giovedì 23 dicembre 2021

LA CENTENARIA: Rosina Guglielmi osannata dalla famiglia e dal sindaco Marco Panieri

Tutta la famiglia e il sindaco Marco Panieri vicino a Rosina Guglielmi
Nei giorni scorsi ha festeggiato i 100 anni la signora Rosina Guglielmi, nata esattamente il 15 dicembre 1921 a Pietracupa (Campobasso). A festeggiarla, domenica scorsa, c’erano una parte dei tantissimi parenti. La famiglia della signora Rosina Guglielmi comprende infatti, insieme ai tre figli e figlie ed ai loro coniugi, anche 10 nipoti, 17 pronipoti e un trisnipote: cinque generazioni raccolte nell’abbraccio della signora Rosina. A formularle gli auguri a nome della Città di Imola, consegnandole la medaglia dei centenari, è stato il sindaco Marco Panieri.

Quella della signora Rosina Guglielmi è stata una vita davvero dura, passata sempre a lavorare nei campi, fin da bambina, per aiutare la famiglia numerosa, con altri sei fra fratelli e sorelle e proseguita anche a Fossalto (CB) una volta sposata, nel 1941, con Donato Brienza. Dal matrimonio sono nati i figli Giovanna, Carlo e Anna. Proprio dal figlio Carlo, nel frattempo trasferitosi ad Imola, nel 1982 la signora Rosina Guglielmi si è stabilita insieme al marito.

“Le sue passioni sono sempre state quelle di cucinare e di lavorare a maglia, in particolare d’inverno, quando il lavoro dei campi era meno pressante” racconta il figlio Carlo.

Ancora oggi, con grande lucidità, ama raccontare gli episodi della sua vita e della sua famiglia, che ha sempre accudito con grande cura e che visto crescere sotto il suo sguardo amorevole e premuroso. E fra un ricordo e un consiglio ai famigliari, c’è spazio anche per seguire alla televisione i suoi programmi preferiti, fra cui “L’eredità” e “Ballando con le stelle”.

Imola, 23 dicembre 2021 CAPO UFFICIO STAMPA  (Dott. Vinicio Dall’Ara)

Nessun commento: