lunedì 11 aprile 2016

SERIE C1: l'Imolese Calcio 1919 salta il Fossolo e torna a volare

Bologna, 9 aprile 2016 - Se la fortuna aiuta gli audaci, è il lavoro a trasformare il coraggio in un successo. L'Imolese rialza la testa, confidando nella propria vocazione e scommettendo sui giovanissimi formati nel proprio vivaio. L'inedita formazione in trasferta contro il Fossolo 76 conta quattro senior (di cui un '91, un '92 e un '94), sette Juniores e il capitano della squadra Allievi: la scelta ardita di mister Carobbi e del Dg Matera viene premiata da una vittoria sorprendente sulla carta, ma meritata sul campo. Il quintetto di partenza vede già due Juniores: Paolini e Bandini, schierati con capitan Zanoni, Maccaferri e Rensi. Fischio iniziale: Bandini avvia il gioco, serve Paolini, che direziona in velocità sul secondo palo, ove Zanoni, in scivolata, insacca. Passa un solo minuto e la cavalcata inarrestabile del capitano termina con un passaggio filtrante a Paolini, che, davanti alla porta, mette all'incrocio dei pali. Il Fossolo, incredulo di fronte al 2 a 0 subito quasi a freddo, alza l'intensità di gioco, a cui l'Imolese risponde a tono. Il forcing del Fossolo è incessante: la spinta offensiva investe ogni area del campo, stroncata o intralciata dal muro difensivo ospite. Intanto, gli Jjuniores in campo diventano a tratti tre, per arrivare, addirittura, a quota quattro. Se la caratura del Fossolo, squadra con marcata propensione offensiva e un buon assetto difensivo, è riconosciuta, lascia stupefatti la scioltezza e la naturalezza delle manovre degli ospiti: la grinta, la preparazione atletica e tattica dei giovanissimi si integra col lavoro di direzione dei senior, quantomai ispirati e responsabilizzati dal nuovo, autentico, afflato. La contesa fra le due formazioni, improntata all'agonismo più acceso, dilata le due frazioni di gioco, quasi infinite per intensità e ritmo. Nella ripresa l'Imolese torna ad attaccare, dopo un finale di tempo chiuso nelle retrovie. Ma il Fossolo, deciso a giocarsi il tutto per tutto, mette in panchina Meliadò, per schierare Di Nella: i bolognesi spostano in avanti il portiere, attaccando a cinque. L'Imolese si barrica nella propria metà campo, forte dell'impronta difensiva che caratterizza anche i giovanissimi. I locali premono con decisione: la tensione diventa aggressività, con assalti continui ma inefficaci. Rensi, tentacolare, para tutto quello che valica una difesa solida nonostante il forte stress di gioco; due pali e una traversa contribuiscono alla causa rossoblu. Poche le controgiocate dell'Imolese, che cede solo al 29': tiro dei bolognesi, Rensi esce per respingere, ma Stanghellini N., di ribattuta, insacca centralmente a porta vuota. La severità arbitrale tiene sotto controllo gli ultimi, convulsi, minuti. La partita, equilibrata ed adrenalica, con due formazioni fortemente motivate, si conclude in favore degli ospiti. Il Fossolo 76 di Vanni, confermatosi formazione fra le migliori del campionato, lascia il secondo posto, riagganciato dall'ex capolista. L'Imolese, nel momento più difficile della stagione, ritrova linfa vitale in se stessa, nel suo settore giovanile, faticosamente costruito, giorno dopo giorno, per alimentare la prima squadra. Il giovane cuore dei rossoblu, provato dalle tante battaglie, ora batte più che mai.  
 
FOSSOLO 76 – IMOLESE CALCIO 1919 :  1 – 2
FOSSOLO 76: Gardini, Zaccone, Cassese, Zazzetta, Meliadò, Stanghellini N., Stanghellini F., El Ghachi, Menduni, Concetti, Emma, Di Nella. All. Vanni.
IMOLESE: Marcattili, Angelotti, Spadoni, Zaniboni, Zanoni, Maccaferri, Rensi, Malafronte, Ferrara, Bandini, Paolini, Paciaroni. All. Carobbi.
ARBITRI: FERREIRA di Reggio Emilia e BENETTI di Reggio Emilia.
RETI: P.t. 1' Zanoni (I), 2' Paolini (I); s.t. 29' Stanghellini N. (F).
AMMONITI: Menduni, Stanghellini F., Stanghellini N., Gardini, Bandini.
ESPULSI: -
 
Prossimo turno – CAMPIONATO (16/04 a Imola, ore 15.30): IMOLESE CALCIO 1919 – PRO PATRIA SAN FELICE
 
Stefania Avoni
Ufficio Stampa Imolese Calcio 1919

Nessun commento: