sabato 22 aprile 2017

SERIE A: Ma Group, sconfitta di misura a Latina

La trasferta al PalaBianchini di Latina non è una gita di piacere per la Ma Group che, nonostante il consolidato quinto posto assoluto in graduatoria, onora al massimo l’epilogo di regular season (4-3). Succede tutto nella ripresa. Sotto per tre reti a zero, gli imolesi raddrizzano il match con un rush nel cuore del parziale ma capitolano ad un solo secondo dal traguardo. Nessuna sorpresa dai risultati dell’ultima giornata del torneo in proiezione play off: il Lollo Caffè Napoli sarà l’avversario di Imola nei quarti di finale scudetto (6, 11 ed eventualmente 13 maggio, ore 20). La straordinaria prima stagione della Ma Group in serie A si chiude con un bilancio statistico di 33 punti frutto di 10 vittorie, 3 pareggi e 9 sconfitte. In perfetta parità il computo delle reti realizzate (80) e quelle subite (80). Revert Cortés (16), Borges (13) e Fabinho (12) sul podio dei bomber di casa. Vanni Pedrini manda in campo un quintetto rivoluzionato in tonalità total white composto da: Battaglia, Vignoli, Jelavic, Borges, Castagna. Basile replica con la tradizionale divisa nerazzurra schierando sul parquet Landucci, Battistoni, Avellino, Maina, Bernardez. Ritmo blando nei primi dieci minuti di gioco che scivolano via senza emozioni. Il tiro di Pica Pau dalla sinistra e la fucilata centrale di Terenzi dalla distanza respinti da Battaglia scuotono il pubblico dal diffuso torpore. I padroni di casa ci credono di più: Maina e Corso divorano il vantaggio a tu per tu con il portiere romagnolo che ben si destreggia in uscita sulla stella Avellino. Gli ospiti fanno capolino dalle parti di Landucci con una sortita in area sull’asse Fabinho-Borges; doppia opportunità tra i piedi di Jelavic, il croato prima testa i riflessi dell’estremo difensore pontino poi spara largo il diagonale dall’out mancino. Bernardez punta invano il mirino da lontano, Castagna risponde con una bella movenza in area ma calibra male la rasoiata di sinistro. Coda di tempo accelerata per i latinensi: Maina spedisce a lato da posizione ravvicinata, Battaglia sfodera tutto il repertorio ed ipnotizza nell’ordine Corso, Battistoni ed Avellino (0-0). Uno due micidiale del Latina in avvio di ripresa: Corso raccoglie tutto solo a pochi metri dalla porta rossoblù un pallone proveniente dalla destra e lo indirizza di potenza nell’angolo alto (1-0). Al secondo giro di lancette Pica Pau sguscia via sull’out destro e supera con un tocco preciso l’accorrente Battaglia (2-0). Le note dolenti arrivano sempre dalla stessa angolazione, al sesto minuto Pica Pau mette in mezzo la sfera e trova la fortuita deviazione suicida di capitan Vignoli (3-0). Titoli di coda per la Ma Group? Manco a dirlo. Pedrini getta nella mischia Juninho per sfruttare le sue rinomate abilità di piede in ottica di offensiva rossoblù a cinque uomini. Proprio da una verticalizzazione del brasiliano, al nono, arriva la rete della speranza di Castagna (3-1). Avellino getta alle ortiche il possibile poker tagliando indisturbato tutta l’area avversaria, squadre allungate. Dal brivido alla gioia il passo è breve per la neopromossa soprattutto quando il cecchino Jelavic ha la visuale sgombra ed il tempo per caricare il colpo da lontano (3-2). Monologo di Imola: Fabinho e Jelavic trovano sulla propria strada i guizzi dell’ottimo Landucci. Il pareggio è nell’aria ed arriva puntuale al quarto d’ora grazie al magistrale contropiede di Fabinho che serve una pepita d’oro per il sedicesimo assolo di Revert Cortés (3-3). Torna il sacro fuoco della foga agonistica negli occhi dei protagonisti per un volatone finale thriller: la Dea Bendata stoppa sul palo la conclusione del solito Jelavic ma bacia il diagonale sinistro di Avellino, sugli sviluppi di una rimessa laterale, ad un secondo dal gong (4-3).

Axed Group Latina: Landucci, De Bonis, Corso, Picchi, Simeone, Rango, Battistoni, Pica Pau, Bernardez, Terenzi, Avellino, Maina, Amoedo. Allenatore: Basile
Ma Group: Battaglia, Deilton, Matteuzzi, Lesce, Napoletano, Jelavic, Revert Cortés, Borges, Castagna, Vignoli, Fabinho, Juninho. Allenatore: Pedrini

Arbitri: Greco (Cosenza) – Sessa (Foggia)
Cronometrista: Loria (Roma 1)

Marcatori: fine primo tempo 0-0; 0’50”st Corso (L), 2’06”st Pica Pau (L), 6’24”st Pica Pau (L), 9’10”st Castagna (Ma), 11’54”st Jelavic (Ma), 15’45”st Revert Cortés (Ma), 19’59”st Avellino), fine partita 4-3.

Ammoniti: Fabinho (Ma), Castagna (Ma), Battistoni (L), Bernardez (L)

Espulsi:

Ufficio Stampa
MA Group Imola Calcio a 5 2016/2017


Nessun commento: