lunedì 15 ottobre 2018

MUSICA: Erf, Kiril Troussov domani all'Ebe Stignani

Kiril Troussov
Domani, presso il Teatro Ebe Stignani di Imola alle ore 21.00, partirà la stagione invernale di ERF#StignaniMusica 2018/19, inaugurata da un grandissimo concerto. Kiril Troussov, uno dei più importanti violinisti contemporanei, si esibirà con l’Anima Musicae Chamber Orchestra Budpest, con “Le 8 Stagioni” – un concerto in cui verranno eseguite integralmente le Quattro Stagioni di Vivaldi e le Quattro Stagioni Porteñas di Astor Piazzolla.
Kiril Troussov, nato a San Pietroburgo, è dotato di un’irreprensibile tecnica e di un suono tanto pulito da sembrare immacolato. La passione e la precisione lo rendono un interprete fine e spettacolare, capace di gestire con versatilità ogni aspetto della tradizione musicale. Guidato e supportato dal Maestro Yehudi Menuhin fin da tenera età, avendo iniziato a suonare all’età di 4 anni, Troussov è oggi uno dei violinisti più ricercati nel quadro internazionale. Collabora con importanti festival musicali e con rinomate orchestre in tutto mondo, tra le quali la Staatskapelle di Berlino, la Gewandhaus Orchestra Lipsia, l’Orchestre de Paris, Orchestre National de Lyon, Orchestre National de France, e l’Orchestra Baden-Baden. La stampa internazionale scrisse di lui: “…eleganza impressionante, tecnica insuperabile, sensibilità musicale eccezionale e sonorità di bellezza divina”. Ha suonato il Concerto per violino No. 1 di Béla Bartók e Musica per violino e orchestra di Rudi Stephan, trasmesso dal vivo da Radio France. I suoi riconoscimenti internazionali includono il Premio Europeo per la cultura, il Premio Davidoff del Festival dello Schleswig-Holstein, il Premio Yamaha e numerosi premi in concorsi internazionali, mentre le sue incisioni sono vendute in tutto il mondo.
“Le 8 Stagioni” sarà un concerto tutto incentrato sulla capacità virtuosistica e interpretativa – la punta di diamante di Troussov come violinista. Le Quattro Stagioni di Vivaldi, universalmente riconosciute come uno dei gruppi di concerti più celebri e venerati della storia della musica, hanno lasciato una scia indelebile nei cuori e nelle mani di tutti coloro che le hanno interpretate, di tutti coloro che le hanno ascoltate. Una tale scia, mossa dalla Venezia del ‘700, è arrivata a impastarsi con i suoni e i ritmi dell’Argentina, del Tango e del Jazz, incarnandosi nella figura geniale di Astor Piazzolla e nelle sue più note composizioni come Cuatro Estaciones Porteñas. In spagnolo, l’aggettivo porteño si riferisce all’abitante di Buenos Aires. Facile immaginare quindi il tempo e lo spazio che dal Veneto del diciottesimo secolo si allunghino e si trasferiscono nelle avenidas inondate dal sole.
L’Anima Musicae Chamber Orchestra Budapest è stata fondata nel 2010 dagli studenti dell’Accademia di musica Franz Liszt di Budapest. Il suo debutto si è tenuto il 20 giugno 2010 ed è stato un successo immediato. Dalla sua istituzione l’Anima Musicae Chamber Orchestra si è esibita nelle più importanti sale da concerto, come l’Accademia Liszt di Budapest, la Marble Hall della Hungarian Radio, il Musikverein di Vienna, il Centro Kodály di Pécs e il Teatro Verdi in Sardegna. L’Orchestra è stata regolarmente ospite ai maggiori festival ungheresi ed europei, avendo l’opportunità di collaborare con grandi interpreti.

PROGRAMMA
Antonio Vivaldi
Le quattro Stagioni op.8
Astor Piazzolla
Las cuatro estaciones porteñas

CURRICULA ARTISTI
Guidato e supportato dal Maestro Yehudi Menuhin fin da tenera età, Kirill Troussov è oggi uno dei violinisti più ricercati a livello internazionale della sua generazione. Collabora con rinomate orchestre e importanti festival musicali in tutto il mondo. La stampa internazionale scrive di lui: “… eleganza impressionante, tecnica insuperabile, sensibilità musicale eccezionale e sonorità di bellezza divina …”
Ha collaborato con direttori del calibro di Neville Marriner, Vladimir Fedoseyev, Daniele Gatti, Lawrence Foster, Jiri Belohlavek, Mikhail Jurowski, David Stern, Christoph Poppen, Vladimir Spivakov, Mikko Frank e Louis Langrée e con orchestre quali la Staatskapelle di Berlino, Gewandhaus Orchestra Lipsia, Orchestre de Paris, Orchestre National de Lyon, Orchestre National de France, Orchestra sinfonica del Hessischer Rundfunk, SWR Symphony Orchestra Baden-Baden, Munich Philharmonic e Bamberg Symphony, portandolo ad esibirsi nelle più grandi sale da concerto e festival musicali in tutto il mondo – Tonhalle di Zurigo, Philharmonie di Berlino, Concertgebouw Amsterdam, Palais des Beaux Arts di Bruxelles, Théâtre du Châtelet, Théâtre des Champs Elysées, de Doelen, NCPA a Pechino, Suntory Hall di Tokyo, Auditorium nazionale di Musica di Madrid, Verbier Festival,Festival Schleswig-Holstein e Menuhin Festival Gstaad. Come musicista da camera appassionato, Kirill Troussov suona regolarmente con artisti come Sol Gabetta, Yuja Wang, Julian Rachlin, Daniel Hope, Joshua Bell, Gautier e Renaud Capuçon, Natalia Gutman, Christian Zacharias, Yuri Bashmet, Mischa Maisky e Elisabeth Leonskaya. La sostituzione di Gidon Kremer a Parigi, il tour asiatico con il Verbier Festival Chamber Orchestra, la performance spettacolare al BBC Proms e il suo lavoro come membro della giuria in concorsi internazionali sono solo alcuni punti salienti delle sue ultime stagioni. I suoi riconoscimenti internazionali includono il Premio Europeo per la cultura, il Premio Davidoff del Festival dello Schleswig-Holstein, il Premio Yamaha e numerosi premi in concorsi internazionali. Nel 2016, Kirill Troussov ha tenuto una masterclass presso l’International Summer Academy della Mozarteum University di Salisburgo ed è nuovamente invitato come membro della giuria al “Schoenfeld International String Competition” in Cina. Nel 2017 ha tenuto corsi di perfezionamento presso il Mozarteum di Salisburgo, l’Istituto di musica europea di Vienna, St. Blasien, Berlino e Cremona. Per molti anni Kirill Troussov è stato coinvolto nel progetto “Rhapsody in School”. Le registrazioni di Kirill Troussov – tra le altre a EMI Classics – hanno ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali. Suona insieme a Yuja Wang nel suo DVD del 2011 con Kurt Masur. È stato pubblicato nel 2013, con la Staatskapelle Weimar, il Concerto per violino di Schwarz-Schilling, seguito nel 2014 dal CD con i lavori di musica da camera di Mendelssohn. Il suo CD “Memories” (MDG) è stato molto apprezzato dalla stampa internazionale – tra cui la Süddeutsche Zeitung e la rivista francese “Diapason”. Il suo nuovo CD “Emotions” è stato rilasciato a novembre 2016. Ha completato i suoi studi con Zakhar Bron e Christoph Poppen. I suoi mentori includono Igor Oistrakh, Herman Krebbers e Yehudi Menuhin. Kirill Troussov suona l’Antonio Stradivari “Brodsky” del 1702, con cui il violinista Adolph Brodsky, il 4 dicembre 1881, ha eseguito l’anteprima mondiale del Concerto per violino di Tchaikovsky.

L’Anima Musicae Chamber Orchestra Budapest è stata fondata nel 2010 dagli studenti dell’Accademia di musica Franz Liszt di Budapest. Il suo debutto si è tenuto il 20 giugno ed è stato un successo immediato.
Dalla sua istituzione l’Anima Musicae Chamber Orchestra si è esibita nelle più importanti sale da concerto, come l’Accademia Liszt di Budapest, la Marble Hall della Hungarian Radio, il Musikverein di Vienna, il Centro Kodály di Pécs e il Teatro Verdi in Sardegna. L’orchestra si è esibita in numerose città ungheresi, come Bekescsaba, Kecskemet, Pannonhalma, Sümeg, Szeged, e Üllő, ed è regolarmente invitata a Gyor, Pecs, il Castello Brunswick a Martonvásár e il Castello Miszla. Ogni anno, Gyanógerende della Vas County ospita la masterclass estiva di Anima Musicae. I concerti eseguiti come parte della serie di masterclass dell’orchestra sono ora considerati parte integrante del panorama artistico della regione.
L’Orchestra è stata regolarmente ospite al Festival di Primavera di Budapest e al Festival di Ars Sacra e ha partecipato al Budapest Autumn Festival, al Seminario internazionale Kodály, alla Pécs Summer Academy e ai “I grandi interpreti della Musica 2013” a Sassari. L’orchestra ha anche si è guadagnata una notevole reputazione internazionale attraverso le sue esibizioni in Francia, Italia, Austria e Germania. Nel 2011 l’ensemble ha vinto il 1° premio nella categoria “Orchestra d’archi con straordinario successo” al quinto Summa Cum Laude International Youth Music Festival, che si è tenuto presso la Golden Hall del Wiener Musikverein di Vienna. Nel 2012 l’Orchestra da Camera Anima Musicae è diventata il primo ensemble musicale ad aver ricevuto il Premio Junior come “Prima Primissima Fondazione Ungherese”. Nel 2014 l’orchestra si è classificata terza nella categoria “Chamber Music” agli International Music Tournament, un concorso tenutosi a Parigi che ha ospitato oltre tremila ensemble musicali. Nel 2015 è stato pubblicato, dall’etichetta ungherese Hungaroton, il primo album dell’orchestra con opere di WA Mozart. Con sede a Óbuda Társaskör, l’Anima Musicae Chamber Orchestra ha iniziato la sua stagione concertistica annuale, divisa in tre parti, nel 2011. L’ensemble ha avuto il privilegio di esibirsi in sedi prestigiose di Budapest, quale il Palatino Hall, Palazzo Festetics, Hilton Budapest Galeria Centralis, Galleria ROOF e Stefánia Palace.
L’orchestra ha suonato con musicisti enormemente stimati come Christopher Fellowship, George Deri, Zoltan Fejérvári, Sir James Galway, Béla Horváth, Péter Kiss, Csaba Klenyán John Lackfi, Csaba Onczay, Polina Pasztircsák, Ferenc Rados, Ditta Rohmann Imre Rohmann John Rolla, Gyula Stuller, Izabella Simon, Dennis Wait Várdai István Tamás Vásáry e Andrea Vigh. L’Anima Musicae Chamber Orchestra riserva molto spazio ai giovani talenti musicali, con l’ensemble hanno esordito David Bali, Matthew Hamar, Thomas Pálfalvi, Anastasia Razvaljajeva, Bálint Tóth, Zsuzsanna Toth, e la Banda GOBE. L’ensemble coltiva un forte rapporto professionale con Shawn Dinyés, che funge da guida essenziale per l’orchestra con la sua esperienza. Anima Musicae accompagna frequentemente il famoso violino solista Kristóf Baráti, debuttando con pezzi che gli sono stati dedicati dal compositore Barnabas Dukay. L’Anima Musicae Chamber Orchestra artistica è promotrice di composizioni contemporanee ungheresi, inserendo molti di questi pezzi nel repertorio.
L’orchestra ha finora eseguito le opere di Máté Gergely Balogh, Gergely Balogh, József Bujtás, Marcell Dargay, Barnabás Dukay, Georgiou Notis, Bálint Karosi, Viktor Molnár, Endre Olsvay, Ivana Stefanovic, Zsigmond Szathmáry, Péter Tornyai, Máté Vizeli, Ákos Zarándy e Péter Zombola. Nell’autunno del 2013 l’orchestra ha promosso un workshop basato sulla musica contemporanea, ed è stato scelto il compositore Peter Towers per presiedere a questa iniziativa. L’obiettivo di questo workshop è stato quello di promuovere la musica contemporanea, rendendola più accessibile e comprensibile al pubblico attraverso delle discussioni illustrative, ciò al fine di rendere più popolare il genere.

PROGRAMMA DETTAGLIATO: WWW.EMILIAROMAGNAFESTIVAL.IT/ERF-WINTER/

Foto in alta risoluzione degli artisti disponibili QUI:
https://www.emiliaromagnafestival.it/erf-winter/artisti-winter/

Link Utili
Facebook: Emilia Romagna Festival https://www.facebook.com/ERFestival/
Youtube: ERFestival https://www.youtube.com/user/ERFestival2010?feature=guide
Twitter: @erfestival https://twitter.com/erfestival
Instagram:  https://www.instagram.com/emiliaromagnafestival

Ufficio Stampa ERF

Michela Giorgini – mob +39 339 8717927 - giorginimichela@gmail.com  - press.giorgini@gmail.com 

Nessun commento: