lunedì 2 novembre 2015

SERIE C1: l'Imolese Calcio 1919 non va oltre il pari col Ravenna

Cesena, 31 ottobre 2015 - Equivale ad un
Una fase di gioco
autogoal il risultato finale dell'Imolese in quel di Cesena. Due punti vengono buttati alle ortiche, a causa di una prestazione abulica, che nulla ha dell'afflato vincente delle ultime partite. L'Imolese asseconda l'avversario, sempre a rincorrere, mai protagonista. Il Futsal Ravenna scandisce il ritmo della gara, in un crescendo che trae linfa dalla forza di carattere. La prima frazione di gioco ha intensità più degna di un'amichevole che di una partita ufficiale: due squadre che si appiattiscono a vicenda, mulinando palla sterilmente. E' il Ravenna, a sua volta ospite del campo di Cesena, a tenere palla nei primi otto minuti, mentre i rossoblu si arrabattano nel tentativo di entrare in gioco. E' il solito Gelimeri a destare i suoi dal torpore all'8', con un tiro dalla distanza che per la prima volta impegna il portiere. L'Imolese offre qualche iniziativa in fase offensiva con Giagnorio, Gelimeri e Maccaferri, sostituendosi ad un avversario sparito dall'area dopo l'espulsione del portiere titolare (14'). Gli ultimi dieci minuti della frazione rivedono i padroni di casa in fase offensiva, pur concludendosi a reti inviolate. I rossoblu, lenti e farraginosi nelle manovre, con una difesa affidata all'iniziativa del singolo e un attacco indeciso, giocano forse il peggior tempo del campionato. La ripresa riabilita la partita, con un ritmo di gioco degno di una C1. Il Futsal Ravenna dichiara subito le sue intenzioni bellicose: al 3' Putti, in contropiede, infila la palla fra le gambe di Masetti, che non chiude in tempo. L'Imolese si concede troppi errori, mentre l'avversario alza la pressione invadendo la metà campo rossoblu. Per vedere la reazione ospite si dovrà attendere l'8': tiro laterale piazzato di Scozzatti, palla che s'infila sotto la traversa. Il Ravenna continua a premere in attacco, facendo dell'imprevedibilità il punto di forza. Al 20' Kertusha ritrova il vantaggio, palesando la vulnerabilità delle retrovie imolesi: il suo rasoterra su tiro piazzato entra nell'angolo della porta. Gli ospiti, contrastati dalla convinta difesa locale e privi della riconosciuta compattezza, trovano in Maccaferri la via della salvezza: al 24' assist di Gelimeri, Maccaferri mira in porta, il portiere non trattiene e la palla scivola in rete. L'ennesimo pareggio infiamma gli animi, a stento contenuti dalla direzione arbitrale. Il Ravenna non molla e così l'Imolese: le difese rimangono in costante stato d'allerta, mentre la traversa, al 28', vanifica l'azione in solitaria di Zanoni, che scarta tutti i difensori alla vana ricerca dell'allungo. Il Futsal Ravenna, mai domo, conquista il primo punto in campionato. L'Imolese si rivela ancora incompiuta caratterialmente: graffiante nelle sfide 'impossibili', inerte in quelle 'possibili'. Per i rossoblu, la strada verso la continuità di risultati è in salita: il talento, privo di convinzione, non basta.

FUTSAL RAVENNA – IMOLESE CALCIO 1919 :  2 – 2
 
FUTSAL RAVENNA: Gatti, Mongardi, Palombi, Cedrini, Putti, Kertusha, Canducci, Maroncelli, Varietà, Malecore, Medici, Lucchese. All. Bandini.
 
IMOLESE: Masetti, Tasca, Gelimeri, Dari, Scozzatti, Giagnorio, Zanoni, Maccaferri, Righini, Magnani, Greco, Paolini. All. Carobbi.
RETI: 3' s.t. Putti, 8' s.t. Scozzatti, 20' s.t. Kertusha, 24' s.t. Maccaferri.
 
AMMONITI: Kertusha, Palombi, Maccaferri, Masetti.
 
ESPULSI: Lucchese, Bandini, Burattoni, Carobbi.
ARBITRI: sig. TARANTINO di Forlì e sig. MOSCONI di Cesena.

Prossimo turno – CAMPIONATO (07/11 a Imola, ore 18.30):  IMOLESE CALCIO 1919 – CALCIO A 5 RIMINI

Stefania Avoni
Ufficio Stampa Imolese Calcio 1919

Nessun commento: