l'avvio non può che essere cauto per i locali. Il Real Casalgrandese arriva subito in area con manovre fluide, veloci e insidiose, imponendo a tutta la Young Line l'arretramento in difesa. Più gli avversari si fanno pericolosi in attacco, più i biancoblu affilano i denti, dando prova di agonismo e determinazione. L'attacco è affidato ai singoli: Ferrini tenta l'effetto sorpresa da subito, senza, però, il supporto dei compagni, impegnati nelle retrovie; Ricciardelli si affida alla sua potenza di tiro, prendendo il palo all'8'; un minuto dopo il capitano parte in contropiede, a servire in area un Bandini che temporeggia, chiudendo, parato, in scivolata. Se fino al 16' è il Real Casalgrandese a prevalere in attacco, dal 16' al 23' è la Young Line, smaliziatasi, a costruire. Al 19' sono interventi fortunosi della difesa avversaria a ostacolare il vantaggio locale, a cui mira nuovamente Gelimeri al 23', parato. La terza fase del tempo è un testa a testa fra le due squadre: esperienza da un parte, travolgente energia e determinazione dall'altra. Al 29' la Young Line incorre nel sesto fallo: De Risi s'incarica del tiro libero e Grandi, imperturbabile, lo para. I compagni ripagano la fiducia del portiere con un'azione spettacolare: al 31', contropiede bruciante di Gelimeri, passaggio filtrante dal limite del campo per Ferrini, il cui volo provvidenziale in rete si trasforma in goal. Nel secondo tempo è il Real Casalgrandese, stupito da un avversario coriaceo che gioca con mezza Juniores, a soffrire. La Young Line continua a giocare aperta, lasciando a Grandi il compito di bloccare le incursioni avversarie (3', 4', 13'). Gelimeri, al 1' e al 6',  mette alle strette Vinciguerra, che trattiene a stento due tiri micidiali. E' ancora quest'ultimo a compiere un miracolo a fronte di un tiro ravvicinato di Ferrini: respinta, Ricciardelli spara fuori il rimpallo. Al 10' è il capitano biancoblu a sfoggiare la sua classe innata: il suo calibrato diagonale da fuori area si crea un varco fra i difensori, lasciando di stucco il portiere. Al 18' Ferrini esalta il pubblico: gioco fermo, a un secondo dalla ripresa il suo tiro filtrante si insinua fra le gambe del portiere trasformandosi nel terzo goal. Il fiato comincia a farsi corto per i biancoblu, iperattivi ed ubiqui per tutta la partita. In due minuti il Real Casalgrandese accorcia le distanze, approfittando di errori difensivi del neo-entrato Venturelli, ancora lontano dal recupero pieno post infortunio: al 19' e al 20' prima Scavone, poi Salviani, segnano. Sono le prestazioni individuali, finalizzate al bene comune, a determinare la forza del gruppo biancoblu: la defezione di uno solo determina il caos generale. Ferrini rientra in campo e la Young Line ritrova il suo equilibrio perfetto. Gli avversari fanno di tutto per agguantare il recupero, ma l'impressionante sforzo difensivo di Bandini vanifica le manovre. Al 31' è Ferrini stesso a salvare la porta. Sempre al 31' il capitano Ricciardelli è costretto, dopo sessanta minuti da protagonista, a lasciare il campo per un infortunio al polso. La sua fedele spalla Gelimeri corre a mettere in salvo il risultato: è il 32' e il suo pallonetto colpisce la traversa. Il fischio finale toglie al Real Casalgrandese la chance di pareggiare e restituisce alla Young Line la speranza: nonostante le avversità, nonostante le pesanti assenze, sono l'audacia e la fede nel gruppo a rendere tutto possibile.

YOUNG LINE CALCIO A 5- REAL CASALGRANDESE C5:   3 - 2

YOUNG LINE: Grandi, Gelimeri, Moustadrif, Paolini, Ferrini, Ricciardelli, Bandini, Venturelli, Neri, Badahi, Greco, Resta. All.Vanni.
REAL CASALGRANDESE: Vinciguerra, Ferraro, Mazizi, Scavone, Ferrari, Codeluppi, De Risi, Spagna, Rizzuto, Salviani, Rossano. All. Simonazzi.
RETI: 31' e 18' s.t. Ferrini, 10' s.t.Ricciardelli, 19' s.t. Scavone, 20' s.t. Salviani.
AMMONITI: Venturelli, Codeluppi, Ferrini.

ARBITRI: sig. TINTI di Modena e VENGA di Lugo di Romagna.


Prossimo turno - COPPA ITALIA (22/11, ore 15.30 a Imola) :  YOUNG LINE CALCIO A 5 - IMOLESE CALCIO 1919

Stefania Avoni (Ufficio Stampa - ASD Young Line Calcio a 5)

domenica 16 novembre 2014

CSI: dominano Cs Zolino, Cimbria, Bar Renzo e Pub Mc Cleod

Girone A
Il C.S. Zolino espugna 4-1 il campo del Saint Francis, con i gol di Gabriele Berti, Luca Polini, Calamelli e Cassetta, per i santi a segno Marco Carroli.
ASD Serraglio senza problemi supera largamente 11-4 il Circolo S. Prospero, i gol per la Torre Band di Paragliola (4), Coppola (2), Mauriello (2), Pannunzio, Ghiulai e Taurino, per il S. Prospero a segno Enrico Gentilini (3) e Matteo Spadoni.
Meno facile del previsto per il C.S. Campanella che ottiene i tre punti superando di stretta misura 1-0 gli Amici di Baccio, il gol che ha deciso l’esito della partita porta la firma di Manuel Rensi.
Valanga di gol nella gara fra OCR Bubano e Campinoti 09, finita 9-6 per i padroni di casa, i gol per l’ OCR Bubano di Vincenzo Lo Russo (5), doppietta di Capozio, poi un gol a testa per Ciavarella e Grandinetti, per i Campinoti 09 4 reti del bomber Marco Nesi e una doppietta di Capitan Fusco.
OCR Bubano scatenata si aggiudica 7-5 anche il recupero della 4° giornata andata a spese dell’Atletico Imola in cerca ancora dei primi punti in classifica,
i gol per l’ OCR di Vincenzo Lo Russo (3), Tancredi, Ciavarella Capozio e Gulinelli, per l’Atletico Imola a segno con 2 reti a testa Alex Bernabei e El Handaoui, un gol di Ciro Iacomino.
Sen Spirit in caduta libera viene seccamente sconfitto in casa 8-2 dal Cafè di Zolino, i gol per il Sen Spirit di Vivoli e Di Filippo, mentre per il Zolino vanno in gol Giovanni Pagnani con 4 reti, poi tripletta di Mascolo e una rete di Hamid.

Girone B 
Non trova ostacoli il Bar Renzo che vince largamente 9-2 in casa dei Bingo’s Friends, mattatore della serata Daniele Ferri a segno con 5 reti, doppietta per Faino, poi i gol di Andrea Andalò e Luca Serravalli, per i Bingo’s doppietta di Annarumma.
La 3mc Piancaldoli supera di stretta misura 4-3 il Ravaglioli grazie alla doppietta di Freddi e ai gol di Pifferi e De Martino, per il Ravaglioli a segno Miccichè, Mattia Santandrea e Cantagalli.
Non perde colpi Cimbria (ex Sea) stavolta vince senza problemi 4-1 contro la Rosso Blu Imolese che va in gol con Patrizio Armaroli, per la squadra di Mazzini le reti di Andrea Fontana (2), Mirri e Marco Pini.
Immobiliare Santerno corsaro vince 5-2 in casa della Polisportiva Ponticelli, a segno per il Mordano Simone Mandia (2), Marco Gonni (2) e Daniele Russo, per il Ponticelli in gol Davide Mongardi e Simone Ronchini
Il Poggio Pollino cede 9-6 in casa contro il Pub Grace O’ Malley, le reti per la Camaggi Band di Quattrosoldi scatenato autore di 6 gol, poi a segno anche Andrea Limoni, Matteo Mazza e Ciriello, per i padroni di casa in gol Dario Ficara (2), Simone Stagni, Grillini, Battilega e Marco Raspanti.

Girone C 
Il Pub Mc Leod continua la serie positiva e si impone 5-1 contro il Forum Cornelii, 4 reti per bomber Roncassaglia, un gol di Di Pasquazio chiude le marcature per i castellani, gol della bandiera per il Forum Cornelii di Luca Mazza.
La Ciemmedi passa facilmente 10-3 alla Stalla in casa dei 78-ers, i gol per i padroni di casa di Luca Betti (2) e Brughieri, per la Ciemmedi 5 reti di Alan Dal Monte, doppiette di Balisteri e Rossellini e una rete di Isacco Gavanelli.
Ancora a segno il Villa Real che vince 8-6 contro l’Atletico Follia, fanno a segno per il Villa Real Antonino Spica con 6 reti, poi doppietta di Draghetti, risponde con 6 gol Luca Barberi per l’Atletico Follia.
Un punto a testa per i Gladiatores e lo Scatolificio Medicinese che pareggiano 4-4 una gara moto equilibrata e ben combattuta, le reti per i Gladiatores di Mirco Geminiani autore di una tripletta e un gol di Beniamino Mongardi, per il Medicina a segno con una doppietta a testa Delrio e Marco Liverani.
Imolese 1919 ha la meglio 6-4 del Caffè Emilia, i gol per l’Imolese di Marius Mihai (3), Perez Garrigos, Nazario Russo e Domenico Stallone, per il Caffè Emilia i gol di Filippo Sarti (3) e Cappelli.

Nel “2° Trofeo Sport Time” al termine della 6° giornata di andata troviamo
al comando Paragliola (Serraglio) con 18 gol fatti, seguito a quota 17 da
Roncassaglia (Pub Mc Cleod), con 16 reti Quattrosoldi (Pub Grace O’ Malley), poi con 14 reti abbiamo Spica (Villa Real) e Marco Nesi (Campinoti), infine a quota 12 gol fatti Polini (C.S. Zolino), Dal Monte (Ciemmedi), Ciriello (Pub Grace O’ Malley), Fontana (Cimbria). (in collaborazione con il Csi).

SERIE C1: risultati e classifica

Risultati: Aposa - Rimini 2-1, Fidenza - Bagnolo 1-7, Castello - Imolese Calcio 1919 3-7, Ponte Rodoni - Virtus Cibeno 4-2, Olimpia Regium - Ass. Club 2-0, Young Line - Real Casalgrandese 3-2. 
Classifica: Olimpia Regium 21; Bagnolo 18; Ass. Club 13; Imolese Calcio 1919, Ponte Rodoni 12;   Real Casalgrandese 11; Virtus Cibeno 9; Rimini, Aposa, Young Line 7; Castello 2; Fidenza 1. (grazie a http://www.ilcalcioa5.com/emilia_romagna/serie_c1/classifica/2014_2015.php).

sabato 15 novembre 2014

SERIE D: Rossoblu Imolese 1990 ko al debutto in campionato

VIRTUS CESENA vs ROSSOBLU IMOLESE 1990 6-3

VIRTUS CESENA:
Cavina, Fabbrocini, Lamorte, Vitale, Macrelli, Cappelletti (C), Pavirani, Melini, Bagnolini, Succi, Guardigni, Dallara, Magnani.

ROSSOBLU IMOLESE:
Mirri L. , Bassi, Golinelli, Gavanelli, Franceschelli, Sarti (C), Mazzetti, Babini, Armaroli, Vicinelli, Tigrini.

GOL:
13’ Melini, 25’ Mazzetti, 27’ aut. Golinelli, 32’ pt Bagnolini, 43’ Armaroli, 44’ Vitale, 52’ Vicinelli, 58’ Vitale, 61’ Macrelli

NOTE:
Arbitro Giliberti di Forlì. Espulso Bagnolini.

Inizia con il piede sbagliato l’avventura della rinnovata Rossoblu Imolese nel campionato di serie D. Infatti, nell’inusuale ma ormai consolidato, per gran parte delle compagini della categoria, anticipo serale, Sarti e compagni perdono alla prima uscita nella competizione contro un’altra neofita nel panorama calcettistico regionale, la Virtus Cesena. Si chiude così per i ragazzi imolesi un’imbattibilità che, tra amichevoli e Coppa regionale, perdurava dalla prima assoluta di inizio settembre a Villafontana, dove la squadra, ancora in fase di rodaggio, fu costretta a lasciare la vittoria ai locali. A differenza dell’appena citata sconfitta, però, grande merito del risultato odierno va dato ai padroni di casa, squadra dalle spiccate individualità e capace di imprimere un buon ritmo alla gara sin dal fischio d’inizio.
I primi minuti di gara si svolgono su un binario di assoluto equilibrio, con ambo le contendenti che creano occasioni da rete senza finalizzare. Ci pensa Melini, al 13’, a rompere il ghiaccio: percussione dalla destra verso il centro e tiro di punta che si infila in rete dopo aver sbattuto su entrambi i pali. La reazione degli ospiti è subitanea ma improduttiva: tutti i tentativi di Sarti e compagni, infatti, si spengono sul fondo, e quando Mazzetti, a tu per tu con Cavina, dirige un colpo verso lo specchio della porta, trova la pronta opposizione del portiere. Il pivot imolese, tuttavia, vince la sfida contro l’estremo ex Fomet e Faventia al 25’: abile a farsi perno col piede sinistro, elude la marcatura stretta di Bagnolini e incrocia efficacamente il destro dall’altezza del tiro libero. La situazione di parità permane solamente per due minuti. Al 27’ Bassi perde ingenuamente palla pochi metri fuori dall’area, Fabbrocini conclude superando Mirri e Golinelli, nello strenuo sforzo di impedire la realizzazione, devia goffamente nella propria porta. Il 2-1 porta ad un repentino calo di concentrazione difensiva per gli ospiti: su un’azione di contropiede avviata da Cavina e sviluppatasi sulla zona destra del campo, Bagnolini viene lasciato completamente libero sulla fascia opposta: Melini lo serve e per il 15 di casa è un gioco da ragazzi siglare la terza marcatura. In seguito alla rete, si chiude la prima frazione.
Nella seconda la Rossoblu entra in campo con una verve rinvigorita ma priva di sagacia tattica: le azioni, troppo frettolose, spesso si concludono con un nulla di fatto, e la Virtus riesce a controllare gli attacchi avversari senza troppi patemi. Soltanto dal 40’ in poi le accelerazioni ospiti iniziano a produrre i primi frutti, con Bassi che in proiezione offensiva costringe Bagnolini a rinunciare alle buone maniere; è secondo giallo ed espulsione. Nei due minuti di superiorità numerica il giro palla dei forestieri però si rivela sterile, e anzi è Melini ad avere l’opportunità più ghiotta per chiudere la contesa. Ripristinato, sul ribaltamento di fronte, il 5 contro 5, Armaroli si guadagna un corner che viene battuto dallo stesso giocatore all’indirizzo di Mirri, piazzato sulla mediana. La conclusione del portiere rimpalla su Bassi e finisce nuovamente ad Armaroli, che ribatte oltre la linea di porta. L’illusione di riaprire la partita si spegne, un minuto dopo, sul destro dell’esperto Vitale, che rimette due lunghezze tra i cesenati e i dirimpettai. La squadra di casa nell’ultimo quarto d’ora cerca di prolungare il possesso palla al fine di mantenere il risultato, ma senza fare i conti con la tenacia degli inseguitori: ancora Mirri, al 52’, tenta da fuori su azione da calcio d’angolo, trovando la pronta deviazione di Vicinelli appostato sul secondo palo. Le speranze imolesi di portare via dall’impianto cesenaticense almeno un punto si chiudono, definitivamente, sull’ennesima staffilata dalla distanza di Vitale. Sul 5-3 la carta Bassi come portiere di movimento non porta ad occasioni degne di nota per chi deve recuperare, ma si produce redditizia per Macrelli, che al 61’, recuperata palla al limite dell’area difensiva, conclude di punta verso la porta sguarnita. Sul risultato di 6-3, il triplice fischio finale sancisce una vittoria tutto sommato meritata per la Virtus Cesena, seppure il passivo è sin troppo pesante per una Rossoblu sempre volenterosa, ma mai abbastanza volitiva. (in collaborazione con la Rossoblu Imolese 1990).


SERIE B: risultati e classifica

Risultati: Bubi Merano - Castello 5-0, Imola - Monza 3-3, Bologna 2003 - Saints Pagnano 7-9, Real Cornaredo - F.lli Bari Reggio Emilia 9-8, San Biagio Monza - Ossi San Bartolomeo 0-3, Tigullio - Faventia rinviata.    
Classifica: Bubi Merano 18; Imola 16; Saints Pagnano, Ossi San Bartolomeo 10; Monza, Real Cornaredo 9; Faventia* 6; Castello 5; Bologna 2003, F.lli Bari Reggio Emilia 4; Tigullio*, San Biagio Monza 3. *Una partita in meno.

SERIE B: Ma Group, mezzo passo falso col Monza

Si interrompe a quota cinque la striscia di vittorie consecutive per la Ma Group costretta al pareggio casalingo (3-3) dal Futsal Monza. I timori della vigilia si mostrano fondati, gli ospiti, reduci da due affermazioni consecutive, gettano il cuore oltre l’ostacolo difendendo con ordine e capitalizzando al meglio ogni ripartenza. Nota di merito per il portiere brianzolo Murdaca, decisivo nell’economia del match. Quintetto rossoblu con la novità Barbieri dal primo minuto, Carpino in porta, confermato il terzetto Vignoli, Drago, Borges. Marcata supremazia imolese in avvio, buon giro palla e baricentro stabile nella metà campo monzese. Al quinto discesa in slalom di Drago sulla sinistra, palla rasoterra in mezzo all’area e deviazione di polpaccio di Pisante nella propria porta nel tentativo di anticipare il rapace Borges (1-0). Il bis arriva un minuto più tardi; azione personale di Drago che dribbla anche il portiere Murdaca, appoggio a botta sicura, palo con ribattuta vincente di Borges (2-0). Partita incanalata nella giusta direzione, Futsal Monza aggrappato all’orgoglio. Al dodicesimo un rasoterra senza troppe pretese di Perazza si insacca sotto alle gambe di Carpino e riapre la contesa (2-1). La Ma Group cerca l’allungo decisivo prima del riposo con Borges, Drago, Santana, la mira è sballata per una questione di centimetri. Nella ripresa Fiorentini e Pedrini schierano il quintetto di inizio gara. Il minuto buono è sempre il quinto, cioccolatino rasoterra di Borges per Drago che in diagonale fulmina Murdaca (3-1). I monzesi non si scompongono, al settimo bomber Pisante indovina dalla distanza il colpo di biliardo, traversa e palla nel sacco (3-2). La pressione lombarda, supportata da un’eccellente condizione fisica, si materializza due giri di lancette più tardi. Nel tentativo di fermare Frate a colpo sicuro, la buona diagonale difensiva di capitan Trerè spedisce il pallone alle spalle di Carpino (3-3). Dieci minuti finali vietati ai deboli di cuore. Ribaltamenti di fronte continui, Murdaca e Carpino alzano le rispettive muraglie con Trerè uomo di movimento per Imola dal diciassettesimo. Il risultato non cambia, padroni di casa a muso lungo negli spogliatoi, monzesi in festa con i propri tifosi. “Si interrompe la striscia di vittorie ma siamo a due punti dalla vetta. Come sempre abbiamo creato un alto numero di occasioni da goal, complimenti a Murdaca, baluardo insuperabile lombardo. Futsal Monza prestante per conformazione fisica, cinico nelle ripartenze e abile nell’applicazione delle metodologie difensive. Santana a mezzo servizio influisce sulla linearità del nostro giro palla poi un pizzico di sfortuna, oggi è andata così. L’amarezza nello spogliatoio ci sta, sintomo di giusto approccio mentale, con la testa siamo già in Sardegna”, commenta Mister Pedrini. In classifica la cinquina del Bubi Merano al malcapitato Castello vale la leadership solitaria, Saints Pagnano e Ossi C5 San Bartolomeo formato trasferta condividono a dieci punti il terzo posto.   Sabato 22 novembre (ore 15) lungo viaggio in terra sarda per la compagine del presidente Gubellini ospite del Nuovo Palasport di Ossi e di un avversario allenato dall’argentino Juan Manuel Llorens che annovera l’ex Denis Capecce.

Ma Group: Carpino, Drago, Barbieri, Torino, Trerè, Scala, Anderson De Santana, Borges, Gallamini, Vignoli, Conti, Nicolò. Allenatori: Fiorentini – Pedrini

Futsal Monza: Murdaca, Ratti, Carnelli, Fama, Pisante, Otelli, Battaia, Perazza, Frate, Russo, Zaccaria, Meani. Allenatore: Franco

Arbitri: Trento (Asti) – Siviero (Collegno)
Cronometrista: Maragno (Bologna)
Marcatori:  5’pt autogoal Pisante (Ma), 6’pt Borges (Ma), 12’ pt Perazza (FM), fine primo tempo 2-1; 5’st Drago (Ma), 7’st Pisante (FM), 9’autogoal Trerè (FM), fine partita 3-3.
Ammoniti: Trerè (Ma), Russo (FM), Fama (FM), Gallamini (Ma)

Mattia Grandi
Ufficio Stampa MA Group Imola Calcio a 5 2014/2015