lunedì 15 novembre 2021

SPORT, Calcio Eccellenza: il Sanpaimola regola il Cotignola

Eccellenza

10^ giornata andata

SANPAIMOLA-COTIGNOLA 2-1 (p.t. 0-1)

Sanpaimola: Santopolo, Fiengo, Cerasuolo, Mengolini, Landini, Amadori (5’ Strazzari), Diaby (85’ Carbone), Vinjolli, Bonavita, Pagani, S.Alessandrini. A disp: Baldani, Mazza, M.Alessandrini, Suzzi, Regoli, Ragazzini. All: Tinti

Cotignola: Loffiego, Leonardi, Magari, Ponseggi, Gramigna, Orlando (52’ Tamburini), Mengozzi, Paganelli, Savelli (79’ Fiorillo), Martino, Chiarini. A disp: Quarneti, Donati, Zannoni, Quintè, Ballardini, Babini, Fakhreddine. All: Folli

Arbitro: Calvara di Trento

Reti: 4’ Chiarini (C), 57’ Mengolini (S), 93’ Bonavita (S)

Espulsi: 65’ Tamburini (C), 90’ Cerasuolo (S)

E’ tutto bellissimo!

Nello scontro diretto casalingo contro il Cotignola arriva la quarta vittoria nelle ultime 5 partite ed il 13esimo punto in un periodo straordinario per Mengolini e compagni.

Dopo il ko a domicilio del Valsanterno, nessuno ha più fermato la formazione allenata da mister Tinti che ora si gode quota 14, superando anche la coppia Savignanese e Del Duca Grama e staccando in doppia cifra le ultime tre, S.Pietro in Vincoli, Cotignola ed Alfonsine.

Ad inizio gara, al 4’, contro ogni aspettativa e premessa, gli ospiti si portano in vantaggio con Chiarini che è abile a sfruttare una bella incursione di Mengozzi. E’ lo 0-1 che gela il Sanpaimola.

“Siamo andati sotto dopo pochi minuti” commenta Michael Mengolini “e tutto si è subito complicato. A quel punto non era facile riuscire a restare in partita senza farci prendere dal nervosismo”.

La gara si gioca soprattutto a centrocampo con i due portieri praticamente senza patemi nel frangente. Al 22’ un’altra iniziativa al volo di Chiarini sul versante destro, trova pronto e reattivo Santopolo che riscatta immediatamente il mancato intervento in occasione della rete in apertura. Un minuto dopo, la prima occasione per il Sanpaimola che riesce a portarsi in area ospite: Simone Alessandrini mostra il proprio talento partendo dalla propria metà campo per puntare la porta difesa da Loffiego, dopo aver seminato una manciata di avversari, ma il suo tiro si schianta sulla traversa per il sospiro di sollievo dei ragazzi di mister Folli. Lo stesso “folletto”, al 30’, resiste al contrasto di Chiarini sulla trequarti, per poi tirare alto. Dall’altra parte il fantastista Martino cerca di sorprendere Santopolo con un tiro dai 35 metri, ma il portiere locale è attento. Nell’azione successiva, Strazzari (subentrato ad inizio gara ad Amadori) recupera palla nei pressi dell’area, sul versante destro ed il suo cross rasoterra trova libero Landini che a botta sicura si fa ribattere in angolo da Loffiego. Altrettanto pericolosa l’inziativa di Diaby che al 41’ cerca il diagonale appena entrato in area, ma il suo tiro si spegne ad un metro dal palo destro del portiere. Il Sanpaimola, nonostante 20 minuti di forcing alto ed aggressivo, non riesce a sporcare il tabellino, con gli ospiti che mantengono lo 0-1 fino all’intervallo.

Ma la squadra di Tinti non demorde e comincia la ripresa con lo stesso spirito del finale del primo tempo: al 2’, infatti, Strazzari cerca la porta dal limite dell’area, ma l’estremo difensore si conferma tra i migliori degli ospiti; S.Alessandrini, poi, tenta il tiro frontale dai 16 metri, senza fortuna; quindi, al 5’ bomber Bonavita scambia di prima con Pagani sulla trequarti e lascia partire un bolide dai 25 metri che si stampa sulla traversa, a portiere battuto. E’ davvero sfortunato il Sanpaimola in questo frangente a cavallo dei due tempi. Ma al 12’, tutto cambia: su perfetto calcio d’angolo dalla sinistra di Jacopo Pagani, Michael Mengolini si ritrova a colpire di testa senza nessun ostacolo a pochi passi dalla riga di porta. Il centrale difensivo ringrazia e porta a casa la rete del pareggio 1-1 che, al contempo, è il suo secondo sigillo stagionale, dopo quello (inutile ai fini del risultato finale) contro Valsanterno.

“E’ stato un gol molto importante e molto sentito” racconta euforico il capitano goleador “anche perché queste sono partite molto difficili ed equilibrate. Quindi non è mai facile sbloccarle e, per farlo, spesso serve un episodio come un calcio d'angolo. Abbiamo giocato molto bene e, secondo me, meritavamo un pareggio anche prima, però sono quelle partite che se non riesce a far gol, rischi poi di arrivare alla fine senza aver raccolto niente. Quindi, va bene così”.

Al 20’ Tamburini, entrato in campo da pochi minuti, si fa espellere per plateali proteste ai danni dell’arbitro Calvara della sezione di Trento. Al 38’ il Sanpaimola si divora un’occasione incredibile per andare in (meritato) vantaggio: Pagani dai 35’ si fa respingere la punizione dalla barriera, con la palla che termina al limite dell’area nei pressi di Alessandrini che tira ad incrociare. Landini, in sortita offensiva, aggancia la sfera praticamente sul dischetto, ma sull’uscita di Loffiego, alza sopra alla traversa, sprecando un paio di metri di vantaggio sull’avversario. La partita sembra stregata quando, al 44’, Pagani, dalla sua “mattonella” su punizione cerca l’incrocio dei pali alla sinistra del portiere, ma il tiro si spegne alto sopra ai pali. A pochi secondi dal 90’, Cerasuolo riceve un fallo piuttosto duro da Mengozzi e per la reazione viene mandato anzitempo negli spogliatoi, togliendo il vantaggio numerico ai padroni di casa. Ma al 3’ di recupero ci pensa bomber Federico Bonavita a far esultare tutto il “Buscaroli” con uno stacco imperioso di testa a pochi passi dal portiere: è la rete del 2-1 che fa volare in classifica il Sanpaimola.

“Naturalmente dobbiamo continuare a tenere aperta questa striscia positiva” spiega Mengolini “perché stiamo facendo bene, quindi il nostro obiettivo è quello di cercare di ottenere il massimo dei punti da ogni gara, muovendo sempre la classifica”.

Ora il Sanpaimola avrà un’altra gara casalinga al “Buscaroli”: domenica 21 novembre, alle 14,30, i giallorossoblu ospiteranno il Victor San Marino, formazione che avanza il Sanpaimola di soli 3 punti “San Marino è una squadra molto tosta che ha giocatori importanti” conclude Michael Mengolini “quindi ci aspettiamo un'altra battaglia e naturalmente cercheremo di fare del nostro meglio e di portare a casa dei punti. Anche quando abbiamo perso, abbiamo sempre cercato di dare il meglio di noi stessi, ma in quel momento i risultati non arrivavano. Sappiamo che bisogna continuare a fare buone prestazioni per guadagnare punti. A partire da domenica”.

10^ giornata

Sanpaimola-Cotignola 2-1

Alfonsine-Diegaro 0-3 a tavolino

San Marino-S.Pietro in Vincoli 4-2

Del Duca Grama-Russi 0-1

Classe-Valsanterno 3-2

Savignanese-Cava Ronco 0-2

Coriano-Fya Riccione Rinviata

Classifica: Fya Riccione* 23, Russi 21, Cava Ronco 20, Coriano* 18, San Marino e Diegaro 17, Classe 16, Sanpaimola e Valsanterno 14, Savignanese 13, Del Duca Grama 12, S.Pietro in Vincoli 4, Cotignola 3, Alfonsine 0. [*1 partita in meno]

Carlo Dall’Aglio - Responsabile Ufficio Stampa SANPAIMOLA

Nessun commento: