domenica 29 marzo 2015

SERIE C1: la Young Line supera l'Olimpia Regium e i giochi per i playoff si riaprono

Mister Leonardo Vanni
Mordano, 28 marzo 2015 - Quando ormai tutto sembrava noiosamente scritto, è l'ultima partita di recupero della quarta giornata a riservare il colpo di scena. Protagonista, nonchè involontario carnefice, è la Young Line, che detronizza l'Olimpia Regium, consegnando temporaneamente lo scettro del campionato al Bagnolo. I punti che dividono le due contendenti sono solo due, mentre, alle loro spalle, Real Casalgrandese, Young Line e Imolese 1919 fremono per i play-off, quanto mai possibili. Teatro della sorprendente vittoria biancoblu è il campo di Mordano, spettatore di una partita sanguigna e a dir poco fisica. La squadra di Vanni sembra partire col piede giusto: dopo pochi secondi Balducci riceve palla e spara un diagonale deviato in angolo dal portiere. Al 3' Ricciardelli, lancia in resta, ruba palla, inverte la direzione di gioco e chiude in rete: uno a zero per i locali. Due minuti dopo ancora Balducci, su assist da rimessa di Valvieri, tira di rasoterra: parato. L'Olimpia Regium, priva della colonna offensiva De Freitas, sembra battibile, ma è solo un'illusione. Al 5' il prelibato retropassaggio di Miura per Del Giudice, il cui laterale esce dal perimetro della porta, è il preludio della rimonta reggiana. All'8' Beatrice, a difesa bruciata, riceve un assist in area e mira sul secondo palo: pareggio. All'11' la spallata di Miura diventa l'assist del vantaggio per Halitjaha, che non sbaglia. Gli interventi difensivi dei singoli non bastano più: l'assente coordinamento difensivo dei biancoblu è terreno fertile per il gioco veloce dei reggiani. L'Olimpia Regium si impone grazie all'intesa fra i suoi giocatori, che si scambiano palla con perizia e astuzia. Al 13' arriva il goal del 3 a 1: doppietta di Halitjaha, che infila la palla sotto le gambe di Grandi. La Young Line risponde rabbiosamente, scagliandosi con veemenza in scontri diretti che si rivelano fini a se stessi. Ricciardelli è il solo ad attentare audacemente alla porta avversaria (16' e 28'), pur mancando della necessaria lucidità. I reggiani, appagati dal risultato, allentano la pressione, facendosi pericolosi solo sul finire: al 29' Beatrice fallisce il bis davanti alla porta. Il palo colpito in pieno da Valvieri al 30' sembra decretare la disfatta della Young Line, che, invece, ribalta il proprio destino. Nella ripresa entra Masetti, che blinda la porta. Al 5' è Balducci a rilanciare il reparto offensivo: tiro su punizione, con palla che colpisce l'interno del palo ed entra in rete. Valvieri, Badahi e lo stesso Balducci furoreggiano nell'area avversaria e il goal del pareggio non tarda ad arrivare. Al 9' Badahi tira, il portiere respinge a fatica e Valvieri, tempestivo, approfitta dell'esitazione e insacca. L'Olimpia Regium, esterrefatta per la reazione inaspettata di un avversario sottovalutato, perde la facilità di gioco del primo tempo. I pochi assalti degli ospiti (11', 17' e 18'), sono sventati dalla difesa, che con Bandini e Badahi trova la necessaria compattezza. I biancoblu, guidati dall'ira funesta del capitano Ricciardelli, si avventano come mastini famelici su palla e avversari, giungendo, a metà tempo, a quota cinque falli. Al 23' viene assegnato il tiro libero per sesto fallo: Beatrice tira e Masetti respinge con decisione. Badahi onora l'impresa del compagno siglando, un minuto dopo, il goal del vantaggio: Ricciardelli tira in rete, il portiere respinge, Badahi recupera e centra da distanza ravvicinata. L'Olimpia Regium, mai come oggi in balia dell'avversario, tenta il tutto per tutto col portiere di movimento. La scelta si rivela fatale: al 28' Valvieri si lancia in un duello col difensore ospite e vince, segnando a porta vuota. Al 29' i reggiani mettono a rischio la porta imolese, che regge grazie all'arretramento in blocco dei locali. La pioggia di cartellini del 31' è il finale emblematico della guerra di nervi della ripresa. L'Olimpia Regium perde la partita, nonostante un primo tempo perfetto, ma, soprattutto, in un istante perde la vetta, dopo un intero campionato da protagonista. La Young Line vendica l'immeritata esclusione dalla finale di Coppa, opponendo alla tecnica avversaria il fervore agonistico. 
 
YOUNG LINE CALCIO A 5- OLIMPIA REGIUM:   5 - 3
 
YOUNG LINE: Grandi, Balducci, Valvieri, Ferrini, Ricciardelli, Masetti, Salvini, Badahi, Greco, Venturelli, Bandini, Neri. All. Vanni.
OLIMPIA REGIUM: Macchioni, Del Giudice, Visone, Merola, Beatrice, Miura, Saccani, Congiu, Aliu, Ivos, Halitjaha, Zaccone. All. Catellani.
RETI: 3' Ricciardelli, 8' Beatrice, 11' e 13' Halitjaha, 5' s.t. Balducci, 9' s.t. e 28' s.t. Valvieri, 24' s.t. Badahi.
AMMONITI: Saccani, Valvieri, Greco, Bandini, Ricciardelli.
ESPULSI: Halitjaha.
 
ARBITRI: sig. MAZZANTI di Bologna e sig. VENGA di Lugo di Romagna.
 
Prossimo turno - CAMPIONATO (11/04, ore 18.30 a Imola) :  YOUNG LINE CALCIO A 5 - CALCIO A 5 RIMINI
 
Stefania Avoni (Ufficio Stampa - ASD Young Line Calcio a 5)

Nessun commento: