mercoledì 27 aprile 2016

SERIE A2: Ma Group, sabato super sfida con Milano

Ci sono partite destinate ad entrare nella storia sportiva di una intera città. Sabato 30 aprile (ore 16, ingresso gratuito) l’arteria pulsante del movimento futsal imolese punta al cuore della palestra Cavina per un match da dentro o fuori che vale la finale play off promozione nella massima serie. Ma Group contro Milano, Davide contro Golia. Il sogno della terribile matricola coltivato con sacrificio e schiena curva lungo le pagine di una straordinaria stagione agonistica 2015/2016 tra campionato e Coppa Italia. L’apice di una favola, il gusto dell’imprevedibile al cospetto della cinica programmazione meneghina. Un’incursione nella stanza dei bottoni lombarda per innescare il cortocircuito ai danni della corazzata costruita in estate per vincere. Si riparte dal prezioso pareggio di Cornaredo (3-3) con due risultati su tre a favore dei rossoblù, un hard reset psicologico completo dopo la coda velenosa della sfida all’ombra del Pirellone. Non ci sarà il portiere Juninho, appiedato per un turno dal giudice sportivo dopo la dubbia espulsione nelle battute iniziali della ripresa nell’incontro di andata. Al suo posto scalpita Carpino, leve da gigante per l’appuntamento da raccontare un giorno ai nipotini. L’atmosfera è serena in palestra, il sorriso racchiude il Sacro Fuoco che anima la vigilia di una partita con la P maiuscola. Lo sa bene capitan Vignoli che ha forgiato una carriera a colpi di imprese e quel meno uno dal Came non l’ha ancora digerito. Lo vuole Revert Cortés, al primo anno in Italia, lo desidera “Re Mida” Borges con i suoi trenta gioielli. Poi ci sono gli sguardi di Lopez Escobar e Castagna, due che la spugna non la gettano mai. La rinascita di Pietrobom e la grinta di Barbieri, la carica dinamitarda dei giovani e l’emotività composta di Mister Pedrini. Un gradino più in alto il Presidente Gubellini che, insieme al DS Angeli, avanzano un bel gettone a credito dal Dio del futsal. Milano al quarto “face to face” stagionale (1 vittoria e 2 pareggi) non ha più segreti e riconoscerne la valenza appare, quantomeno, un esercizio scaramantico: Silveira, Peruzzi, Menini e Alan su tutti. Futsal Bisceglie ed Augusta (4-5) in ballo nell’altra, apertissima, semifinale. Sentenza e destino si incontreranno sul rettangolo di gioco nel sabato pomeriggio più importante del futsal “made in ImolA”.

Mattia Grandi

Ufficio Stampa MA Group Imola Calcio a 5 2015/2016

Nessun commento: