sabato 9 gennaio 2016

SERIE A2: Ma Group, Prato battuto

Il nuovo anno ed il girone di ritorno del campionato di serie A2 si aprono sotto il segno della Ma Group che impone la dura legge della palestra Cavina anche all’agguerrito Prato C5 (6-3). Tre punti di carattere di una capolista a denti stretti in forzata convivenza con alcune eccellenti defezioni. Decimo assolo, nono risultato utile consecutivo, undici istantanee di festa in dodici giornate disputate. Trentuno punti in classifica, una lunghezza sopra la corazzata Milano che espugna Pesaro (1-2), rallenta il Came Dosson maltrattato ad Arzignano (8-4). Pedrini manda in campo Juninho, Vignoli, Escobar, Borges, Castagna. Panchina per gli acciaccati Revert Cortés e Barbieri al fianco del neo acquisto Pietrobom. I lanieri rispondono con Thiago Perez tra i pali, Schacker, Daga, Arteiro e Lucas in movimento. Divisa tradizionale con maglia a strisce verticali rossoblù per i padroni di casa, completo biancoblù per gli ospiti di coach Coccia. In un minuto e mezzo i romagnoli confezionano due buone occasioni: Lopez Escobar spara a lato ben servito da Castagna, Perez neutralizza una bella discesa di Borges. Il vantaggio imolese arriva al secondo giro di lancette su schema da calcio di punizione con Vignoli che illumina Borges a sinistra, il brasiliano colpisce di prima intenzione incrociando un missile nel sette (1-0). Match spigoloso con fischiate continue della coppia arbitrale, il Prato ci prova dalla distanza con Arteiro e Lucas, Juninho fa buona guardia. Minuto numero nove per il pareggio toscano con l’ottimo Lucas che sfugge a Barbieri sulla corsia mancina ed indirizza nell’angolino lontano (1-1). Il risultato resta nel congelatore fino all’intervallo per merito dei rispettivi estremi difensori, Imola esaurisce il bonus falli e Juninho, al sedicesimo, guadagna la lode ipnotizzando Fusari da tiro libero (1-1). Ritmi altissimi anche nella ripresa e la Ma Group supplisce alla corta rotazione con il ritorno di Boom Boom Borges; Castagna in veste di delizioso assist man, per vie centrali e sotto misura il cannoniere verdeoro non perdona (2-1). La meritata gloria del numero nove di casa giunge a stretto giro di posta con un’azione devastante dalla sinistra, discesa e colpo da biliardo nella retina laterale pratese (3-1). Il doppio allungo spiana la strada della capolista e Pietrobom metto lo zampino nel tris personale di Borges che stende anche Thiago Perez prima di depositare nel sacco (4-1). Scoccato il decimo minuto di gioco Juninho prende palla e varca la mediana, la rasoiata del portiere ex Kaos incoccia sul palo poi sulla testa di Perez per la “manita” d’autore (5-1). Uomo d’attacco aggiuntivo per la squadra di Coccia che accorcia con Daga libero a centro area (5-2) e spaventa con Arteiro su assist di Fusari (5-3). I titoli di coda li scrive il marziano Borges con il gioiello numero diciassette di una stagione stellare, chirurgica soluzione dalla propria metà campo nella porta ospite ormai sguarnita (6-3). Incomprensibile espulsione finale per Mister Pedrini, forse una parola di troppo per l’educato timoniere del vascello romagnolo. Sabato prossimo 16 gennaio (ore 16) trasferta isolana con annesso volo aereo in direzione della palestra “A” del Palaconi, quartier generale del Crocchias Cagliari. 

Vanni Pedrini (Allenatore Ma Group): “Sono contentissimo, ci siamo allenati in queste ultime tre settimane convivendo con forzate defezioni per infortuni. L’assenza di un giocatore del calibro di Revert Cortés ha un peso specifico sensibile nella nostra economia, solamente gettando il cuore oltre l’ostacolo si materializzano imprese di questo genere. Complimenti anche al Prato, squadra in salute e davvero solida. Sull’episodio dell’espulsione? Non ho mancato di rispetto al direttore di gara, non è nel mio stile, ho sottolineato educatamente l’enigmatico cartellino giallo sventolato in faccia a Revert Cortés in panchina. Affermazione di un gruppo umanamente straordinario, il motore rossoblù pulsa all’unisono”.

Ma Group: Resta, Scala, Barbieri, Conti, Lopez Escobar, Venturelli, Revert Cortés, Borges, Castagna, Vignoli, Pietrobom, Juninho. Allenatore: Pedrini
Prato Calcio a 5: Thiago Perez, Benlamrabet, Marku, Pagnussatt, Bertoldi, Schacker, Daga, Balestri, Campagna, Arteiro, Fusari, Lucas. Allenatore: Coccia
Arbitri: Messina (Vasto) – Tomassetti (Ascoli Piceno)
Cronometrista: Maragno (Bologna)
Marcatori: 2’36”pt Borges (Ma), 9’36”pt Lucas (P), fine primo tempo 1-1; 1’55” st Borges (Ma), 3’35”st Castagna (Ma), 6’21”st Borges (Ma), 10’10”st Juninho (Ma), 16’42”st Daga (P), 17’40”st Arteiro (P), 18’57”st Borges (Ma), fine partita 6-3.
Ammoniti: Perez (P), Escobar (Ma), Scala (Ma), Lucas (P), Revert Cortés (Ma)
Espulsi: Pedrini (Ma)

Mattia Grandi
Ufficio Stampa MA Group Imola Calcio a 5 2015/2016

Nessun commento: