venerdì 1 marzo 2019

CULTURA: 50 persone dalla Bielorussia ricevuti in Municipio

Sorrisi e costumi colorati, sotto il segno dell’amicizia, questa mattina nella sala del Consiglio comunale. Grazie al costante operato dell'Associazione “Insieme per un futuro migliore”, una delegazione di 50 persone tra adulti e bambini proveniente dalla Bielorussia è stata ricevuta oggi in Municipio, dalla sindaca Manuela Sangiorgi. Insieme alla prima cittadina c’erano anche la presidente del Consiglio comunale, Stefania Chiappe e gli assessori Maurizio Lelli e Claudia Resta. Presenti anche alcuni consiglieri comunali.
A far da “ponte” fra Imola e Korma, in Bielorussia è Arena Ricchi, presidente dell’Associazione “Insieme per un futuro migliore”. La delegazione era composta sia da
bambini che ogni estate vengono ospitati da famiglie imolesi nell'ambito del “Progetto bimbi di Chernobyl", realizzato proprio dall'associazione "Insieme per un futuro migliore" sia dalle loro famiglie che da diverse autorità della città di Korma, nel cui territorio sono attivi molti progetti di collaborazione con la realtà imolese.
E’ per me un piacere riabbracciare anche in questo 2019 gli amici della delegazione bielorussa che, grazie all’encomiabile operato dell’associazione “Insieme per un futuro migliore” guidata dall’attiva Arena Ricchi, impreziosiscono quella splendida sinergia instauratasi da anni con la città di Imola” ha detto nel suo saluto iniziale la sindaca Manuela Sangiorgi.
Insieme per un futuro migliore” attiva da oltre 20 anni - L’associazione “Insieme per un futuro
migliore”, attiva da oltre 20 anni nella realizzazione del “Progetto bimbi di Chernobyl” invita periodicamente ad Imola le famiglie bielorusse a cui appartengono i bambini ospitati nei programmi, al fine di mostrare loro dove i figli trascorrano il periodo di risanamento, conoscere le famiglie che li ospitano, vedere i luoghi che a casa vengono descritti con tanta dovizia.
Quale occasione migliore del Carnevale dei Fantaveicoli per mostrare anche qualcosa di diverso e divertente? Quindi per la seconda volta la nostra Associazione prenderà parte alla sfilata, quest'anno nella categoria gruppi mascherati con un super gruppo dal titolo “C’era una volta ... e vissero insieme per un futuro migliore felici e contenti”, tutti con vestiti della tradizione delle favole bielorusse: matriosche, Kolobok,
principesse, animali, funghi, fiori ... e tanta musica” racconta Arena Ricchi.
Della delegazione di 50 persone tra adulti e bambini fanno parte anche la vicesindaca di Korma e deputata regionale, Natallia Sidarava e la direttrice delle istituzioni educative Natallia Yautukhova, venute per rafforzare i legami tra Imola e Korma, legami che si stringono ulteriormente col neonato progetto di collaborazione tra il Polo Educativo Campanella e l'asilo del Sole n. 6 di Korma, che investirà anche la tematica dell'inserimento dei bimbi disabili nelle strutture pubbliche. Non a caso, erano presenti all’incontro di oggi anche i bambini della scuola dell’infanzia comunale Campanella.
A seguito del Bando Regionale per la cooperazione internazionale, in cui ci siamo classificati primi per la Bielorussia, nella prima decade di marzo saranno formati in Italia due fisioterapisti bielorussi che opereranno nel loro Paese coi bambini terminali; questa equipe sosterrà anche due giorni di formazione all'ospedale di Montecatone” aggiunge Arena Ricchi.
A corredo e completamento di tutto il programma ufficiale, per la delegazione bielorussa sono in programma visite a Ravenna, San Marino e Dozza, oltre ad una serata coi camperisti imolesi e “tanto altro per mostrare che la nostra città è accogliente e per ringraziare quelle famiglie che affidano con fiducia a noi e al nostro territorio i loro bambini” conclude Arena Ricchi, che ha voluto ringraziare “la sindaca Manuela Sangiorgi per averci ricevuto con tanto calore e per il supporto che dà sempre alle nostre iniziative”.

Sindaca Sangiorgi: “vogliamo continuare a rafforzare amicizia e condivisione” - Da parte sua la sindaca Sangiorgi ha aggiunto: “la vostra tradizionale partecipazione alla prossima sfilata dei Fantaveicoli è una delle testimonianze più genuine di questo forte legame che, dal primario supporto solidale, si è esteso ad un autentico ponte culturale tra la nostra città e le comunità bielorusse”.

La prima cittadina di Imola ha poi ricordato “tra voi, quest’oggi, sono presenti anche molte autorità e personalità di spicco della sanità, dell’istruzione e dell’associazionismo di Korma e di Dubaviza a riprova di come le molteplici iniziative di volontariato di “Insieme per un futuro migliore” hanno coinvolto direttamente il tessuto sociale bielorusso. In tal senso, è un piacere apprendere dalla Signora Ricchi della loro recente vittoria del bando regionale per la sezione Bielorussia che in questi giorni sta portando alla formazione diretta di alcuni fisioterapisti bielorussi presso l’ospedale Rizzoli di Bologna e la nostra eccellenza Montecatone”. “Un’altra bella collaborazione che poi porterà nella vostra terra, in analogo modo, alcuni nostri professionisti del settore perché sono amicizia e condivisione i valori che intendiamo continuare a rafforzare” ha concluso la sindaca Sangiorgi.

Il saluto di Natallia Sidarava, vice sindaca di Korma - “Avete fatto crescere molte generazioni di bambini e questo è molto importante per noi e vi ringraziamo infinitamente. L’aspetto principale, oltre agli aiuti materiali, è l’amore che ci avete dato. Grazie quindi a tutte le famiglie che in questi anni hanno accolto e continuano ad accogliere i nostri bambini” ha detto da parte sua Natallia Sidarava, vice sindaca di Korma. “In tutto questo Arena Ricchi è il ponte che ci aiuta a portare avanti i progetti. Siamo fieri che lei sia arrivata nella nostra terra” ha aggiunto Natallia Sidarava che ha poi concluso invitando a visitare la Bielorussia e la città di Korma.

Spazio poi al tradizionale scambio di doni, con un piatto in ceramica con la veduta di piazza Matteotti donato dalla sindaca Manuela Sangiorgi sia Natallia Sidarava che a Natallia Yautukhova, mentre Natallia Sidarava ha donato alla sindaca Sangiorgi una bambola in lino, che è la materia simbolo della Bielorussia.

Imola, 1 marzo 2019                                    CAPO UFFICIO STAMPA (Dott. Vinicio Dall’Ara)

Nessun commento: