sabato 12 novembre 2022

SPORT, Pallamano A Gold: il punto della situazione

In Serie A Gold si torna a pieno ritmo. Gli appuntamenti di European Cup che hanno tenuto impegnate su altri versanti Sidea Group Fasano, Conversano e Brixen lasciano nuovamente spazio alla regular season e in modo particolare agli incontri della 9^ giornata in calendario per domani (sabato). 

Dopo le due sconfitte patite per mano dei serbi del Vojvodina, torna in campo la capolista Bressanone. Per gli altoatesini trasferta tutt’altro che semplice sul campo del Cassano Magnago, una delle squadre più in forma di queste settimane e reduce dal colpaccio esterno al Pala Gasteiner contro Bolzano. L’autentico protagonista del successo in Alto Adige è stato il centrale Giacomo Savini, attenzionato speciale dalla formazione allenata da Davor Cutura. Il match avrà inizio alle ore 18:30 al Pala Tacca.

Intanto in settimana ha rifatto il suo ingresso in zona play-off il Conversano. I campioni d’Italia hanno vinto il recupero contro la Banca Popolare Fondi mercoledì scorso (30-17) e ancora al Pala San Giacomo cercano continuità contro il Romagna (h 19:00). “È importantissimo conquistare punti in questo tipo di partite se vogliamo rimanere nelle prime quattro posizioni e avere un buon piazzamento nel tabellone della Coppa Italia”, ha commentato alla vigilia il pivot tunisino Ryadh Souid. Sfida da ex per Alessandro Tarafino: nativo della località di Cento, lo sportivo più titolato della pallamano italiana – 33 trofei tra campo e panchina – ritrova Domenico Tassinari, il suo primo allenatore ai tempi del Mordano tra la fine degli anni ’80 e il 1993.

Apertura della 9^ giornata a Siracusa, dove alle 16:30 la Teamnetwork Albatro affronta l’Alperia Merano. Diavoli neri lanciatissimi: dopo sette risultati utili consecutivi, la squadra allenata da Jurgen Prantner ha confermato i pronostici e si è candidata a lottare per le prime quattro posizioni. Ritrova la sua vecchia squadra il portiere degli aretusei Lorenzo Martelli.

Ha il sapore delle grandi sfide del recente passato, invece, il match del Pala Gasteiner tra Bolzano e Sidea Group Fasano (h 20:30). Il duello è stato, tra le altre cose, quattro volte consecutive finale per il tricolore (dal 2014 al 2018 ndr). Oggi i bolzanini hanno perso un po’ di quello smalto e, soprattutto in questa fase, pagano il nervosismo causato da tre sconfitte consecutive che ne hanno minato le ambizioni. Al contrario Fasano ha il vento in poppa: alla finale Scudetto raggiunta l’anno passato, i biancoazzurri hanno fatto seguire, oltre al cambio di guida tecnica con l’arrivo di Vito Fovio, il recentissimo passaggio del turno in European Cup con la decisiva vittoria di domenica scorsa contro gli israeliani dell’Ashdod. A proposito: la Junior sfiderà con doppio turno casalingo, il 9 e il 10 dicembre prossimi, anche gli olandesi del Kembit-Lions nel round 3 della competizione. Gli scontri ad alta quota di domani sono tanti.

Ruba gli occhi anche Pressano – Raimond Sassari al Palavis (h 18:30). Sardi in seconda posizione, a -1 dalla vetta e con sette risultati utili in otto partite. Un ruolino di marcia invidiabile, al quale comunque i trentini, in ritardo di sole tre lunghezze, si avvicinano parecchio. Insomma, altra partita interessantissima. Occhio allo scontro a distanza tra le ali Nicola Rossi e Umberto Bronzo, 50 gol il primo e 41 il secondo: entrambi stanno trascinando le rispettive squadre in campionato.

A completare il programma gli impegni delle emiliane Secchia Rubiera e Carpi, entrambe invischiate nella lotta-salvezza. Per la squadra di Luca Galluccio trasferta da prendere con le pinze contro l’imprevidibile Campus Italia (h 17:30), mentre i carpigiani, unica squadra ancora a secco di punti, sono protagonisti, assieme alla Banca Popolare Fondi, di un vero e proprio scontro diretto per la salvezza.

Nessun commento: