lunedì 27 maggio 2019

L'INTERVISTA: Dino Zanoni, il recordman dei tornei e non solo

Dino Zanoni

“Gli studenti di oggi sono più svegli e intelligenti ma hanno meno volontà di studiare”.
Dino Zanoni, titolare da 42 anni di uno studio di lezioni private che ha la sede in viale Cappuccini, 14, ha un osservatorio privilegiato sugli scolari. Facebook, instagram e twitter sono ormai indispensabili per loro.
“Incidono troppo e si rischia di diventare tutti virtuali perdendo di vista la realtà”.
Il compito educativo non è dei più semplici: “Bisogna farli ragionare con la propria testa imparando a rispettare le regole e a seguire gli ideali”.
Zanoni ha un ricco curriculum a livello sportivo: “Ho organizzato circa 370 tornei tra cui il Torneo della Cavina con 36 squadre e il Torneo di Ortodonico con 32 squadre. Ho organizzato anche il primo campionato di calcio a 5 del Csi Imola fino a portarlo a 70 squadre. Per 12 anni ho fatto il presidente di società”.
Non finiscono qui gli impegni di Zanoni: “Per 19 anni ho gestito il campo di calcio a 5 don Dino Favaretto, per 16 anni sono stato responsabile tecnico del Csi, quattro anni ho operato da giudice sportivo, ho allenato per diversi anni e da giovane ho giocato come portiere e arbitrato a livelli modestissimi”.
Tornando al suo lavoro, Zanoni ha una grande passione per la matematica e si avvale di 18 insegnanti in grado di fare lezione per ogni scuola e materia. I suoi hobby sono gli animali, il giardinaggio, il calcio col tifo per il Milan, gli indovinelli e i quiz.

Nessun commento: