mercoledì 30 marzo 2016

SERIE D: Rossoblu Imolese 1990, successo nello scontro playoff

5-1 (1-1 pt)
Rossoblù Imolese 1990: Minoccheri, Petroni, Forlanii, Vicinelli, Vignoli, Golinelli, Sarti (cap), Costa, Gavanelli, Franceschelli, Tabanelli, Gaggiolesi. All. Sig. Guidi.
Atletico Jolanda: Manzali (cap), Bononi, Mocanu, Patroncini, Sicuro, Alushi, Ivanciuc, Antoniciuc, Audino. All. Sig. Colombari.
Marcatori: 18' Sarti, 4' st Antoniciuc, 15' Costa, 18', 22' Gavanelli, 28' Sarti.
Ammoniti: Minoccheri per proteste.
Arbitro: Sig.ra Mara di Forlì.
CS Campanella (Imola). Importantissima vittoria della Rossoblù Imolese nello scontro diretto per la zona play-off, in casa contro i ferraresi dell'Atletico Jolanda. Privo di Beltrandi e Righini, mister Guidi si affidava per il calcio d'inizio a Minoccheri, Vignoli, Sarti, Tabanelli e Gavanelli, mentre mister Colombari schierava Manzali, Mocanu, Alushi, Ivanciuc e Antoniciuc. La prima vera palla gol da annotare sul taccuino si registra al 4', al termine di una bella combinazione in velocità Vignoli-Tabanelli-Sarti, con quest'ultimo che centra il palo a portiere battuto. Ci riprovano due minuti più tardi ancora i padroni di casa, ma Gavanelli ben lanciato da Vignoli si fà "murare" da Manzali in uscita bassa. Gli ospiti si fanno notare in fase offensiva solo al 7', quando Minoccheri è bravo di piede ad opporsi al diagonale insidioso di Ivanciuc. La partita si sblocca al 18' , quando su calcio di punizione il capitano imolese Sarti trafigge imparabilmente  Manzali con un sinistro potente sotto la traversa. I ferraresi alzano il proprio pressing nel tentativo di pareggiare i conti, ed hanno la grande chanche con Sicuro, ma Minoccheri si supera nel neutralizzare la doppia conclusione a botta sicura del numero otto ferrarese. Passato il grande spavento, non succede più nulla e così Vignoli e compagni possono andare all'intervallo sul minimo quanto prezioso vantaggio. L'Atletico parte molto forte nella seconda frazione, tuttavia al 3' concede ingenuamente una ripartenza pericolosa agli imolesi, ma Golinelli non riesce a battere Manzali. L'occasione sprecata viene pagata a caro prezzo, infatti al 4' gli ospiti trovano il pareggio direttamente su calcio di punizione, battuto magistralmente da Antoniciuc. Il pareggio più che scatenare la reazione degli imolesi, galvanizza ancora di più l'Atletico che schiaccia la Rossoblù nella propria metà campo, ed ha al 7' la grande chanche di passare in vantaggio sui piedi di Mocanu, ma Minoccheri ancora una volta si supera. Per il portiere imolese giornata di grazia: quando non si esibisce in parate "monstre", la buona sorte lo aiuta, come quando al 14' Ivanciuc colpisce in pieno il palo. Sembra il peggior momento per gli imolesi, ma sul ribaltamento di fronte, dopo appena quaranta secondi dal palo colpito sopra detto, la Rossoblù si porta in vantaggio con Costa, con un pregievole diagonale di sinistro ad incrociare. Se l'Atletico subisce psicologicamente lo svantaggio nel suo momento di maggiore forcing, dall'altra parte i padroni di casa sono bravi ad approfittare della situazione ed a piazzare il colpo del knock-out, dopo appena tre minuti, con un gran gol di Gavanelli di esterno destro al volo. La reazione ospite è timida e pallida come il primo sole primaverile, il terzo gol imolese ha l'effetto di un pugno preso in pieno stomaco, di quelli che ti fanno boccheggiare e che ti fanno tremare le gambe. La Rossoblù continua a spingere e nel finale dilaga, segnando altri due gol. Il primo al 22' quando Tabanelli su punizione attira su di sè le attenzioni, ma serve al liberissimo Gavanelli un assist delizioso da spingere in rete, e quello del 5-1 finale  al 28',  quando "Frenky" Vicinelli caparbiamente conquista un pallone  in pressing alto, e serve un cioccolatino solo da scartare a Sarti, doppietta anche per lui al pari di Gavanelli. In conclusione, vittoria meritata ma ben più sofferta di quanto reciti il rotondo risultato finale, tuttavia i ragazzi di mister Guidi hanno mostrato due grandi doti per una squadra d'alta classifica: in primis, la capacità di soffrire nei momenti difficili, soprattutto sul risultato di 1-1 nel secondo tempo, nel momento di maggior spinta estense, ed in secondo luogo il cinismo di saper approfittare dell'empasse dell'avversario per affondare i colpi decisivi. Da menzionare il solito deus ex machina Tabanelli, le doppiette di due ispiratissimi Sarti e Gavanelli, il gol spacca-partita di un pimpante Costa, ma soprattutto l'MVP Minoccheri, partita da otto in pagella per l'estremo difensore imolese. Con questi tre punti, la Rossoblù rimane terza in classifica, ad una sola lunghezza della capolista Forlimpopoli, e soprattutto ,quel che più conta,  con otto punti di vantaggio sull'ultima posizione utile per i play-off. Prossimo impegno venerdì 2 aprile in trasferta contro il New Derby Castrocaro, ore 21.30.
La Pasqua in casa imolese è dolce, anzi dolcissima.

Ufficio stampa Rossoblù Imolese 1990

Nessun commento: