mercoledì 20 gennaio 2016

SERIE C1: Imolese Calcio 1919, sconfitta di misura col Cus Macerata

Imola, 19 gennaio 2016 - Davide contro Golia. Da un lato le
promesse del vivaio rossoblu, acerbe e baldanzose, dall'altro la C1 campione delle Marche: uno scontro impossibile sulla carta, sorprendente nella realtà. Carobbi recluta la formazione Juniores, che risponde sollecita all'appello, esprimendo nei fatti l'alto valore del settore giovanile imolese. Marcattili, classe '94, si mette alla testa di soli '98: assenti i titolari Bandini e Malafronte. ll Cus Macerata, presentatosi in assetto rimaneggiato e ridotto, schiera giovani e titolari, agli ordini di mister Bacosi, costretto a vestire nuovamente la maglia di giocatore. L'impeto dei rossoblu monopolizza i primi undici minuti: il Macerata tiene la difesa bassa, mentre Paolini & co. creano una serie di occasioni interessanti, sprecando sul finire. Bacosi decide di scendere in campo (11') e gli ospiti stravolgono la modalità di azione: gioco aperto e slancio offensivo prima quasi assente. I locali si adattano al nuovo volto dell'avversario, ma, sfiduciati dagli innumerevoli attacchi falliti, perdono la carica offensiva, sostenendo Paciaroni nelle retrovie. Sul finale, i rossoblu tornano sicuri in avanti, pur senza trovare la rete. La prima frazione si chiude a reti inviolate: il Macerata sottovaluta gli Juniores ed è costretto a gestire un avversario che non conosce timore reverenziale. Al rientro dagli spogliatoi appare evidente l'obiettivo dei marchigiani: mettere il sigillo su una partita che rischia di sfuggire di mano. Mister Bacosi opta, dal primo minuto, per il portiere di movimento: poche azioni e Bacaloni affonda il diagonale da fermo. Rientra il portiere fra le fila degli ospiti, a cui l'Imolese impone un aumento di intensità e di velocità che toglie all'incontro la patina di 'dovere da espletare'. I rossoblu riemergono con prepotenza in tutti i reparti dopo il 10': Spadoni e Salvini corazzano la difesa, mentre Ferrara, Marcattili e Magnani cercano invano la rete del pareggio. L'energia offensiva imolese, a tratti dirompente, non è però vestita d'astuzia: l'ardore giovanile si scontra con la scaltrezza di giocatori esperti, che contrastano gli attacchi e rispondono al fuoco minacciosamente. Come nella prima frazione, il testa a testa investe ogni centimetro del campo: i leoni imolesi non mollano la preda, i marchigiani non si lasciano intimidire. Al 25' gli ospiti tentano di nuovo col portiere di movimento, che trova nella difesa una barriera insormontabile. E' la stella di Paciaroni, autore di parate da consumato portiere, a brillare fulgida sul finale: Bacosi s'incarica del tiro libero per sesto fallo e l'imolese para sicuro. Il mister marchigiano si complimenta col giovanissimo, come in un immaginario passaggio di testimone fra le vecchie e le nuove generazioni. Il Macerata conquista la vittoria, pur faticando oltre il dovuto. La Juniores imolese calca per la prima volta il palcoscenico della C1, uscendo di scena fra gli applausi. Giovani e con grinta da vendere: al 2 febbraio per il secondo atto.

IMOLESE CALCIO 1919 – A.S.D. CUS MACERATA:  0 – 1
IMOLESE: Bettini, Cocuzzo, Marcattili, Paolini, Spadoni, Magnani, Ferrara, Salvini, Zaniboni, Zambaletti, Alpi, Paciaroni. All. Carobbi.
CUS MACERATA: Taborro, Carpineti, Marangoni, Venturini, Bacaloni, Cicarilli, Martone, Bacosi (anche All.).
ARBITRI: PAGLIARULO di Napoli e CARBONE di Mestre.
RETI: S.t.1' Bacaloni.
AMMONITI: Carpineti, Venturini, Ferrara, Zaniboni. 
 
Prossimo turno – CAMPIONATO (23/01 a Castel San Pietro Terme, ore 18.00): OSTERIA GRANDE A.S.D. – IMOLESE CALCIO 1919
 
Stefania Avoni
Ufficio Stampa Imolese Calcio 1919

Nessun commento: