sabato 12 marzo 2016

SERIE A2: Coppa Italia, la Ma Group batte l'Augusta e guadagna la finale

Comunque vada, domenica 13 marzo (ore 18, diretta Raisport) al PalaFiera di Pesaro, nell’atto conclusivo della Final Eight 2016 di Coppa Italia di serie A2, la Ma Group scriverà la pagina più importante della propria ultraventennale storia nel pianeta del futsal nazionale. La semifinale a senso unico contro l’Augusta (5-1) consegna ai rossoblù il primo tagliando d’ingresso sul parquet che vale un legittimo sogno da albo d’oro. Sorride l’intera città di Imola, l’impresa della neopromossa ancora in corsa per la promozione diretta nella massima serie, è un eco di risonanza mediatico e sportivo che ravviva gli antichi fasti agonistici cittadini. Romagnoli in tenuta bianca con Juninho in porta, Vignoli in cabina di regia ed il tridente Borges-Revert Cortés-Castagna a briglie sciolte. I siracusani di Mister Rinaldi con maglia rigata neroverde rispondono con Soso, Richichi, Diogo, Scheleski, Jorginho. Avvio sotto il segno dell’equilibrio, le conclusioni di Revert Cortés e Diogo non inquadrano lo specchio della porta. Lo spagnolo di Alicante testa i riflessi di Soso con un tiro potente e centrale che non crea grattacapi all’estremo difensore italo-brasiliano. Al quinto minuto, palo esterno di Jorginho dalla corsia di sinistra, Juninho controlla visivamente la traiettoria della sfera. Il vantaggio è un capolavoro che parte dall’incursione centrale, palla al piede, di Vignoli; il capitano innesca alla destra Marcio Borges che di prima intenzione scarica il velenoso diagonale in rete (1-0). Revert Cortès è una trottola immarcabile sull’out di sinistra, il raddoppio sfuma per una questione di centimetri. Prezioso anche in chiave difensiva l’apporto dell’iberico che salva da terra su Scheleski a colpo sicuro. A quattordici secondi dal riposo, la Ma Group cala la mannaia: Revert Cortès domina la fascia mancina, cioccolatino per Castagna che scaraventa in fondo al sacco (2-0). Dolcissimo l’incipit della ripresa. Due giri di lancette e Richichi, con Soso fuori dai pali, perde palla in orizzontale sulla pressione di Castagna che di rasoterra firma il tris (3-0). Barbieri sfiora la girata da cineteca, il poker lo griffa Borges illuminato da Revert Cortés che calamita nei propri pressi mezza difesa sicula ipnotizzando anche Soso (4-0). Match virtualmente nel congelatore. A cinque secondi dal decimo, un erroraccio di Juninho sulla mediana serve a Jorginho il goal della bandiera (4-1). L’Augusta attacca a testa bassa con il portiere di movimento, sale il nervosismo (ben sei ammoniti tra le fila neroverdi, bonus falli completato) ed i romagnoli dilagano con il tiro libero all’incrocio di Revert Cortés (5-1). Al fischio conclusivo esplode la gioia sulla panchina imolese, la Ma Group conoscerà il nome della propria antagonista di Coppa soltanto in tarda serata con l’epilogo della sfida tra Came Dosson e Pesarofano. Due vecchie conoscenze di campionato in un trofeo monopolizzato dalle compagini del girone A di categoria: la blasonata capolista veneta delle stelle Quinellato-Sviercoski- Siviero-Vavà-Belsito-Bellomo ed i padroni di casa del temibile tridente Tonidandel-Pedaleira-Jelavic. Tutte le gare della Final Eight di Pesaro, fatta eccezione per la finale di A2 trasmessa da RaiSport, saranno visibili in diretta streaming sul sito della Divisione Calcio a cinque. Gli organici delle otto finaliste sono disponibili all’indirizzo www.finaleight2016.com, sito ufficiale della manifestazione.

Vanni Pedrini (Allenatore Ma Group): “Questo risultato è frutto di un metodico lavoro di gruppo, tanti i sacrifici affrontati e gestiti da questi ragazzi nel corso di una stagione disputata costantemente ad altissimi livelli. Ho davvero finito gli aggettivi per descrivere la valenza del collettivo, il punto nevralgico sul quale abbiamo posato, da neopromossi, la prima pietra di un’annata con obiettivo salvezza. Domani giocheremo con la testa sgombra senza preoccuparci troppo del fatto che si tratta di una finalissima, è una grande prova di maturità. Came o Pesaro? Le conosciamo bene entrambe, squadre zeppe di campioni, vinca la migliore”.

Ma Group: Carpino, Resta, Barbieri, Conti, Gjyshja, Revert Cortés, Borges, Castagna, Vignoli, Pietrobom, Juninho. Allenatore: Pedrini
Augusta: Soso, Messina, Ranno, Diogo, Carbonaro, Creaco, Fortuna, Cannata, Jorginho, Scheleski, Richichi, Ghirlanda. Allenatore: Rinaldi
Arbitri: Tafuro (Brindisi) – Vantini (Verona)
Cronometrista: Mazzone (Bologna)
Marcatori: 6’20” pt Borges (Ma), 19’46” pt Castagna (Ma), fine primo tempo 2-0; 2’17” st Castagna (Ma), 5’40” st Borges (Ma), 9’55” st Jorginho (A), 17’42” st Revert Cortés (Ma, tiro libero), fine partita 5-1.
Ammoniti: Richichi (A), Diogo (A), Fortuna (A), Soso (A), Scheleski (A), Creaco (A), Revert Cortés (Ma).
Espulsi:

Mattia Grandi
Ufficio Stampa MA Group Imola Calcio a 5 2015/2016

Nessun commento: