venerdì 11 marzo 2016

SERIE A2: Coppa Italia, Ma Group in semifinale

Parte con il piede giusto l’avventura nella Final Eight di Coppa Italia di serie A2 della Ma Group che, nel primo quarto di finale e match inaugurale della manifestazione pesarese da coccarda tricolore, regola il temibile Olimpus Olgiata (7-3). Il pass d’accesso per la qualificazione alla semifinale si trasforma in realtà al termine di una straordinaria prestazione di gruppo nella quale, al fianco dei giganteschi Juninho, Vignoli, Revert Cortès e Borges, spicca il concreto contributo dei tanti faticatori silenti romagnoli. Nessun complimento di circostanza, ci penseranno come sempre i fatti, ma l’acuto da “top 4” legittima la più importante annata agonistica tra i professionisti della società presieduta da Andrea Gubellini. Maglia tradizionale a strisce verticali rosse e blu per gli uomini del febbricitante Vanni Pedrini in campo con: Juninho, Vignoli, Borges, Revert Cortés e Castagna. La risposta capitolina è sancita dal quintetto iniziale di Mister Ranieri: Leofreddi, Del Ferraro, Beto, Leandrinho, Borsato. Fase di studio iniziale a ritmi decisamente blandi su ambo i fronti, il patatrac lo combina l’ex Dalle Molle con un pallone perso in fase di costruzione, Pietrobom ringrazia e sigla il vantaggio (1-0). La reazione dell’Olimpus è una mitragliata multipla con le soluzioni di Marchetti, Federico Di Eugenio e Velazquez che rimbalzano contro il giubbotto antiproiettile di un superlativo Juninho. Goal sbagliato, goal subito: in contropiede Imola perfora con la staffilata di Borges che piega le mani a Leofreddi (2-0). Prima del riposo Borsato mette paura, la mira del brasiliano di Maringà non fa rima con il blasonato curriculum. Pirotecnici i primi giri di lancette del secondo parziale, Juninho e Leofreddi confermano di essere tra i migliori estremi difensori della categoria. Esterno del palo per i laziali con Di Eugenio, rossoblù ad un amen dal tris con la bella triangolazione tra Lopez Escobar e Castagna. Le emozioni proseguono con il salvataggio di Borges su Velazquez a colpo sicuro, Leofreddi da lode sulla conclusione telecomandata di Revert Cortes. La sterzata decisiva, a dieci secondi dal decimo, la firma Lopez Escobar con un micidiale destro che toglie le ragnatele dall’angolino della porta romana (3-0). Dalle Molle da fuori area costruisce speranze, Revert Cortés le demolisce con un missile terra aria su punizione (4-1). Portiere di movimento per l’Olgiata di Ranieri e fuori i defibrillatori. Vignoli geometrico nel centrare il palo dalla distanza, il piedone di Revert Cortès su cross dalla sinistra aumenta il voltaggio delle scariche (4-2). Juninho ipnotizza Leandrinho, Barbieri con un rasoterra a porta vuota allunga (5-2), il liberissimo Beto gonfia il sacco da sottomisura (5-3). Nel volatone conclusivo, Borsato calcia a lato il tiro libero del sesto fallo imolese eclissando le chances capitoline. Borges e Vignoli coronano l’impresa con eleganza, porta sguarnita ma piedi di un’altra galassia (7-3). Si torna in campo domani, sabato 12 marzo (ore 15.30) al PalaFiera, per la semifinale contro l’Augusta che elimina il Milano ai calci di rigore (3-5). Tutte le gare della Final Eight di Pesaro, fatta eccezione per la finale di A2 trasmessa da RaiSport, saranno visibili in diretta streaming sul sito della Divisione Calcio a cinque. Gli organici delle otto finaliste sono disponibili all’indirizzo www.finaleight2016.com, sito ufficiale della manifestazione.

Vanni Pedrini (Allenatore Ma Group): “Sono davvero molto soddisfatto della prestazione dei miei ragazzi, questo accesso alla semifinale è merito di un gruppo di lavoro esemplare per impegno, dedizione ed attributi. Primo tempo gestito alla perfezione conservando con sicurezza il pallino del gioco; cinque minuti di amnesia in avvio di ripresa poi l’assestamento che ha garantito risposte immediate alle sollecitazioni di una squadra della valenza dell’Olimpus Olgiata. Domani sarà un’altra bella battaglia contro l’Augusta, la mentalità è quella giusta e ci stiamo godendo anche l’aspetto umano di una manifestazione così affascinante come la Final Eight”.

Ma Group: Carpino, Scala, Barbieri, Conti, Lopez Escobar, Gjyshja, Revert Cortés, Borges, Castagna, Vignoli, Pietrobom, Juninho. Allenatore: Pedrini
Olimpus Olgiata 20.12: Leofreddi, Dell’Orco, Del Ferraro, Velazquez, Borsato, Di Eugenio F., Marchetti, Dalle Molle, Leandrinho, Beto, Di Eugenio A., Di Ponto. Allenatore: Ranieri
Arbitri: Castellino (Treviso) – Brasi (Seregno)
Cronometrista: Ronca (Rovigo)
Marcatori: 6’47”pt Pietrobom (Ma), 16’46”pt Borges (Ma), fine primo tempo 2-0; 9’47”st Lopez Escobar (Ma), 12’03”st Dalle Molle (Ol), 12’30”st Revert Cortés (Ma), 15’13”st aut. Revert Cortés (Ol), 17’46”st Barbieri (Ma), 18’01”st Beto (Ol), 19’32”st Borges (Ma), 19’58”st Vignoli (Ma), fine partita 7-3.
Ammoniti: Pietrobom (Ma), Beto (Ol), Di Eugenio F. (Ol).

Mattia Grandi
Ufficio Stampa MA Group Imola Calcio a 5 2015/2016

Nessun commento: