giovedì 28 luglio 2016

SERIE A: Ma Group, prima uscita ufficiale del pres Brunori e di una parte dello staff

Da sx: Trevisani, Trerè, Brunori e Pedrini
La prima uscita ufficiale del neo Presidente Matteo Brunori e di una piccola parte del nutrito staff dirigenziale dell’A.S.D. Imola Calcio a 5 targata 2016/2017 è una panoramica con la stampa per inquadrare l’operato di queste prime settimane post insediamento e dei conseguenti riflessi in ottica medio-lungo periodo. Al fianco del numero uno rossoblù, il confermato allenatore della prima squadra Vanni Pedrini, il team manager Mirko Trevisani ed il responsabile del settore giovanile, nonché assistente tecnico, Francesco Trerè.

Matteo Brunori (Presidente A.S.D. Imola Calcio a 5): “Il nostro comune denominatore è quello di non far collimare il concetto di società con quello di prima squadra, ovvero, il gruppo dirigenziale si allarga non solo per fornire una adeguata risposta al palcoscenico della serie A ma per creare una struttura efficiente sotto tutti i punti di vista. Il sogno è quello di avere in futuro 10 giocatori di Imola, cresciuti nel nostro settore giovanile, che difendono in prima squadra l’appartenenza a questi colori. Non avrò un ruolo decisionale assoluto, tutti avranno identica voce in capitolo. In tal senso, il primo passo condiviso è quello di lasciare vacante la figura del Direttore Sportivo. Ringraziamenti d’obbligo a Mirko Angeli, la distanza geografica si è trasformata in un ostacolo quotidiano, al suo posto ci sono 21 dirigenti che curano la società in ogni dettaglio. E’ una rivoluzione sotto certi aspetti, l’allenatore ha voce preponderante sugli aspetti tecnici e porta in Consiglio una proposta valutata sul raziocinio della base economica e finanziaria. Linea del zero debito e bilancio sano, ringrazio il tessuto sociale della città di Imola che ci ha garantito il budget per disputare la massima serie. La palestra Cavina ha ottenuto l’omologazione Rai, stiamo lavorando sugli aspetti di accoglienza, sarà la nostra casa in virtù dell’intervento sempre tempestivo dell’amministrazione comunale. Una specifica conclusiva, nonostante la serie A il nostro investimento economico maggiore è sul settore giovanile (Under 21, Juniores e Scuola Calcio, ndr), elemento essenziale della menzionata progettualità. In fase di lancio operazioni di marketing mirate, campagna abbonamenti, merchandise e sinergie con enti benefici, no profit e scolastici del territorio”.

Vanni Pedrini (Allenatore Prima Squadra A.S.D. Imola Calcio a 5): “Intanto ringrazio il Presidente e la società per la conferma al timone della massima espressione del futsal di Imola e non solo. Ci siamo riposati tre giorni dopo la promozione poi è iniziato un lavoro capillare di crescita generalizzata per rafforzare la struttura in proiezione serie A. Lucas e Jelavic sono mie prime scelte compatibilmente al budget stanziato dalla dirigenza, ci sarà sicuramente un nuovo innesto a breve; mi rasserena la conferma quasi in toto dello straordinario gruppo promozione, garanzia di conoscenza reciproca e di buona impostazione del lavoro. A livello di esperienza continuiamo ad essere una squadra giovane, ripartiamo dalla nostra voglia di lavorare e di crescere ad ogni seduta di allenamento. I giocatori selezionati per il progetto romagnolo hanno questo concetto ben impresso nella mente. In serie A ci sono compagini di primissima fascia dal potenziale enorme, pensiamo a giocare una partita alla volta in un torneo con 12 protagoniste ed 1 retrocessione. Visite mediche e test fisici dal 22 agosto, dalla settimana successiva si lavora in campo”.

Francesco Trerè (Resp. Settore Giovanile A.S.D. Imola Calcio a 5 ed assistente tecnico Prima Squadra): “Appesi gli scarpini al chiodo, con l’Imola C5 ci siamo detti arrivederci dopo il salto in serie A2 ed oggi ci ritroviamo insieme come una logica conseguenza d’affetto. Tornare qui in serie A è un sogno, mi occuperò dell’affiancamento tecnico a Pedrini in fase di allenamento della Prima Squadra e della responsabilità del settore giovanile. Quest’ultima tematica è uno degli elementi portanti dell’intera programmazione societaria, gli investimenti del nostro progetto tecnico dedicato ai giovani sono alti e concreti. Abbiamo due formazioni del vivaio già sold out in termini di adesioni, Under 21 e Juniores, più la Scuola Calcio. Imola al centro, la serie A è un volano d’immagine per tutti, lavoreremo anche con bambini più piccoli attraverso la frequentazione degli istituti scolastici. Filo logico e contatto con la Prima Squadra, al sabato pomeriggio vogliamo gli spalti della Cavina pieni di ragazzi che vivono quotidianamente il nostro sogno”.

Mirko Trevisani (Team Manager A.S.D. Imola Calcio a 5): “I colori di questa maglia li ho tatuati addosso militandoci per quasi 20 anni da giocatore, dalla serie D al primo storico approdo in A2. Ritorno in quella che reputo un’autentica famiglia con un ruolo da Team Manager per permettere agli atleti della Prima Squadra di occuparsi esclusivamente delle questioni di campo. Il collante tra la società e la rosa giocatori, un lavoro viscerale che bagna le proprie radici nel fiume della passione per uno sport come il futsal e per una squadra come la nostra Imola Calcio a 5”.

Ufficio Stampa

A.S.D. Imola Calcio a 5 2016/2017

Nessun commento: