giovedì 27 aprile 2017

AMATORI CSI: l'Apd Marazzo Infinity vola ai quarti

2-2 dts
APD MARRAZZO INFINITY: Caprara, Torino, Squillante, Sorgiovanni, Poli, Yamen, Khalid, Angellotti, Carusio. All. Carusio.
SPORTING CASTEL GUELFO: Santandrea, Righini, Ceroni, Musa, Roncassaglia, Cavina, Nocito, Gambetti.
Arbitro: Ercole di Imola.
Reti: 4' pt Gambetti, 7' st Yamen, 20' st Nocito, 4' sts Sorgiovanni su tiro libero.
Note: ammonito Righini. Espulso Righini.
San Patrizio
Il cuore oltre all'ostacolo. L'Apd Marrazzo Infinity in piena emergenza per le assenze, tra infortuni e lavoro, di Gerardi, Di Graziano, Nesca, Cannata e Hanine e Angellotti in campo non ancora al top, limita il passivo a una rete al termine dei 40 minuti portando lo Sporting Castel Guelfo ai tempi supplementari. In questa fase entrambe le squadre si portano dietro cinque falli e Cristian Sorgiovanni è l'unico a segnare il tiro libero decisivo per la sua squadra che la conduce dritta dritta ai quarti. Ma il limitare i danni è riduttivo per una squadra veramente tale che ha stretto i denti tirando fuori la “cazzimma”, termine caro ad alcuni interpreti, nella sua accezione di grinta, determinazione. Pur andando sotto, al 4', grazie a una bella zione degli amaranto con lo scambio tra Roncassaglia e Nocito, finalizzato da Gambetti, i “gialli” di casa tengono botta proponendo qualche soluzione su schema di calcio di punizione con il tocco di Carusio per Torino il cui tiro è neutralizzato da Santandrea. Nella ripresa, al 7', grande gol del pareggio per i padroni di casa prima del successivo vantaggio ospite con Gambetti, al 20'. A questo punto va in scena la saga del tiro libero che esalta i portieri. Caprara ne para due a Gambetti mentre Santandrea ferma “Toro”.
A parità di gol segnati tra andata e ritorno si va ai supplementari in cui Sorgiovanni è preciso nel calciare un altro libero ed esplode la gioia del presidente e dei ragazzi dell'Apd Marrazzo Infinity al termine di una prova di sacrificio. Ognuno ha giocato per la squadra aiutando il compagno senza mai lamentarsi. Per la cronaca espulso il guelfese Righini che, dopo aver ricevuto il cartellino, azzurro continua nelle proteste e si vede sventolare quello rosso.

Nessun commento: