domenica 17 giugno 2018

CULTURA: per il Baccanale in risalto l'illustratore Fabian Negrini

Fabian Negrin

L’Italia del latte” è il titolo dell’edizione 2018 del Baccanale, l’annuale rassegna enogastronomica e culturale che si svolgerà a Imola dal 3 al 25 novembre prossimo. Quest’anno, per illustrare la manifestazione dedicata al latte è stato scelto il tratto poetico dell’artista argentino Fabian Negrin. L’immagine simbolo della manifestazione sarà presentata agli inizi di settembre, per essere poi utilizzata in tutti i materiali promozionali del Baccanale 2018.

Fabian Negrin, il miglior illustratore attivo in Italia - Definito dagli addetti al settore “il miglior illustratore attivo in Italia e certamente il più incline a mettersi in gioco e tentare strade nuove”, Fabian Negrin è nato in Argentina nel 1963 e si è trasferito a diciotto anni a Città del Messico, dove si è laureato alla Facoltà di Grafica dell’Università Autonoma Metropolitana; ha studiato cartellonistica con Wiktor Gorka e disegno corporativo con Felix Beltràn. Ha conseguito in seguito il Master in incisione presso l’Accademia di Belle Arti San Carlos di Città del Messico. In Messico ha lavorato come illustratore per i principali giornali del paese e ha collaborato come grafico e fumettista con diverse case editrici e studi grafici.
Nel 1989 si è trasferito a Milano, e ha proseguito la sua attività artistica lavorando come creatore di campagne pubblicitarie per enti pubblici e privati e come illustratore per numerosi giornali e riviste anche stranieri (Corriere della Sera, Panorama, Marie Claire, Il Manifesto, Grazia, The Independent, Tatler, GQ, Walter & Thompson, Radio Times (BBC), ecc.) e case editrici (Rizzoli Libri, Leonardo Editore, Giunti, Linea d'Ombra, ecc.). Come autore, coautore e illustratore ha pubblicato oltre 140 libri, molti dei quali nelle collane per ragazzi di alcune delle più importanti case editrici italiane e straniere, fra cui Salani, Mondadori, Einaudi, Orecchio Acerbo, Donzelli, Fatatrac, Nuages, Seuil ecc.

Premi e riconoscimenti – Sono numerosi i riconoscimenti e i premi che ha conseguito per il suo lavoro. Vincitore del Premio UNICEF nel 1995 alla Fiera del Libro per ragazzi di Bologna, nel 1999 è stato invitato a rappresentare l'Italia nella Biennale di Illustrazione di Bratislava (invito ripetuto anche per le edizioni 2001, 2003 e 2009). Ha ricevuto il Premio Andersen - Il mondo dell'infanzia nel 2000 come migliore illustratore dell'anno e nel 2011 per il miglior libro illustrato.
Nel 2003 il suo libro In bocca al lupo vince il Premio Alpi Apuane come migliore albo illustrato e il White Raven, nel 2005 vince il Premio “Lo Straniero” assegnato dalla rivista Lo straniero diretta da G. Fofi, nel 2009 vince la BIB Plaque alla Biennale of Illustration of Bratislava 2009 per L’amore t’attende e per Mille giorni e una notte. Nel 2010 il suo libro The Riverbank con testo di Charles Darwin vince il Bologna Ragazzi Award Non-Fiction e il John Burroughs, The Young Reader’s Award for Children’s Nature Writing (USA).
è uno dei cinque vincitori del C. J. Picture Book Award in Seul Korea 2011 con L’ombra e il bagliore, mentre il suo Favole al telefonino è fra i selezionati. Il suo libro Chiamatemi Sandokan! è selezionato come miglior picturebook italiano per la IBBY’s Honour List Illustrator 2012.

Mostre personali e collettive - In oltre 35 anni di carriera gli sono state dedicate numerose mostre personali ed è stato ospite di mostre collettive in Italia e all’estero (Città del Messico, Bologna, Rimini, Milano, Enna, Bratislava, Roma, Siena, Pisa e Seoul, ecc.).
Tra queste De Pelos y señales (Città del Messico, 1983), Tal vez habria que comenzar a hablar (Buenos Aires, 1988), Disegni e sculture (Londra, 1995), Illustrazione editoriale (Trento, 1997), Fabian Negrin (Roma, 1997), Sirena distratta+Angelo morto (Milano, 1997) Pittura e scultura mostra di un giorno dentro il ciclo Day Hospital (Milano, 1999), La ragazza dal cuore d'oro (Milano, 2000), Fabian Negrin (Milano, 2001), 1+1=1, (insieme a Fausta Orecchio) (Roma, 2001), Holiday 2003 Exibit (Pueblo (Co), USA, 2003-2004), Original Paintings (Il Cairo, Egitto, 2006), Fantasmi (Bologna, 2009), La vita intorno. Acquarelli (Milano, 2010), Frida e Diego (Bologna 2012) e la recentissima L'apprendista stregone (Bologna 2018).

Casa Piani gli dedicherà un’esposizione personale - A Fabian Negrin, non solo illustratore ma anche autore, Casa Piani, Sezione Ragazzi della Biblioteca comunale di Imola dedicherà quest’anno la mostra autunnale a partire proprio dal Baccanale per proseguire fino all’inizio del 2019. Un viaggio avvincente, temporale e tematico tra i suoi libri e le sue illustrazioni più suggestive. La mostra si rivolgerà a un pubblico di ragazzi e di adulti. Sono previste visite guidate alle scolaresche.

Imola, 15 giugno 2018 CAPO UFFICIO STAMPA

Nessun commento: