giovedì 19 maggio 2022

SPORT, Rugby B: Imola Rugby, passo indietro con sconfitta contro Formigine

Si ferma subito l'Imola Rugby dopo il primo successo casalingo ottenuto contro Jesi domenica scorsa. Sul campo del Formigine i rossoblù perdono col punteggio di 24-42. Opposta a una formazione ostica ma abbordabile, avversaria di tante battaglie, i giocatori allenati da coach Sam Morton offrono una prova poco decisa, compiendo un passo indietro. I rossoblù si sono presentati a ranghi ridotti, soffrendo in particolare l’afoso caldo. D'altro canto gli imolesi non hanno sfruttato la superiorità numerica per larghi tratti della gara, dovuta ai sei cartellini gialli nei confronti degli Highlanders. I padroni di casa hanno fatto la lepre con Imola che ha inseguito. Decisivi sono stati i tanti sbagli individuali. L’avvio è stato caratterizzato dall'equilibrio, con due mete a testa, griffate da da Calderan e Cioffi per gli ospiti, seppur con una leggera prevalenza emiliana nel punteggio (14-12). Formigine ha poi preso il largo, a causa di amnesie rossoblù, andando a prendere il te sul 31-17. La ripresa è stata segnata da tentativi di rimonta imolesi, concretizzati da una marcatura di Venturi che ha consentito al team di Morton di accorciare le distanze. Ma si è trattato di un fuoco di paglia perché Imola non ha fatto valere la superiorità numerica subendo due mete, a causa di errori individuali gravi, che hanno precluso non solo il successo ma pure la conquista del bonus difensivo. Il punto derivante dal bonus offensivo rappresenta una magra consolazione ma consente di accorciare in classifica su Jesi, che dista tre punti. Ora Imola riposa per due domeniche, pausa utile per preparare al meglio l’ultima gara allo Zanelli-Tassinari, proprio contro Formigine.

Alessandro Santandrea (vice allenatore Imola Rugby): “Non posso nascondere l’arrabbiatura perché credo che potessimo tornare da Formigine con un risultato positivo. Invece, il passivo ci condanna senza appello. Abbiamo commesso una moltitudine di errori individuali che hanno compromesso una partita abbordabile, nella quale ha vinto chi ha sbagliato di meno. Brucianti le due mete finali che non ci hanno consentito di ottenere il bonus difensivo: il caldo afoso e i pochi effettivi sono una parziale scusante. Ora lavoriamo per preparare al meglio le ultime due gare della stagione: tra due settimane recupereremo tanti giocatori importanti come Martinelli, Magnani e Carluccio, forse anche Ferretti”.

Altre gare: Florentia - Lions Amaranto 52-7, Giacobazzi Modena - Parma 0-26, Livorno - Cus Siena 29-11. Riposano: Jesi, Roma.

Classifica: Rugby Parma 70, Livorno 62, Florentia 60, Rugby Roma 52, Giacobazzi Modena 42, Lions Amaranto 40, Cus Siena 30, Highlanders Formigine 19, Jesi 8, Imola 5.

Nessun commento: