venerdì 17 novembre 2017

SERIE A: Ic Futsal, Lazio avversaria di domani

Negli Stati Uniti sono soliti chiamarle partite da ‘’to live or to die’’ ovvero da ‘’vivere o morire’’ considerato il fatto che, di norma, in questi contesti, la posta in gioco è sempre molto alta. Non fa eccezione a questa terminologia la sfida, valida per la decima giornata del campionato di serie A1 di Calcio a 5, tra l’IC Futsal e la Lazio, in programma sabato 18 novembre alle ore 18 presso la palestra Cavina di Imola.

Le 2 formazioni sono infatti in piena lotta salvezza, con i laziali che, quartultimi a 7 punti assieme a Milano (che ha una gara in più), distanziano di 2 lunghezze Borges e compagni al momento all’ultimo posto in graduatoria. Ecco spiegato il motivo per cui la sfida di sabato ha una grandissima importanza.

‘’Si tratta di un’altra partita che non possiamo sbagliare’’ afferma mister Vanni Pedrini. ‘’Dobbiamo scendere in campo per fare la prestazione migliore in assoluto’’ aggiunge poi.

La squadra nelle ultime uscite ha sempre avuto qualche difficoltà nell’approccio alle partite, salvo poi riprendersi con il passare dei minuti, insidiando sempre gli avversari: ‘’Purtroppo è vero, commettiamo ancora troppi errori che permettono agli avversari di sbloccare il risultato e di costringerci a compiere degli sforzi extra per rientrare nella contesa. Tante volte siamo stati bravi a riuscire a recuperare, mi viene da pensare ad esempio a Pescara, e questo fatto mi infastidisce perché con più attenzione e cura dei dettagli avremmo potuto portare a casa qualche punto in più. Contro la Lazio dovremmo essere in grado di giocare al massimo delle nostre capacità’’.

Per la sfida contro la formazione laziale, Vanni Pedrini è alle prese con alcuni importanti problemi di formazione, visto che sono in forte dubbio tre giocatori importanti della squadra: il capitano Marcio Borges, il pivot Mauro Castagna e lo spagnolo Pablo Salado. Nonostante l’infermeria piena e alcune voci intorno alla squadra pronte già a cantare il ‘’de profundis’’, mister Pedrini è carico per la sfida: ‘’Dobbiamo pensare solo e soltanto al nostro obiettivo, non interessandoci di quello che viene detto fuori. Dobbiamo soltanto pensare a noi stessi e dimostrare il nostro valore sabato pomeriggio’’.

La Lazio, che arriva alla sfida da 3 sconfitte consecutive, potrà contare sull’apporto del portiere Lion, già 4 gol in stagione, che ha scontato la giornata di squalifica nell’impegno infrasettimanale di Coppa Italia. Tra gli altri giocatori in rosa, molto bene stanno facendo Gedson, autore di 6 reti finora, e Giuliano Fortini, fermo a quota 5.

Daniele Mattioli - Ufficio Stampa IC Futsal

martedì 7 novembre 2017

LE DIMISSIONI: Roberto Broccoli ne spiega le ragioni

Roberto Broccoli
Non si fa attendere la cortese replica di approfondimento di Roberto Broccoli dopo l’ufficialità delle proprie dimissioni da socio e vice-presidente dell’IC Futsal asd.

Premesso che non svolgo il ruolo di dirigente sportivo di professione ma esercito la mia attività lavorativa in campo imprenditoriale dal 1991 ed ho legato la mia passione per il futsal dal 2002 alla splendida cavalcata del Castello Calcio a Cinque dalla serie D alla A2 in qualità di socio fondatore, relativamente al comunicato stampa IC Futsal diffuso nella serata dello scorso 6 novembre tengo a sottolineare di aver presentato le mie dimissioni in data 18 ottobre, dopo il vittorioso match contro Milano. Nessuna motivazione tecnica alla base della decisione maturata, anzi, formulo i più sinceri complimenti allo staff tecnico ed alla rosa per la costante dedizione alla maglia. Si tratta piuttosto di una differente ottica gestionale rispetto agli altri membri del Consiglio nonostante il collettivo entusiasmo per l’innovativo progetto sportivo accomunante le città di Imola e Castel San Pietro Terme. Doveroso prendersi un periodo di riflessione dalla sfera agonistica dopo la breve ma intensa esperienza in biancoverde augurando all’IC Futsal di raggiungere il proprio obiettivo salvezza attraverso il quotidiano e sereno impegno sul rettangolo di gioco. Precisando che anche le dimissioni dell’ex team manager Giorgio Andrea Begnardi risalgono allo scorso 30 settembre, evidenzio la volontà di tutelare l’avviamento del progetto Scuola Calcio a 5 nel territorio di Castel San Pietro Terme in nome di quella continuità ed operatività da sempre associata alla mia figura”.
Cordialmente

Roberto Broccoli

SERIE C1: Imolese Calcio 1919, scivolone con il Gian Luca Montanari

IMOLESE CALCIO 1919 - GIAN LUCA MONTANARI: 2 - 3
GIAN LUCA MONTANARI: Zoboli, Nave, Liguori, Bertoni, Minopoli, Diagne, Bellino, Ventura, Degli Esposti, Bigarelli, Raiola, Martella. All. Lusuardi.
IMOLESE: Carpino, Mantosia, Vittozzi, Badahi, Grelle, Zanoni, Lunardi, Paciaroni, Signorini, Spadoni, Malafronte, Radesco. All. Carobbi.
ARBITRI: MOSCONI di Cesena e MAZZONI di Ferrara.
RETI: p.t. 17' Spadoni (I), 27' Bellino (G); s.t. 8' Degli Esposti (G), 9' Grelle (I), 30' Raiola (G). 
AMMONITI: Bigarelli, Raiola, Carpino.
ESPULSI: - 
Imola, 4 novembre 2017 -  Rimane quel senso d'incompiuto dopo il Gian Luca Montanari. L'Imolese incassa la prima sconfitta in campionato, in casa, a pochi secondi dal fischio finale. Fallisce il colpo gobbo, voluto per superare un pareggio statico e insoddisfacente: troppa audacia, che la sorte non asseconda. Il possesso palla, a quasi esclusivo appannaggio dei rossoblu nel primo tempo, rimane a prevalenza locale anche nella ripresa, senza trovare riscontro nel risultato. Ai fatti, il forcing costante dei locali nel primo tempo viene efficacemente contrastato dalla difesa del Gian Luca Montanari, esempio di ordine ed incisività. L'Imolese si ostina inutilmente in fase offensiva, il Gian Luca Montanari tenta qualche imboscata su ripartenza: la tensione sale, con conseguenze evidenti. Al 17' un fallo di mano procura ai locali il rigore: Spadoni sigla il vantaggio temporaneo. Le ingenuità difensive dei rossoblu, più concentrati a forzare la prima linea avversaria che a contenere, portano al sesto fallo al 27': pareggio di Bellino su tiro libero. L'Imolese della ripresa non corregge né la percentuale realizzativa (a fronte delle interessanti occasioni create) né la traballante solidità difensiva: all'8' Degli Esposti ruba palla, riparte e mette sul secondo palo. La reazione a caldo dei rossoblu è nei piedi di Lunardi e Grelle: assist in area dell'italo-brasiliano, col pivot imolese che realizza di diagonale (9'). Il Gian Luca Montanari supera la chiusura della prima frazione: i falchi della difesa si lanciano in attacco, condividendo coi locali la scena offensiva. Il risultato, messo in dubbio da entrambe la parti, regge fino al 30'. L'Imolese, non paga, gioca la carta più rischiosa, il portiere di movimento, che procura, invece, la rete fatale: al 30' il tiro dalla distanza di Raiola entra nella porta vuota. La strategia del Gian Luca Montanari si rivela proficua. L'Imolese perde, tentando di vincere: gli ospiti insidiano il primato, mentre il Cavezzo li raggiunge in vetta. 

Prossimo turno – CAMPIONATO (Cavezzo, 11/11, ore 15.00): CAVEZZO - IMOLESE CALCIO 1919 

Stefania Avoni
Ufficio Stampa Imolese Calcio 1919


PAROLA DI BUBBA: l'Ic Futsal perde la sua identità

La parte castellana dell'Ic Futsal si è dimessa. Broccoli e Begnardi hanno lasciato la compagnia.
Cosa ci sarà dietro? Non possiamo saperlo ma indagheremo perché 5iomla vuole trovare la verità sempre usando l'ironia. Quest'anno il cammino della squadra di Vanni Pedrini è più duro, non sempre i risultati arrivano ma la tanto sbandierata fusione in estate non ha nemmeno mangiato il panettone.
Bubba

lunedì 6 novembre 2017

SERIE A: Ic Futsal, dimissioni di Roberto Broccoli e Andrea Begnardi

La società IC Futsal Asd comunica, in data odierna, di aver accettato le dimissioni
presentate dal vice-presidente Roberto Broccoli e dal team manager Andrea Begnardi. Ad ambedue gli ex dirigenti, il Club augura le migliori fortune professionali.

Daniele Mattioli - Ufficio Stampa IC Futsal

domenica 5 novembre 2017

SONDAGGIO: con quale locale volete partecipare al 1° Torneo dei Bar organizzato dall'Endas?

5iomla ha lanciato il sondaggio legato al 1° Torneo dei Bar, organizzato dal circolo Aics Imola Sport Asd, affiliato all'Endas che ha la sede in via Galeati, 6. La domanda riguarda tanti locali e vuole sapere con quale di quelli proposti le squadre vorrebbero partecipare. Iniziate subito a votare dal vostro PC perché i bar più preferiti riceveranno un premio importante.

AMATORI ENDAS: la Formula Champions League del 1° Torneo dei Bar



1° TORNEO DEI BAR

DI CALCIOA 5


FORMULA CHAMPIONS LEAGUE

SQUADRE ISCRITTE: 16


GIRONE A        GIRONE B        GIRONE C          GIRONE D

Squadra 1                Squadra 5               Squadra 9                  Squadra 13
Squadra 2                Squadra 6               Squadra 10                Squadra 14
Squadra 3                Squadra 7               Squadra 11                Squadra 15
Squadra 4                Squadra 8               Squadra 12                Squadra 16


Seconda fase

Poule Playoff (accedono le prime due di ogni girone)

Quarti di finale

1^ Girone A – 2^ Girone B A
1^ Girone B – 2^ Girone A B
1^ Girone C – 2^ Girone D C
1^ Girone D – 2^ Girone C D

Semifinali

Vincente A – Vincente C A
Vincente B – Vincente D B

Finale

Vincente A – Vincente B
Poule Playout (accedono la terza e la quarta di ogni girone)

Quarti di finale

3^ Girone A – 4^ Girone B A
3^ Girone B – 4^ Girone A B
3^ Girone C – 4^ Girone D C
3^ Girone D – 4^ Girone C D

Semifinali

Vincente A – Vincente C A
Vincente B – Vincente D B

Finale

Vincente A – Vincente B


AMATORI ENDAS: fervono i preparativi per il 1° Torneo dei Bar


sabato 4 novembre 2017

SERIE C2: risultati e classifica

Risultati: Erba 14 - Real Panigal 5-4, Forlimpopoli 1928 - Atletico Santarcangelo 2-4, Romagna - Bellaria 3-3, Polisportiva 1980 - Only Sport 6-7, Rossoblu Imolese 1990 - Ceisa Gatteo 5-1, Sassoleone 2015 - Città del Rubicone 3-3.
Classifica: Erba 14 12; Bellaria, Rossoblu Imolese, Città del Rubicone 11; Only Sport 10; Polisportiva 1980 9; Sassoleone 2015 7; Ceisa Gatteo 6; Romagna, Atletico Santarcangelo 4; Real Panigal, Forlimpopoli 1928 0. (http://www.romagnasport.com/futsal/classifica.php?gir=291&anno=2017).

SERIE C1: risultati e classifica

Risultati: Aposa - Fossolo 76 4-2, Eagles Sassuolo - Ponte Rodoni 2-4, Imolese Calcio 1919 - Gian Luca Montanari 2-3, Pro Patria San Felice - Ass. Club 5-3, Rimini - Osteria Grande 2-3, Santa Sofia - Baraccaluga 4-4, Sporting Viano - Cavezzo 3-5.
Classifica: Cavezzo, Imolese Calcio 1919 15; Gian Luca Montanari 12; Osteria Grande, Santa Sofia, Pro Patria San Felice 9; Fossolo 76, Aposa, Eagles Sassuolo 7; Sporting Viano 5; Ass. Club 4; Rimini 3. (http://www.aposafcd.it/prima-squadra-ris/).

SERIE C1: Imolese Calcio 1919, primo ko

Imolese Calcio 1919 2
Gian Luca Montanari 3
IMOLESE CALCIO 1919: Carpino, Mantosia, Vittozzi, Badahi, Grelle, Zanoni, Lunardi, Paciaroni, Signorini, Spadoni, Malafronte, Radesco.
GIAN LUCA MONTANARI: Zoboli, Nave, Liguori, Bertoni, Minopoli, Diagne, Bellino, Ventura, Degli Esposti, Bigarelli, Raiola, Martella.
Reti: 18' pt Spadoni, 28' pt Bellino, 8' st Degli Esposti, 9' st Grelle, 31' st Gl Montanari.
Note: ammoniti Raiola, Carpino.
Imola
L'Imolese Calcio 1919 incappa nella prima sconfitta stagionale. Spreca tanto la squadra allenata da mister Alberto Carobbi e, in pieno recupero, subisce la beffa quando provava a vincere la partita con l'uomo di movimento. Prima i locali erano passati in vantaggio con un rigore realizzato da Matteo Spadoni ma i modenesi avevano impatattato con un tiro libero bellino di Bellino. Nella ripresa ribaltone di Degli Esposti subito vendicato da Alessandro Grelle. Poi, dopo il gol mangiato da William Radesco, il gol a porta vuota degli ospiti.


SERIE A: Ic Futsal, un punto col Feldi Eboli

L’IC Futsal pone fine alla striscia di risultati negativi pareggiando per 2-2 il delicato scontro salvezza contro Eboli al termine di una partita di ricca intensità, nella quale gli uomini di Vanni Pedrini sono stati in grado di recuperare il doppio svantaggio avversario nella ripresa, grazie alla doppietta di uno scatenato Saura. Il rammarico in casa romagnola è però grande in quanto, dopo un dubbio intervento non sanzionato nella prima frazione di gioco, nel finale di partita, non sono stati fischiati 2 solari falli di mano degli avversari, avvenuti nella propria area di rigore, che, con grande probabilità, avrebbero modificato il risultato finale.

Primo tempo Per la delicata sfida salvezza, l’IC Futsal schiera nel quintetto iniziale Juninho in porta con Borges, Castagna, Ferrugem e Salado come giocatori di movimento. Dall’altra parte, invece, Eboli manda in campo Gilli tra i pali mentre Pedotti, Fornari, Baron e Bico compongono il resto dello starting lineup. L’inizio di partita è tutto dei padroni
Mauro Castagna al tiro (foto Patrick Morini)
di casa che, dopo aver visto Juninho parare un tiro a Pedotti in contropiede, creano diverse occasioni e reclamano per un rigore abbastanza evidente non concesso. Prima è Salado a provare il tiro al minuto 3.29, poi, subito dopo, Saura viene atterrato in area dopo aver saltato un difensore, ma per i direttori di gara non è abbastanza per il penalty. Lo stesso Saura prova la conclusione al minuto 4.20. Dopo neanche 60 secondi, Salado va al tiro dopo un’elaborata azione ma la palla va di poco fuori. Gli uomini di Pedrini sono padroni del campo e continuano ad andare alla ricerca del vantaggio, senza però trovarlo. Castagna viene murato al 7.26, la palla arriva a Liberti che tira sul fondo. Al minuto 8.12 è invece Gilli a negare il gol a Castagna andando a togliere la palla dall’incrocio dei pali. Nel giro di pochi secondi all’11.30 vanno alla conclusione sia Borges che Saura senza però trovare la gioia della rete. La gara sale di livello e anche l’Eboli incomincia a farsi vedere con maggior frequenza dalle parti di Juninho, che si fa trovare pronto su diverse conclusioni avversarie, soprattutto di Pedotti, il più ispirato tra i campani. Nessuna delle 2 formazioni, però, riesce a trovare il gol che sblocca il primo tempo, che termina a reti inviolate.

La Gioia del Pareggio (foto Patrick Morini)
Secondo tempo Dopo aver sfiorato il gol con Pedotti, Eboli passa in vantaggio. La retroguardia dell’IC Futsal commette un errore in chiave di lettura e, in contropiede, Fornaci deposita in rete lo 0-1 al minuto 1.15. La segnatura avversaria scuote ancora di più i padroni di casa che incominciano l’assedio alla porta avversaria. Dopo il tiro di Salado, è Saura a fare la barba al palo con un bel tiro.

Al minuto 6.20 della ripresa Perri atterra in area lo stesso pivot spagnola. È calcio di rigore, con il difensore che viene ammonito. Saura si incarica di battere il penalty e lo trasforma in maniera glaciale. Il pareggio carica l’IC Futsal che, dopo aver rischiato il 2-1 avversario, sventato da una miracolosa uscita di Juninho, sfiora il vantaggio con Castagna. Il giocatore si gira ottimamente ma il suo tiro va di poco a lato. Eboli riprende allora ad attaccare e, dopo il palo colpito da Frosolone, trova il gol del vantaggio con Arillo al minuto 13.41. Il giocatore dell’Eboli infatti finalizza al secondo tentativo un contropiede campano, dopo un pallone perso dalla squadra di casa. La palestra Cavina diventa allora una bolgia, con il pubblico che cerca in ogni modo di sostenere la propria squadra nel tentativo di rimonta. Salado ci prova al minuto 15.14 ma il portiere avversario manda in angolo. L’IC Futsal continua l’assedio e reclama su un solare fallo di mano in area avversaria con il difensore che allontana il passaggio di Ferrugem con il braccio. I padroni di casa però non demordono e, con il portiere di movimento, trovano il meritato pareggio, firmato ancora da Saura al minuto 18.03. A questo punto gli uomini di Pedrini provano il tutto per tutto ma ancora una volta, la terza in serata, viene negato un nuovo rigore, ancora una volta per fallo di mano su un traversone in area a pochi secondi dalla fine. Finisce 2-2 ma con tanto, tanto rammarico.

Daniele Mattioli - Ufficio Stampa IC Futsal

AMATORI CSI: i recuperi

Girone A –
Netta affermazione del CR Digital Group di C. Guelfo che supera nettamente 8-1 il Circolo S. Prospero, le reti per i vincitori di Pisani (4), Minganti (2), Pugliese e Iannicello, gol della bandiera per il S. Prospero di Matteo Spadoni.

Girone C –
Ottima prestazione di Franco Srl che supera 7-2 il Mobili Sangiorgi, i gol per Franco Srl di Ruggiero (2), Presutti, Cavallo, Cinardo, Morra e Sertantoni, per il Mobili Sangiorgi a segno Sarro e Samuele Cavina.


SERIE A: l'Ic Futsal non vuole fermarsi a Eboli

Dopo il turno infrasettimanale disputato a Cisternino, il campionato di serie A1 di Calcio a 5 continua nel fine settimana con la disputa dell’ottava giornata. Alla palestra Cavina di Imola, l’IC Futsal affronta, sabato 4 novembre alle ore 18, la Feldi Eboli in un drammatico scontro diretto per la salvezza. Ambedue le squadre infatti hanno 4 punti in classifica e i romagnoli sono chiamati a ottenere un risultato positivo per mettersi alle spalle un periodo avaro di soddisfazioni. 
‘’Non ci dobbiamo nascondere, la gara contro Eboli è come una finale per noi’’ afferma il mister Vanni Pedrini. ‘’Dobbiamo giocare per vincere, dobbiamo mettere tutto quello che abbiamo in questa partita, sapendo che un successo ci rilancerebbe sia a livello di classifica che soprattutto di morale. Siamo ancora a inizio novembre quindi è sbagliato parlare di ultima spiaggia perché il campionato non è ancora finito, ma dobbiamo cercare di sbloccarci ad ogni costo’’ aggiunge poi l’head coach romagnolo. A differenza dell’IC
Marcio Borges (foto Patrick Morini)
Futsal
, che arriva allo scontro diretto reduce da 3 sconfitte di fila (Pescara, Napoli e Cisternino), Eboli che, come detto, vanta gli stessi punti di Borges e compagni, ha conquistato il primo successo stagionale nell’ultimo turno di campionato, grazie alla vittoria per 8-5 contro la Lazio in un altro scontro diretto per non retrocedere. In occasione del successo hanno brillato alcuni dei protagonisti della squadra: Bico, autore di un tripletta, Fornari e Pedotti. Per la sfida contro la Feldi Eboli, mister Vanni Pedrini avrà tutta la rosa a disposizione, compreso Francesco Liberti, apparso tra i migliori in campo contro Cisternino nella sua terza prova stagionale: ‘’Francesco ha lavorato duramente per recuperare dall’infortunio e, ora, sta raccogliendo i
frutti del suo impegno. Ha fatto un bel gol, ha avuto altre 2 occasioni e ha avuto un buon impatto nel match. Sono soddisfatto di quanto sta facendo’’.


Daniele Mattioli - Ufficio Stampa IC Futsal

venerdì 3 novembre 2017

SERIE C1: Imolese Calcio 1919, Carobbi: "Mi aspetto un Gian Luca Montanari molto organizzato"

Mister Alberto Carobbi
Imola, 2 novembre 2017 - Bel gioco, adrenalina e colpi di scena: non è mancato nulla nella partita fra Fossolo ed Imolese. I tre punti che i rossoblu conquistano prescindono dalla matematica: sono la prova sul campo della crescita del gruppo di mister Carobbi, bacchettato dai bolognesi nel pre-campionato. "E' stato un confronto - spiega Alberto Carobbi - ad armi pari. Il Fossolo è una bella squadra, molto interessante in fase di possesso palla: è stato difendendo bene che siamo riusciti a metterli in difficoltà. Ho preferito il primo tempo rispetto al secondo, altalenante per entrambi. Noi, in particolare, una volta raddoppiato il vantaggio abbiamo commesso l'errore di abbassare il livello d'intensità agonistica: il Fossolo, in un minuto, ha recuperato. Il rischio di perdere la concentrazione e di disgregarci era elevato, ma i ragazzi sono riusciti a mantenere la serenità e il goal decisivo è arrivato. Nel complesso, devo dire che in fase difensiva stiamo andando bene, mentre in fase di possesso restiamo titubanti: forziamo e ragioniamo ancora poco, ma miglioreremo." Sabato prossimo sarà il Gian Luca Montanari, terzo in classifica, a far visita ai rossoblu. La formazione dell'Imolese, alle prese anche col campionato Under 19, resterà un'incognita fino all'ultimo giorno: "Conosco bene l'allenatore dei modenesi, Caleffi, molto esperto. Di conseguenza, mi aspetto avversari ben organizzati, che vorranno confermare l'ottima posizione di classifica." Il Gian Luca Montanari sarà l'ennesima prova del fuoco per i rossoblu, dopo il Fossolo e prima del Cavezzo: "Noi abbiamo un percorso da fare e tireremo le somme solo al termine del girone d'andata. Da quanto ho constatato, oltre alla preparazione degli avversari, saranno i campi il quid della stagione: solo chi saprà adattarsi, potrà essere protagonista."

Prossimo turno – CAMPIONATO (Imola, 04/11, ore 15.00): IMOLESE CALCIO 1919 - GIAN LUCA MONTANARI

Stefania Avoni
Ufficio Stampa Imolese Calcio 1919

mercoledì 1 novembre 2017

SERIE A: Ic Futsal, sconfitta col Cisternino

Nonostante un secondo tempo orgoglioso, nel quale la formazione romagnola ha creato numerosi problemi agli avversari, l’IC Futsal viene sconfitto per 6-2 dal Cisternino e resta fermo a quota 4 punti in classifica. La settima giornata di campionato si apre con i pugliesi avanti 3-0 alla fine del primo tempo, grazie alle reti dell’ex Fabinho, di Pina e di Josiko. Nella ripresa, arriva anche la quarta rete dei padroni di casa con Matos ma, poi, gli uomini di Vanni Pedrini hanno una reazione di grande orgoglio, segnando 2 gol con Liberti e Ferrugem, inframmezzati dal palo di Castagna. Con pochi minuti da giocare, il forcing romagnolo per agguantare il pareggio si fa inevitabilmente più intenso e, ciò, lascia grandi spazi agli avversari che trovano, nell’ultimo minuto di gioco, i gol del definitivo 6-2.

Primo tempo A differenza delle precedenti uscite, mister Vanni Pedrini cambia lo starting lineup. In porta infatti c’è Juninho mentre come giocatori di movimento c’è la novità Saura al posto di Castagna oltre ai confermati capitan Borges, Ferrugem e Salado. Dall’altra parte, invece, il Cisternino schiera tra i pali Micoli mentre gli altri membri del quintetto sono De
Ferrugem (foto Patrick Morini)
Matos, Paulinho, Bruno e Fabinho.
Gli ospiti partono subito forte: Salado recupera palla, la passa a Ferrugem che tira addosso al portiere che mette in angolo. Sul calcio piazzato, Saura riceve la sfera e prova il tiro che viene murato. Sul capovolgimento di fronte, i padroni di casa, invece, sbloccano subito il risultato alla prima azione creata. A riuscirci è l’ex di turno Fabinho che, in solitario, si inventa un gran gol al primo minuto di gioco. Dopo un miracoloso salvataggio sulla linea di Borges, l’IC Futsal si scuote e prova diversi tiri da fuori. Per 2 volte è Castagna a impegnare il portiere avversario Micoli, poi è il turno di Murga, la cui conclusione viene deviata in angolo. Nel miglior momento degli uomini di Pedrini, arriva il 2-0 del Cisternino. La formazione pugliese recupera infatti palla e, in contropiede, trova la seconda rete del match con Pina al settimo minuto. I romagnoli però non si abbattono e continuano ad attaccare e a impensierire il portiere avversario Micoli che, però, risponde sempre presente sulle conclusioni di Ferrugem e Castagna. Al minuto numero 15, con il portiere di movimento, l’IC Futsal perde un sanguinoso pallone e Josiko può segnare senza problemi il 3-0.

Secondo tempo Dopo diversi minuti di gioco in cui sostanzialmente succede poco, il Cisternino trova la rete del 4-0. La formazione pugliese ottiene una punizione a lungo contestata dagli avversari, rei, secondo il giudizio arbitrale, di aver effettuato un passaggio vietato al proprio portiere. Su calcio piazzato, Matos non perdona e firma il quarto gol al minuto 4. Gli ospiti cercano quindi di rientrare in partita e ci vanno vicino per 2 volte: la prima con Castagna, ma Matos riesce a sventare il tap-in del giocatore romagnolo. Poi, al termine di una bella azione corale, Saura tira a lato a porta pressoché vuota. Il Cisternino cerca di evitare il ritorno in partita degli avversari e prova in diverse circostanze a trafiggere Juninho, ma il portiere dell’IC Futsal dice sempre di no, come sulla conclusione di Josiko. Al minuto 9, Liberti, alla sua prima stagione in Romagna, riapre la sfida, con un gran gol da fuori area. È il momento di maggior sforzo per gli uomini di Vanni Pedrini che colpiscono poi un palo con Castagna. Il numero 9 dell’IC Futsal va vicinissimo al 4-2 pochi secondi più tardi, ma il pallone viene salvato sulla linea. Ci provano quindi Juninho e Borges, con 2 tiri da fuori, ma in queste occasioni è Micoli ad esaltarsi e a dire di no. Il Cisternino si rende più di una volta pericoloso in contropiede ma Ferrugem sigla, al minuto 17, il 4-2 che permette alla sua squadra di sognare una clamorosa rimonta. Tutto l’IC Futsal va alla ricerca del gol del -1 ma, di conseguenza, si aprono spazi ancora più grandi per il contropiede avversario. Bruno deposita infatti in rete il gol del 5-2 al minuto 19, poi Franklin viene ipnotizzato sul tiro libero da Battaglia pochi secondi più tardi. A tempo oramai scaduto, Josiko mette l’ombrellino nel long drink per i suoi, segnando il definitivo 6-2.

BLOCK STEM CISTERNINO-IC FUTSAL 6-2 (3-0 p.t.)

BLOCK STEM CISTERNINO: Micoli, De Matos, Paulinho, Fabinho, Bruno, Punzi, Josiko, Franklin, De Simone, Papapietro, Pina, Ricci. All. Basile

IC FUTSAL: Juninho, Ferrugem, Salado, Borges, Saura, Murga, Castagna, Ceh, Garofalo, Liberti, Magliocca, Battaglia. All. Pedrini

MARCATORI: 1' p.t. Fabinho (C), 7' Pina (C), 15' Josiko (C), 4' s.t. De Matos (C), 9' Liberti (I), 17' Ferrugem (I), 19' Bruno (C), 20' Josiko (C)

AMMONITI: Borges (I), Murga (I)

NOTE: al 19' s.t. Franklin (C) sbaglia un tiro libero

ARBITRI: Antonino Tupone (Lanciano), Francesco Scarpelli (Padova) CRONO: Luca Michele De Candia (Molfetta)

Daniele Mattioli - Ufficio Stampa IC Futsal

martedì 31 ottobre 2017

SERIE A: Ic Futsal, doppio impegno da non mancare

È a tutti gli effetti una settimana ricca di impegni per l’IC Futsal. Dopo l’impegno casalingo di sabato contro il Napoli, la squadra allenata da mister Vanni Pedrini è infatti attesa, prima, dalla sfida in trasferta sul campo del Block Stem Cisternino (mercoledì 1 novembre alle ore 20.00) e, poi, dal delicato scontro contro l’Eboli (sabato 4 novembre ore 18.00) alla palestra Cavina di Imola.

‘’Dobbiamo pensare a giocare una partita alla volta, incominciando dalla difficile trasferta di
Cisternino’’ afferma mister Pedrini. Lo stesso head coach romagnolo ha poi analizzato il KO
interno contro il Napoli, soffermandosi su quanto ha detto alla squadra: ‘’Sabato a fine partita ho ritenuto opportuno soffermarmi a caldo sui motivi della sconfitta. In questi due giorni abbiamo avuto modo di riflettere al meglio sui nostri errori, con l’obiettivo di riprendere il cammino di
Time out (foto Patrick Morini)
crescita intrapreso nelle ultime settimane’’.

Neo-promosso in serie A1, il Cisternino occupa al momento il decimo posto in classifica con 8 punti arrivati grazie a 2 vittorie esterne (a Pescara e a Eboli) e a altrettanti pareggi (Dosson e Napoli). 2 sono anche le sconfitte (Acqua&Sapone e Lazio) maturate fin qua in stagione.
Il capocannoniere della squadra pugliese è De Matos con 5 reti, seguito dall’ex Imola Fabinho, autore di 3 gol, e dalla coppia Josiko-Franklin, ferma a 2 segnature ciascuno.

‘’Siamo una squadra giovane che deve ovviamente crescere ma che sta lavorando duro per riuscirci’’ dichiara il direttore generale Mauro Pedinelli. ‘’Bisogna avere pazienza e restare tranquilli, perché siamo tutti certi che, con questo impegno e dedizione, in breve tempo miglioreranno i risultati’’.
Il dirigente dell’IC Futsal commenta poi la stagione fin qui disputata: ‘’I risultati finali, con gli ampi divari incassati nelle sconfitte, sono stati bugiardi, in quanto finora nessuna squadra ci ha mai messo sotto dal punto di vista del gioco. In alcune situazione avremmo meritato maggior fortuna, come ad esempio a Pescara, dove abbiamo fatto un’ottima prestazione ma abbiamo pagato la scarsa esperienza, commettendo errori individuali che alla fine ci sono costati tanto. Stiamo lavorando duro per crescere ed migliorare partita dopo partita’’.


Daniele Mattioli - Ufficio Stampa IC Futsal