lunedì 10 gennaio 2022

SPORT, Atletica: bene imolesi e lughesi ad Ancona

SPORT
Gianni Bonetti
L'impianto indoor di Ancona è stata la cornice ideale, lo scorso fine settimana, del primo incontro nazionale che ha visto impegnati anche alcuni atleti dell’Atletica Imola e dell’Atletica Lugo. Nella prima giornata l’ostacolista Valentina Bianchi ha vinto i 60 metri a ostacoli, segnando 8’’77 (8’’66 in batteria). La velocista Stefania Di Cuonzo si è posizionata al quarto posto, con 8’’91 in batteria e 9’’05 in finale. Gli 800 metri hanno visto tutti gli  atleti trovare il proprio personale. Mattia Turchi ha ottenuto un crono di 1’59’’47 (7°), Jacopo Torri è giunto 14esimo in 2’06’’85 con un progresso di più di due secondi. Tra le ragazze, Lovepreet Rai si è piazzata quarta con 2’22’’59 con tre secondi di miglioramento. Nei 60 metri ad ostacoli Martino Filippone ha debuttato su quelli da 1,06 metri con 8’’70 in batteria e 8’’75 in finale per un quarto posto. Matilde Martinelli è arrivata nona nel salto in lungo (4,16 metri). La seconda giornata ha iniziato con i 60 metri piani. Gianni Bonetti si è migliorato di 18 centesimi, segnando 7’’00 in batteria e 7’’05 per il settimo posto nella prima finale (12esimo posto totale). Dietro di lui, Enrico Yeboah Moses, alla prima gara indoor, ha realizzato  un 7’’30, davanti al capitano Andrea Mazzanti (7’’46) e all’altro debuttante Andrea De Noia. Matteo Rosadi ha progredito di quattro centesimi portando il proprio primato a 7’’51, con Davide Venieri a 7’’66, e Marcello Filippone 8’’01. Tra le ragazze, Stefania Di
Cuonzo ha corso in 7’’61 per il terzo posto nella prima finale dopo aver segnato  7’’68 in batteria. Entrambi i crono valgono il primato personale, che risaliva a 7’’69. Valentina Bianchi è 13^ con 7’’87 sia in batteria che in finale, e si migliora anche Valentina Bonetti con 7’’88 in batteria e 7’’96 in finale. Dopo il primato personale sugli 800, Jacopo Torri sorprende anche sui 400. Il suo 55’’80 supera di più di tre decimi il proprio primato personale outdoor e, con lui, Davide Venieri ha corso in 58’’33. Nei salti, dopo i 60, Andrea Mazzanti si è classificato al quinto posto con 6,02 metri nel lungo mentre Matteo Rosadi ha saltato al settimo posto con il nuovo primato personale di 5,97. Intanto Riccardo Ghinassi è giunto nono al Cross internazionale del Campaccio nella categoria Juniores, mostrandosi sempre tra i migliori atleti nella propria categoria. Le prossime settimane saranno ricche di altri appuntamenti, con le manifestazioni indoor di Ancona, Padova e Parma e con la prima fase dei CdS di corsa campestre a Cesena.

Nessun commento: