sabato 23 giugno 2018

CULTURA: jazz a "Freschi di stampa"

Il terzo appuntamento della rassegna “Freschi di stampa”, in programma martedì 26 giugno, alle ore 21 nel suggestivo cortile interno della biblioteca comunale è dedicato a una riflessione sull'editoria italiana sul jazz, a partire dalla presentazione di due bei libri usciti di recente, Charles Mingus. L'uomo, la musica, il mito (EDT 2017) di Krin Gabbard e Grande Musica Nera. Storia dell'Art Ensemble of Chicago (Quodlibet 2018) di Paul Steinbeck.
“Freschi di stampa” alla diciassettesima edizione - La Bim Biblioteca comunale di Imola propone anche per l’estate 2018, “Freschi di stampa”, il consueto calendario di incontri con libri e scrittori che giunge quest’anno alla diciassettesima edizione. In questi diciassette anni gli imolesi hanno incontrato nel giardino della Biblioteca comunale tantissime personalità di primo piano della letteratura e della cultura italiana e anche quest’anno viene confermata la tradizionale programmazione con sette serate estive prestigiose e novità editoriali di grande richiamo. Nel giardino interno della biblioteca sarà di nuovo possibile trascorrere piacevoli serate organizzate grazie al contributo determinante della ditta Andalò Gianni S.r.l. Meccanica di precisione di Imola, che accompagna la rassegna fin dall’estate 2002.
Gli incontri si svolgono alle ore 21. L’accesso è libero fino a esaurimento dei posti.
Martedì 26 giugno “Jazz e grande musica nera” - In occasione di Imola in Musica 2018 la rassegna “Freschi di stampa” prosegue con “Jazz e grande musica nera”. L'editoria italiana non riesce sempre a seguire puntualmente la notevole messe di contributi internazionali sul jazz e la musica afroamericana. La serata in biblioteca è dedicata a una riflessione sull'editoria italiana sul jazz, a partire dalla presentazione di due bei libri usciti di recente, Charles Mingus. L'uomo, la musica, il mito (EDT 2017) di Krin Gabbard e Grande Musica Nera. Storia dell'Art Ensemble of Chicago (Quodlibet 2018) di Paul Steinbeck. Mingus e l'Art Ensemble di Chicago sono certamente tra le figure più iconiche del rilancio della black music negli anni sessanta e settanta. Franco Minganti (Università di Bologna) ne parla con Francesco Martinelli e Claudio Sessa, curatori delle edizioni italiane dei due volumi e di sicuro tra le personalità più competenti sul jazz nel nostro paese. Alle parole si mescoleranno clip video "dedicate" e i commenti musicali live del clarinettista/sassofonista bolognese Guglielmo Pagnozzi.

Imola, 22 giugno 2018                                                             CAPO UFFICIO STAMPA

Nessun commento: