venerdì 6 maggio 2016

SERIE C1: Imolese Calcio 1919, nei playoff col Fossolo 76

Imola, 5 maggio 2016 -  E' la scure dei verdetti finali ad incombere sul campionato di C1 dell'Emilia Romagna. Archiviata in anticipo la pratica retrocessione diretta, col ritorno in C2 della Polisportiva Forlino Stop, i sonni delle squadre sono ora tormentati dalla fase conclusiva. Se Ass. Club, Aposa, Futsal Ravenna e Rimini si giocheranno nei play-out la permanenza in categoria, l'Imolese sarà impegnata, con Fossolo 76 e Pro Patria, nei play-off. L'antagonista di queste ultime sarà la Young Line, costretta a prolungare la corsa per la serie B. E intanto l'Olimpia Regium, trionfatrice nello spareggio, festeggia la promozione nella serie superiore: "I reggiani - afferma il DG Matera - hanno meritato il titolo, gestendo al meglio, insieme alla Young Line, la fase finale del campionato, che le ha portate a più otto punti rispetto a noi. Dopo un'annata sfortunata come quella dello scorso anno, in cui hanno dominato per tutta la stagione, inciampando sul finale, sono riusciti a riscattarsi." L'Imolese, conclusa la stagione sul terzo gradino del podio, incontrerà, nei play-off, il Fossolo 76. Due filosofie di gioco a confronto, con la seconda miglior difesa da una parte e il secondo attacco più prolifico dall'altra: "Si preannuncia una partita adrenalinica, come lo sono state quelle d'andata e di ritorno. Il Fossolo 76, rivoluzionato dopo il ripescaggio dalla C2, ha condotto una stagione brillante, mantenendosi ai vertici della classifica. Ora i bolognesi vogliono vincere la partita che conta davvero, mentre noi dobbiamo dimostrare che quell'ultimo successo non è stato un caso, sull'onda dell'entusiasmo." Nell'ultimo week-end, i rossoblu prima perdono contro l'ultima in classifica, la Polisportiva Forlino Stop, poi, come Juniores, giocano alla pari coi giganti ferraresi, cedendo solo sul finale a sua maestà Kaos: chi è la baby-Imolese? "E' quella della finale contro il Kaos, quella che con una prestazione maiuscola ha messo in seria difficoltà una squadra creata per vincere. Ma è anche la squadra giovanissima - prosegue Gianluca Matera - che ha l'incostanza tipica della sua età. Se contro i forlivesi, in una partita ininfluente, era difficile trovare motivazioni, nella precedente semifinale Juniores contro il Rimini, il solo ad averli battuti in campionato, hanno dimostrato di saper imparare dagli errori, adattandosi all'avversario. La finale contro il Kaos ha dimostrato che le nostre valutazioni iniziali erano giuste." Nella gara contro il Fossolo 76 l'Imolese rischia di dover rinunciare agli infortunati Zanoni e Spadoni: "Non sarà facile sopperire alla loro assenza e servirà il carattere visto nelle partite più importanti. I miei ragazzi devono voler vincere, devono voler giocare la finale regionale. Se l'approccio sarà da vincenti, si potrà accettare il responso del campo senza rimpianti."

Prossimo turno – CAMPIONATO - PLAY OFF (07/05 a Imola, ore 15.00): IMOLESE CALCIO 1919 –  FOSSOLO 76 

Stefania Avoni
Ufficio Stampa Imolese Calcio 1919

Nessun commento: