lunedì 10 ottobre 2022

SPORT, Calcio Eccellenza: Valsanterno 2009, la Granamica ha la meglio

Marco Borini
Granamica – Valsanterno 2009 2-1

Granamica: Treggia, Armaroli, Maietti, Marchesi, Scarparo, Chiossi, Baldazzi, Capitanio (63’ Tomatis), Xhuveli, Karapici (78’ Chinappi), Mezzetti. A disp. Bonora, Mazzanti, Nito, Langella, Spitz, Scannabissi. All. Davide Marchini

Valsanterno 2009: Sammarchi, Borini (87’ Franceschelli), Capasso, Pasotti (55’ Caroli), Resta, Zaganelli, Valentini (73’ Betti), Suzzi (68’ Cornacchia), Tumolo, Simone, Gurioli (55’ Montebugnoli). A disp. A.Tonini, F.Ragazzini, T.Ragazzini, Di Mauro. All. Fabio Paterna

Arbitro: Sig. Zampini (Ravenna)

Gol: 22’ Karapici (G, rig.), 26’ Xhuveli (G), 86’ Borini (V)

Note: Ammoniti Karapici, Capitanio, Maietti, Xhuveli (G), Valentini, Sammarchi, Capasso, Zaganelli (V). Espulso al 65’ Tumolo (V). Recupero 1’ pt, 7’ st.

Tanto nervosismo, poco gioco. Questo, in minimi termini, il riassunto di Granamica – Valsanterno, dove la formazione locale si limita a una doppia fiammata nella fase centrale del primo tempo per ottenere la piena posta in palio, per poi tentare di agire esclusivamente in contropiede, mentre quella ospite a tratti eccede nella reazione emotiva allo svantaggio, lasciandosi trascinare eccessivamente da una partita divenuta man mano sempre più maschia. Finisce 2-1 una partita nella quale si è intravista poca qualità da entrambe le parti e un pareggio, in fin dei conti, non sarebbe nemmeno stato un risultato così sbagliato.

Prima fiammata della gara di marca valligiana al minuto 11, con Suzzi che tenta il gol da cineteca di tacco sul cross basso di Valentini e sfiora la rete di rimpallo sul successivo rinvio del difensore, con la palla che sibila vicino al palo. Al primo vero affondo, però, passa il Granamica: al 22’ le gambe di Baldazzi e Zaganelli si incrociano in corsa in area locale, con il decreto del rigore trasformato da Karapici spiazzando Sammarchi (1-0). Quattro minuti dopo arriva il raddoppio: contropiede del Granamica sul quale Baldazzi, servito da Mezzetti, supera Sammarchi ma non Zaganelli che salva sulla riga di porta, nel tentativo del disperato rinvio di Pasotti il pallone sbatte sulle gambe di Xhuveli per il raddoppio (2-0).

Nella ripresa il deciso approccio alla gara della Valsanterno si scontra con l’agonismo altrettanto forte del Granamica: ne esce una frazione molto frammentata nella quale la conta dei cartellini finali esibiti dal signor Zampini di Ravenna è forse riduttiva rispetto al reale impasse della gara. Il colpo di testa centrale di Zaganelli sulla punizione di Montebugnoli al 56’ è per molti minuti l’unica occasione degna di nota, in quanto a complicare i piani valligiani arriva l’espulsione diretta di Tumolo per un eccesso di foga a seguito di un penalty non fischiato. Mezzetti prova ad allungare le distanze con un tiro velleitario a lato al 74’ in una delle rare sortite offensive pericolose della formazione di casa, mentre nonostante l’inferiorità numerica la squadra ospite spinge forte per rimediare al passivo e viene premiata, al minuto 86, dal primo gol di Borini in maglia Valsanterno: assist di Resta, attaccante aggiunto nel finale, per l’esterno valligiano che batte un non impeccabile Treggia sul primo palo. L’assalto finale non è produttivo per i ragazzi di mister Paterna, che rimangono in zona retrocessione e con alle porte la doppia, difficilissima sfida contro Victor San Marino e Progresso.

Claudio Leone / Ufficio Comunicazione Valsanterno 2009

Nessun commento: