lunedì 16 marzo 2015

SERIE C1: il derby visto dalla sponda Young Line

Andrea Balducci
Mordano, 14 marzo 2015 - Ci sono partite imperdibili, che vale
la pena di giocare e vedere: il derby fra Young Line e Imolese 1919 rientra nel novero di quei rari incontri. Dopo le due vittorie consecutive della Young Line (in campionato e in Coppa), stavolta non c'è un vincitore e non c'è uno sconfitto: un punto a testa, equamente ripartito. Il risultato, impossibile da prevedere fino all'ultimo secondo, rende giustizia a entrambe le squadre: un confronto-scontro senza esclusione di colpi e con due attori di pari valore. La Young Line parte con un handicap, apparente e funesto presagio di un risultato negativo: l'assenza del capitano Ricciardelli, pilastro indiscusso dei biancoblu. Eppure, indossata la gravosa fascia da capitano, Balducci conduce egregiamente i compagni, che si schierano compatti al suo fianco. La prima emozione della partita arriva dopo pochi secondi: Valvieri viene atterrato in area da Albertazzi e l'arbitro sentenzia il rigore. Venturelli s'incarica, non riuscendo però a superare l'ex compagno, che vola e respinge il tiro. Il pivot biancoblu tenta di riparare al mancato goal con due azioni (4' e 5') condotte insieme a Balducci: imprecise le conclusioni, su assist interessanti del capitano. L'Imolese 1919 non sta a guardare: al 7' il contropiede di Zanoni richiama all'attenzione Grandi. Le due squadre si fronteggiano a tutto campo, con una Young Line che tiene palla e costruisce, e un avversario che punta ad entrare in area con pochi e rapidi scambi. Il risultato si sblocca all'11' grazie al tempismo di Ferrini: passaggio rasoterra da metà campo, il pivot riceve palla in area e insacca di esterno. Nell'azione successiva Ferrini tenta l'agguato, rubando palla da centrocampo e scattando da solo in attacco: la conclusione non rende merito all'audacia dell'imolese. Le difese alte non facilitano il compito degli attaccanti ed è la Young Line a soffrirne nella seconda metà del tempo, dopo quindici minuti di superiorità offensiva. Al 15' e al 17' lo spunto di Giagnorio prima e l'azione di Mantosia poi mettono a repentaglio il vantaggio avversario. Al 18' sono Grandi e Bandini (che devia fuori a porta vuota) a fermare i rossoblu. Venturelli è il solo a trovare il varco in area al 16' e al 22': Albertazzi non si fa sorprendere. E' l'Imolese 1919 a movimentare l'attacco nella seconda frazione del tempo: i tentativi del 21', 22' e 23' culminano col palo colpito da Mantosia. Grandi ferma le successive incursioni, mentre Balducci e Valvieri si lanciano in attacco: al 28' Balducci su punizione sfiora il palo; al 29' Valvieri entra in area, tira, Albertazzi para abilmente e Ferrini ritenta di rimpallo, chiudendo oltre la porta. Il sano agonismo del primo tempo si trasforma in lotta spietata nella ripresa, ove nessuno si rassegna a un risultato diverso dalla vittoria. La determinazione della Young line si palesa sin dai primi secondi, con la gragnuola di tiri di Valvieri e Balducci. Al 4' Greco porta la palla oltre la metà campo, passa a Valvieri, che serve Venturelli al limite dell'area: conclusione fuori. I biancoblu si sbilanciano in attacco, lasciando scoperta la difesa: il capitano Longari, in due minuti (5' e 7'), con due azioni fotocopia, realizza la doppietta del vantaggio. Valvieri, uno dei gladiatori della partita, pareggia subito i conti: assist di Ferrini all'8', il ravennate scatta e insacca dalla fascia destra. La difesa biancoblu sembra riprendersi dopo lo scotto dei due goal subiti, ma l'iniziativa è sempre dei singoli. L'Imolese 1919 non accenna a diminuire lo slancio offensivo, sfiorando la rete al'8', 11', e 15': in quest'ultima azione, il tentativo di beffare Grandi con un rasoterra filtrante che passa sotto le gambe di un attaccante, spalle al portiere, finisce fuori dal perimetro. Zanoni, fra i più reattivi dell'Imolese, mette più volte in pericolo la porta. La Young Line, intanto, prova prima (11') col retropassaggio di Valvieri per Bandini che, in corsa e contrastato da un difensori, non calibra bene il tiro; poi (19') col potente tiro su rimessa di Balducci, che Albertazzi para a fatica. I cambi di direzione sono fulminei e impietosi: una semplice distrazione può costare cara, dato l'altissimo livello di adrenalina in campo. Al 25' è Balducci a rubare palla e avviarsi verso la metà campo avversaria: la sua cavalcata non viene conclusa a dovere da Venturelli, servito in area. Due minuti dopo è lo show di Ferrini a tenere banco: il suo goal viene annullato per fallo dello stesso sul portiere, quindi la sua incredibile corsa, saltata una serie di avversari, si chiude senza il coronamento della rete, causa un blocco difensivo in area. Gli ultimi minuti sono febbrili: al 29' Balducci si fa parare l'ennesimo tiro dalla distanza; al 29' l'Imolese 1919 sbaglia la conclusione a difesa superata; al 31' il pregevole diagonale di Valvieri finisce di poco oltre i pali; al 31' il primo tiro dell'Imolese viene respinto, il secondo, su rimpallo, finisce fuori. Partita sconsigliata ai cardiopatici che fa onore alle due squadre. La sfida per l'accesso ai play-off rimane aperta per le due dirette concorrenti.
 
IMOLESE CALCIO 1919 - YOUNG LINE CALCIO A 5:   2 - 2
 
YOUNG LINE: Grandi, Balducci, Valvieri, Ferrini, Masetti, Valentini, Badahi, Greco, Venturelli, Bandini, Neri. All. Vanni.
IMOLESE CALCIO 1919: Albertazzi, Mantosia, Impagnatiello, Vittozzi, Dari, Tabanelli, Giagnorio, Longari, Zanoni, Ferrara, Marcattili, Aprili. All. Battilani.
RETI: 11' Ferrini, 5' s.t. e 7' s.t. Longari, 8' s.t. Valvieri.
AMMONITI: Albertazzi, Mantosia, Longari, Ferrini.
 
ARBITRI: sig. PALOMBA di Imola e sig. COLOMBO di Modena.
 
Prossimo turno - CAMPIONATO (28/03, ore 15.00 a Mordano) :  YOUNG LINE CALCIO A 5 - OLIMPIA REGIUM
 
Stefania Avoni (Ufficio Stampa - ASD Young Line Calcio a 5)

Nessun commento: