martedì 30 ottobre 2018

SPORT, Calcio a 5 B: Imolese Kaos 1919 travolgente

Esultanza

IMOLESE KAOS 1919 – FUTSAL ATESINA 10–1
FUTSAL ATESINA: Fraccaroli, Salvador Siguenas, Manarin, Posa, Moreno Lebrero, Pergher, Perri, Tezzele, Gianordoli, Frisenna, Veronese, Tutilo. All. Gozzer.
IMOLESE KAOS: Spadoni, Gabriel, Tiago, Castagna, Baroni, Salas, Bueno, Juninho, Radesco, Paciaroni, Liberti, Vignoli. All. Carobbi.
ARBITRI: PAOLINO di Siena e ZINGARIELLO di Prato; cronometrista, MESTIERI di Finale Emilia.
RETI: p.t. 5’ Tiago (I), 16’ Salas (I), 17’ Vignoli (I); s.t. 1’ Radesco (I), 6’ Liberti (I), 7’ e 16’ Gabriel (I), 10’ Manarin (F), 11’ Castagna (I), 14’ e 18’ Bueno (I). 
AMMONITI: - 
ESPULSI: -
Imola, 27 ottobre 2018 – Non riserva colpi di scena la partita fra Imolese Kaos e Futsal Atesina: classifica rispettata, con i rossoblu che proseguono la corsa per il primato e gli atesini ancora fanalino di coda. La prima frazione è sintetizzata dalla strategia di gioco adottata dalle due squadre: gli ospiti trincerati nella propria area, i rossoblu che premono per chiudere in fretta l’incontro. Ed è proprio la ricerca spasmodica della rete (impedita da un Gianordoli da applausi in entrambe le frazioni) a far incappare i locali in disattenzioni che inficiano il proseguo della frazione: dopo soli quattro minuti i falli commessi sono quattro. Ancora una volta è l’ingresso di Tiago, deus ex machina, a smuovere le acque: al 5’, assist di Baroni davanti alla porta, Tiago in velocità concretizza con un tiro centrale. Il ritmo, prima ripetitivo, sale via via, con gli ospiti che all’11’ chiamano due volte in causa Juninho su azioni in contropiede e l’Imolese Kaos che, superato il nervosismo iniziale e una necessaria prudenza negli approcci, allunga. Al 16’ Vignoli tira il calcio d’angolo e Salas realizza di centrale; un minuto dopo il capitano riceve palla da Baroni e segna con un tiro centrale da fuori area. La scia di reti prosegue senza soluzione di continuità nella ripresa, inaugurata, dopo pochi secondi, dall’assist diagonale di Salas, perfezionato da Radesco ad un passo dalla porta. Dopo il palo colpito al 1’, al 6’ Baroni è uomo assist: passa a Liberti, che s’invola sulla fascia e mette di rasoterra sul primo palo. Poco dopo Gabriel prende palla, scarta l’ultimo difensore e insacca di centrale. Il Futsal Atesina, pur cosciente di un epilogo ineluttabile, ottiene una rete che rende merito alle sue insidiose ripartenze: al 10’ la cavalcata in contropiede di Moreno Lebrero si conclude con un assist davanti alla porta per Manarin, che non sbaglia. L’Imolese Kaos è inarrestabile: all’11’ Tiago, dopo il palo colpito al 10’, allunga per Castagna, che imperioso mette sotto la traversa; al 14’ assist di Tiago dalla fascia, con Bueno che arriva in velocità e conclude centralmente; al 16’ Gabriel si libera dei marcatori e beffa il portiere, con la palla che rotola in rete; al 18’ Salas dalla fascia stringe verso la porta e, ostacolato dai difensori, trova supporto in Bueno, che accorre per buttare in rete la palla contesa. Se i due tempi si chiudono con un risultato inequivocabilmente in favore dei rossoblu, il ‘terzo’ è un inno allo sport: i giocatori del Futsal Atesina, raro esempio di fair play, si complimentano con gli avversari. E quelle strette di mano prima del congedo onorano il futsal, al di là di risultati e classifiche.
Prossimo turno – campionato (Laives, 03/11, ore 17.00): SPORTING ALTAMARCA FUTSAL - IMOLESE KAOS 1919
Stefania Avoni - Ufficio Stampa Imolese Kaos 1919

Nessun commento: