lunedì 9 maggio 2016

SERIE C1: Imolese Calcio 1919, la finale playoff è il derby

Imola, 7 maggio 2016 - Count-down partito. Sarà tutta imolese la finale regionale del campionato di C1, che vedrà, 'l'una contro l'altra armate', la Young Line e l'Imolese. Un traguardo storico per i rossoblu, che, al secondo anno in categoria, hanno l'onore di calcare il palco di una finale play-off. Abbandonano le scene, invece, Pro Patria e Fossolo 76, dopo una lunga ed appassionata stagione. E sono proprio i bolognesi, squadra rivelazione del campionato (quarto posto conquistato all'ingresso in categoria), a cadere in casa di mister Carobbi. I precedenti, favorevoli ai rossoblu, si scoprono vincolanti solo nella ripresa. Nella prima frazione, infatti, l'atteggiamento generale è cauto: l'Imolese attende l'avversario nella propria metà campo, sventando le incursioni prima dell'ingresso in area; il Fossolo mantiene posizioni avanzate, contando su un passo falso dei giovanissimi avversari. Il bilancio non può che rispecchiare tale modus agendi: penuria di tiri in porta, iniziative offensive abortite, retrovie allertate. E' solo nell'ultima parte della frazione che gli attaccanti si fanno più audaci, pur consapevoli che qualsivoglia errore può rivelarsi fatale. La ripresa si apre a reti inviolate: situazione di stallo forse accettabile per l'Imolese, ma esasperante per il Fossolo, costretto a vincere per proseguire la corsa. La foga agonistica prende in fretta il sopravvento sul gioco. Fallo dopo fallo, l'atmosfera diventa rovente e la direzione arbitrale decreta, all'8', l'espulsione di Dettori. L'Imolese tenta, invano, di approfittare della superiorità numerica: palleggio nella metà campo ospite, Bandini tira, respinto; Spadoni colpisce di rimpallo, parato; ancora Spadoni tenta di testa, concludendo fuori. Entrambe le squadre si lanciano in attacco, ma è il sesto fallo del Fossolo a sbloccare il risultato: al 16' Bandini s'incarica del tiro libero e, freddamente, realizza. Al 20' anche l'Imolese arriva a quota cinque falli e, se gli ospiti partono col portiere di movimento, i locali blindano l'area di Rensi. Sempre in campo con tre, se non quattro, Juniores, i rossoblu riescono a gestire al meglio la tensione dell'incontro, che, invece, tradisce il Fossolo. Al 26' il settimo fallo diventa la rete numero due dei locali: Bandini replica il tiro libero, il portiere intuisce la traiettoria ma non trattiene. L'assedio offensivo lanciato dai bolognesi guadagna la rete del 31': El Ghachi, più volte anticipato sulla fascia da Bandini, trova un varco centrale, battendo la difesa locale. Il fischio finale infrange il sogno del Fossolo 76. L'Imolese, nonostante la giovane età, riesce a vincere la guerra di nervi, superando il turno. Ora sono i signori del calcio imolese ad aspettarli al varco: esperienza contro gioventù, per la consacrazione dei nazionali.  

IMOLESE CALCIO 1919 – FOSSOLO 76:  2 – 1
IMOLESE: Angelotti, Spadoni, Salvini, Zaniboni, Zanoni, Maccaferri, Rensi, Malafronte, Ferrara, Bandini, Paolini, Paciaroni. All. Carobbi.
FOSSOLO 76: Gardini, Zaccone, Cassese, Zazzetta, Cristillo, Dettori, Stanghellini N., Stanghellini F., El Ghachi, Menduni, Concetti, Rapini.All. Vanni.
ARBITRI: MOSCONI di Cesena e FERRARI di Reggio Emilia.
RETI: S.t. 16' e 26' Bandini, 31' El Ghachi.
AMMONITI: Maccaferri, El Ghachi, Menduni.
ESPULSI: Dettori.


Prossimo turno – CAMPIONATO – finale play-off (Mordano, 10/05, ore 21.30) : YOUNG LINE CALCIO A 5 – IMOLESE CALCIO 1919

Stefania Avoni
Ufficio Stampa Imolese Calcio 1919

Nessun commento: