giovedì 19 luglio 2018

L'INIZIATIVA: Potere al Popolo sostiene Rivolta Gaya

Noi tutti di Potere al Popolo Imola comunichiamo il nostro pieno sostegno alla manifestazione indetta da Rivolta Gaya Imola per sabato 21 luglio. La sosteniamo perché riconosciamo la necessità di una manifestazione che mostri l'esistenza e le rivendicazioni (tra cui anche il diritto all'adozione) di persone gay, lesbiche e trans, in particolare dopo gli episodi di omofobia che hanno toccato anche la città di Imola. Sosteniamo e partecipiamo attivamente all'organizzazione della giornata del 21 luglio e crediamo nell'importanza di una rete in città che metta in primo piano le rivendicazioni dell'universo LGBTQ e per questo ci impegneremo concretamente. Siamo inoltre al fianco dei movimenti delle donne, che con la lotta femminista sono stati in grado di strappare diritti fondamentali, quali ad esempio il diritto al divorzio e all'aborto. A tal proposito, è inaccettabile incontrare ancora difficoltà nel reperire la pillola del giorno dopo o la pillola anticoncezionale. Anche a Imola medici e farmacisti obiettori mettono costantemente in discussione il diritto all'aborto e in generale il diritto all'autodeterminazione delle donne. Ugualmente inaccettabili sono le disparità sociali che colpiscono le donne, le quali si sobbarcano grandissima parte del lavoro di cura e domestico, riscontrando tassi di disoccupazione maggiori e stipendi inferiori rispetto agli uomini.
Esprimiamo infine il nostro sdegno e una ferma condanna rispetto alle inqualificabili dichiarazioni della Lega. Oltre a fomentare una guerra tra poveri che contrappone italiani e migranti, propagandando costantemente odio verso chiunque non sia in linea con la loro idea di società (del maschio bianco eterosessuale), accusano Rivolta Gaya di essere una manifestazione di violenti. Chiedono addirittura che la manifestazione venga annullata. Assurdo, basti pensare alla violenza delle parole del ministro Fontana quando dice che “le famiglie arcobaleno non esistono”.
E intanto il Movimento 5 stelle e la neo-eletta sindaca, che a livello nazionale governano con la Lega, nel locale non dicono una parola. Non sono interessanti forse per loro le rivendicazioni di autodeterminazione delle scelte sul proprio corpo?
A tutti loro non possiamo che augurare di essere travolti da una marea arcobaleno.

Potere Al Popolo Imola

Nessun commento: