domenica 12 dicembre 2021

SPORT, Calcio a 5 B: la Dozzese perde col Rovereto

Mario Malafronte
Serie B

9^ giornata

DOZZESE-OLYMPIA ROVERETO 1-3 (p.t. 1-1)

Reti: p.t. 2’ Malafronte (D), 18’ Basso (R); s.t. 1’20” Rafinha (R), 10’ Frisenna (R)

Dozzese: Sangiorgi, Valpiani, Lucchese, Malafronte, Ferrara, Castagna, Fabbri, El Oirraq, Grelle, Greco, Lesce, El Hassini.

Rovereto: Ceschini, Maddalosso, Salvador, Moufakir, Marisa, Frisenna, Granello, Basso, Cecchin, Cristel, Spangaro. All: Saiani

Arbitri: Baldi e Lari

Questa fa male. Fa male perchè, per la terza volta consecutiva, la Dozzese aveva trovato il vantaggio, per poi farsi rimontare e superare. Fa male perchè per la seconda gara interna consecutiva contro una diretta concorrente, la Dozzese non ha saputo reagire al pareggio e, ancor meno, al vantaggio degli ospiti.

Chiaramente, ruolino di marcia alla mano, questa Olympia Rovereto non ha neanche a che spartire con la zona calda della classifica, anzi. Ma alla vigilia del match, la classifica raccontava di una partita tra due formazioni della stessa fascia.

La Dozzese segna subito, in apertura, alla prima azione in attacco della partita. Poi, non riesce più a superare la barriera della difesa e del portiere Ceschini (tra i migliori dei suoi).

Dopo l’intervallo (sull’1-1), Rafinha apre immediatamente le danze e sul vantaggio ospite la Dozzese vacilla non riuscendo più a segnare. Nel finale arriva anche il 3-1 per la Dolomiti Energia Rovereto con il pivot Frisenna.

Nell’ultimo turno prima della pausa natalizia, Castagna e compagni andranno a far visita ad un Russi che, ultimamente, non sta attraversando un momento particolarmente brillante. Il 15 gennaio, poi, l’ultimo turno del girone di andata in casa contro il fanalino di coda Futsal Sassuolo.

Alla prima azione del match dei gialloblu arriva il gol di Malafronte: sulla sinistra affondo di Lesce in mezzo ad un paio di avversari con tiro-cross rasoterra che mette in difficoltà Ceschini; Malafronte da solo ad un passo dal portiere non può sbagliare (1-0).

Al 5’ miracolo di Sangiorgi sul diagonale di Rafinha, nell’azione successiva Lesce fa un coast to coast ma il suo tiro è ribattuto dal portiere. Al 6’30” Greco resta a terra per un colpo al volto, ma nel contropiede gli ospiti arrivano fino in fondo con Rafinha che non trova la porta. Dopo vari tentativi a vuoto da ambo i lati del campo, all’8’ Grelle trova lo specchio della porta con un bel sinistro di prima intenzione dalla sinistra, ma fa buona guardia il portiere. All’11’ sulla sinistra è Moufakir a tentare la rete, ma Sangiorgi è attento. Un minuto dopo un’altra percussione di Lesce semina il panico nella retroguardia ospite, ma non si concretizza il raddoppio. Granello spreca il pareggio dopo aver anticipato l’uscita del portiere. Sbaglia anche Castegna, dopo il timeuot. Al 14’ è ancora Castagna a sfiorare la rete, seguito subito dopo da Fabbri che colpisce la traversa al termine di una bella penetrazione sulla sinistra. Al 15’ Greco intercetta a centrocampo e nell’allungo cerca il diagonale filtrante, ma un difensore anticipa Castagna. Anche il tiro successivo di Malafronte non sortisce l’effetto sperato, con Rovereto che si fa notare con Cristel dall’altra parte. Al 17’ Rafinha cerca il gol dalla distanza e, subito dopo, anche con un colpo di tacco. A 2’40” dall’intervallo arriva il palo di Basso. Il gol è nell’aria ed arriva al 18’ esatto, quando Basso da centro area risolve a proprio favore un errore grossolano in disimpegno della retroguardia dozzese (1-1).

In apertura di ripresa (dopo 1’20”) è subito Rafihna a sbloccare il punteggio con una bella serpentina in area che spiazza Sangiorgi (1-2). La reazione immediata porta al tiro Malafronte e Fabbri, ma la difesa ha la meglio. La Dozzese spinge, mentre i biancorossi cercano di non farsi schiacciare nella propria metà campo, con qualche puntata dalle parti di Sangiorgi. Al 5’20” Fabbri cerca la conclusione ravvicinata, imitato da Basso dall’altra parte, ma in entrambe le occasioni hanno la meglio le difese. Al 7’ Fabbri e Grelle volano in contropiede ma non riescono a trovarsi, sprecando un’ottima occasione. Al 9’ una volata di Malafronte, chiusa al tiro in scivolata, termina tra le braccia del portiere. A metà frazione, Marisa tira da lontano e sulla ribattuta è lesto Frisenna a segnare il 3-1 per gli ospiti, con l’aiuto del palo, gelando i padroni di casa (1-3).

La Dozzese appare scossa dal doppio (improvviso) svantaggio. Al 13’ Greco scaglia un gran tiro da fuori area, ma il portiere compie una prodezza. Lo staff tecnico di casa sceglie la carta del portiere di movimento per tentare di rimescolare le carte. Al 14’30”, dopo aver perso un contrasto in attacco, Lesce (con la maglia da portiere di movimento) riesce a recuperare il contropiede ospite, respingendo con i piedi sulla riga (e terminando la scivolata sul palo). Castagna e Fabbri si fanno respingere la conclusione nel forcing finale. La Dozzese tiene il possesso palla nella metà campo ospite, anche se Basso cerca il tiro da porta a porta, sfiorando il palo. L’assalto finale produce solo tiri di Castagna, Lesce e Fabbri, ma il risultato non si sblocca più.

Finisce con la vittoria 3-1 dell’Olympia Rovereto.

9^ giornata andata

Dozzese-Olympia Rovereto 1-3

Athletic-Lavagna 6-4

Fossolo76-Russi 6-3

Futsal Sassuolo-Aposa Bologna 1-5

Futsal Cesena- Pro Patria S.Felice 2-2

Olimpia Regium-Sant’Agata 2-2

Classifica: Futsal Cesena 25, Pro Patria S.Felice 20, Fossolo76 e Olimpia Regium 19, Sant’Agata 17, Olympia Rovereto 16, Russi 15, Aposa Bologna 11, Dozzese 7, Athletic 4, Lavagna 3, Futsal Sassuolo 0.

Carlo Dall’Aglio - Responsabile Ufficio Stampa A.C. DOZZESE

Nessun commento: