domenica 21 ottobre 2018

SPORT, Calcio a 5 B: Imolese Kaos 1919, successo a Mestre

CITTA’ DI MESTRE - IMOLESE KAOS 1919: 1 - 5
CITTA’ DI MESTRE: Azzalin, Tiozzo, Scandagliato, Bordignon, Biancato, Franceschini, Zanatta, Vettore, Mazzon, Scotton, D’Erme, Zakouni. All. Frizziero.
IMOLESE KAOS: Spadoni, Gabriel, Tiago, Zonta, Castagna, Vignoli, Baroni Lucas, Salas, Bueno, Juninho, Radesco, Baroni Pietro. All. Carobbi.
ARBITRI: LUCIA di Aosta e BASILE di Torino; cronometrista, PICCOLO di Padova.
RETI: p.t. 5’ Castagna (I), 13’ Bueno (I); s.t. 8’ Bordignon (M), 13’ Spadoni (I), 17’ e 19’ Castagna (I).
AMMONITI: Bueno, Bordignon.
ESPULSI: -
Venezia Mestre, 20 ottobre 2018 – Tre successi in otto giorni per l’Imolese Kaos, fra campionato e Coppa. L’en plein viene raggiunto in uno dei campi più scomodi del girone: quello del Città di Mestre. La squadra di mister Frizziero, creata per puntare ai vertici della categoria, vende a caro prezzo la propria pelle: difesa bassa e marcature a uomo che impostano la gara sul piano fisico. Al 5’ Castagna riesce ad imporsi: riceve palla in area da Tiago e di centrale rasoterra insacca. La pressione dei locali s’innalza e per i rossoblu diventa ora più ardua la strada per il raddoppio. Al 13’, su assist ravvicinato di Tiago, Bueno, ad un passo dalla linea di porta, mette sotto la traversa. I mestrini, velenosi nelle limitate incursioni in area, animano, insieme agli avversari, la ripresa. Gli attacchi iniziali del Mestre, che culminano nel palo del 1’, trovano eco, amplificato, negli ospiti: la furia dei rossoblu (vedasi la traversa presa da Tiago al 3’), porta ad incredibile nulla di fatto. Anzi, sono proprio gli arancioneri ad infierire: all’8’ Bordignon segna con un laterale sul primo palo. I locali tentano di sfruttare la scia positiva, ma è Spadoni, al 13’, a controbattere: passa a Tiago, si accentra in area e, ricevuta di nuovo palla, chiude sotto la traversa. Se il 3 a 1 non mette in cassaforte la partita, è la prontezza dei giocatori rossoblu, capaci di distinguersi anche sul piano difensivo, a farlo. I locali azzardano il portiere di movimento al 16’: gli ospiti, asserragliati in difesa, non solo respingono l’offensiva, ma allungano. Al 17’ intercettano palla e Castagna, a porta vuota, segna con un tiro dalla lunga distanza. Al 19’ Juninho esce dai pali e suggerisce la manovra: il quarto assist da goal di Tiago si trasforma, con un laterale a pochi metri dal perimetro della porta, nella tripletta di Castagna. Il Città di Mestre lascia sul campo tre punti preziosi contro uno degli avversari diretti nella lotta al podio. L’Imolese Kaos, conclusa proficuamente la full immersion agonistica, può godersi meritatamente il suo riposo settimanale.

Prossimo turno – campionato (Imola, 27/10, ore 15.00): IMOLESE KAOS 1919 – FUTSAL ATESINA

Stefania Avoni
Ufficio Stampa Imolese Kaos 1919

Nessun commento: