domenica 7 febbraio 2016

SERIE D: Rossoblu Imolese 1990, vittoria nel derby col Sassoleone

2-3 (1-1 p.t.)
Sassoleone 2015: Monducci, Terenzi, Cavina, Sandri, Bianconcini, Pini Marco, Pini Mattia, Marcorello (cap), Quattosoldi, Andreotti, Di Leo. All. Sig. Josca.
Rossoblù Imolese 1990: Minoccheri, Petroni, Franceschelli, Vicinelli, Vignoli, Golinelli, Sarti (cap), Righini, Beltrandi, Gavaneli, Mirri, Leone. All. Sig. Guidi.
Marcatori: 3' Bianconcini, 25' Sarti, 16' st Sarti, 22' st Di Leo, 27' Gavanelli.
Ammoniti: Golinelli, Righini, Sarti.
ASBID (Imola). Grande vittoria della Rossoblù Imolese che espugna il campo della Bocciofila, casa del Sassoleone, al termine di un derby combattuto e palpitante. Alla vigilia del match le due compagini si presentavano con umori diametralmente opposti: i padroni di casa sulle ali dell'entusiasmo dopo aver bloccato la corazzata Forlimpopoli sul 4-4, dall'altra parte gli ospiti si presentavano con il morale sotto i tacchi, dopo la Waterloo casalinga contro il Serraglio. Non bastasse questo, mister Guidi doveva fare a meno anche dello squalificato Forlani, dell'assente Tabanelli per lavoro e non poteva contare sull'acciaccato Beltrandi, praticamente in panchina ad onor di firma. Fatte le debite premesse, non sorprende come l'inizio dell'incontro sia a favore dei padroni di casa, molto più aggressivi ed arrembanti, ed alla prima e vera occasione passono subito in vantaggio, al 3', con un gran tiro di destro di Bianconcini sul secondo palo. Gli ospiti hanno dopo appena sessanta secondi la palla per pareggiare, ma Monducci si supera nel ribattere la conclusione di Vignoli. Non c'è un attimo di sosta: ribaltamento di fronte e Bianconcini spara alto sopra la traversa la palla possibile del raddoppio. In svantaggio, la Rossoblù si scrolla la scimmia dalle spalle ed inizia a macinare gioco, guadagna campo, ne scaturisce una seconda metà della prima frazione  a tinte bianco-verdi, con gli ospiti vicini al pareggio in tre occasioni con un ispiratissimo Mirri.  Al 15' il suo gran sinistro sfiora di poco l'incrocio della porta difesa da Mondini, al 17' un suo bel passaggio non trova per centrimetri il taglio di Gavanelli sul primo palo, ed infine al 20', quando il numero 11 bianco-verde ci riprova con una bomba sul secondo palo che per poco non viene ribadita in rete dall'accorrente Righini. Il pareggio sarebbe meritato, ,ma viene trovato in modo fortunoso da Sarti,al 25', quando il suo tiro viene deviato alle spalle di Mondini da un proprio compagno, tuttavia gol da attribuire al capitano poichè il suo tiro era nello specchio della porta. I padroni di casa non ci stanno, aumentano il forcing  ma non riescono ad impensierire Minoccheri, con la Rossoblù molto brava ad occupare gli spazi per contrastare il fraseggio di Di Leo e compagni. Allo scadere del primo tempo tuttavia c'è l'episodio che può rompere l'equilibrio: Golinelli viene ammonito per un fallo a metà campo, ne scaturisce un tiro libero a favore del Sassoleone per il raggiungimento del quinto fallo da parte degli ospiti, ma Sandri spara centralmente su Minoccheri che devia in calcio d'angolo. Sul corner, palla ancora sul mancino di Sandri il cui tiro  viene parato miracolosamente da Minoccheri di piede. Non succede più niente e così la prima frazione si chiude  in parità. Nel secondo tempo il Sassoleone prova di partire subito forte come nel primo tempo, e per poco non ritrova  il vantaggio quando la conclusione di Di Leo sfiora il secondo palo (3'). Al 10' ancora lo stesso Di Leo ci riprova su punizione, ma il suo tiro viene ancora una volta sventato dall'attento Minoccheri. Due minuti dopo è Vignoli a sfiorare  il vantaggio per gli ospiti con un bel tiro che lambisce il secondo palo, dopo un pregievole controllo di tacco. Sono le prove generali per il vantaggio bianco-verde che arriva qualche minuto più tardi, al 16',con Sarti che batte Monducci su asist di Mirri. Il Sassoleone prova a schiacciare gli ospiti, ma solo casualmente trova il gol del 2-2 al 22', quando Di Leo solo sul secondo palo ribadisce in rete una palla vagante in area. L'equilibrio sembra avere la meglio dopo i fuochi d'artificio in rapida successione, ma ci pensa Gavanelli al 27'  con un bel gol a portare di nuovo  in paradiso la Rossoblù. Dopo il brutto derby contro il Serraglio, i ragazzi di mister Guidi cercano e trovano con pieno merito la vittoria contro un'avversaria tosta, dimostrando in una gara molto equilibrata il killer instinct proprio delle grandi squadre. Tre punti conquistati con cuore e coraggio, tre punti  importantissimi per rimanere nelle zone alte della classifica, che la vedono al momento in quarta posizione a due punti dalla capolista Modigliana, e ad un punto dal Forlimpopoli, che sarà proprio il prossimo avversario al Cs Campanella, sabato 13 febbraio p.v.

Ufficio Stampa Rossoblù Imolese 1990

Nessun commento: