domenica 14 settembre 2014

SERIE C1: in Coppa la Young Line è straripante

9-1
YOUNG LINE: Beltrani, Balducci, Gelimeri, Valvieri, Moustadrif, Romagnoli, Ferrini, Ricciardelli, Masetti, Bandini, Greco, Resta. All.Vanni.
APOSA: Parmeggiani, Fantini, Marzola, Baptista, Bassoli, Bellucci, Stanghellini, Sernesi, Improta, Bassini, Ruffo, Dune. All. Iattoni.
Arbitri: Di Giovanni di Bologna e Cannizzaro di Lugo di Romagna.
Reti: 20' Bandini, 21' Stanghellini, 27' e 30' Balducci, 5' s.t e 12' s.t. Gelimeri, 9' s.t. e 29' s.t. Moustadrif, 17' s.t. Ricciardelli, 22' s.t.Romagnoli.
Note: ammoniti Bandini, Ricciardelli, Ferrini, Gelimeri. Espulsi: Valvieri, Dune.
Imola, 13 settembre 2014 - Debutto vincente in Coppa Emilia per la nuova Young Line di Leonardo Vanni. Baldanzosa e combattiva, la giovane formazione trae giovamento dagli innesti dello Sporty Ravenna, già integratisi con i veterani biancoblu. La partita entra da subito nel vivo: le due eterne rivali di C2 e C1, alla prima uscita ufficiale, mirano a saggiare lo stato di forma delle proprie squadre. Ai padroni di casa bastano pochi secondi per varcare la soglia dell'area avversaria, ma è al 4' che la manovra combinata di Gelimeri e Ferrini serve in area a Bandini un prelibato pallone: conclusione fuori dal perimetro. Al 6', il diagonale rasoterra di Balducci su punizione sfiora il secondo palo. L'Aposa staziona in difesa fino all'8, quando Bellucci scatta indisturbato sulla fascia sinistra: il suo assist in area non trova pronto il compagno. E' la Young Line a tenere palla, provando diverse combinazioni di giocatori e cercando concretezza in attacco. In difesa, due interventi di Ricciardelli e Valvieri deludono le aspettative degli avversari, la cui fase offensiva nasce perlopiù da ripartenze in contropiede. Al 13', punizione concessa all'Aposa: tiro centrale di Sernesi deviato fuori dalla difesa. Bandini e Gelimeri movimentano l'area, riuscendo nell'impresa al 20': tiro filtrante di Gelimeri, Bandini insacca da distanza ravvicinata. Un minuto dopo Masetti si fa beffare da Stanghellini, che, a sopresa, su rimessa, mira dritto in porta. La partita è fisica: le due squadre si affrontano a muso duro e l'intransigenza arbitrale esacerba il clima. Al 24' Valvieri viene espulso, mentre l'Aposa raggiunge, dopo tre minuti, quota sei falli. E' la Young Line, che uscirà dall'incontro martoriata dai cartellini, a trarne vantaggio: 27', Balducci s'incarica del tiro libero e segna. Al 29' il cartellino rosso colpisce Dune, colpevole di aver falciato un Gelimeri lanciato in attacco. E' ancora l'imperturbabile Balducci a finalizzare il secondo tiro libero, al 30'. Nel secondo tempo l'Aposa reagisce subito con due tiri che trovano vigile Masetti. E' la Young Line, invece, ad allungare al 5': Ferrini tira, si fa parare, recupera palla e serve sul piatto d'argento a Gelimeri il goal del 4 - 1. Gli avversari si aprono, costretti dalla necessità di recuperare. L'esito non è quello atteso: due tentativi di tiro (traversa piena al 9', lancio parato al 16')  a fronte di altri tre goal subiti, a difesa sguarnita. Al 9' Ricciardelli, approfittando di un errore difensivo, passa in area a Moustadrif, che in velocità chiude in rete. Tre minuti dopo, Gelimeri controlla alla perfezione la palla e da fuori area mira in porta: Parmeggiani non può che arrendersi a un tiro di precisione balistica. Al 17' è il turno del capitano Ricciardelli, che scatta sulla fascia sinistra e tira: parata maldestra di un portiere ormai solo in difesa, sfera che rotola verso la rete. La seconda frazione è tutta della Young Line: buona intesa fra i ragazzi, gioco di squadra da perfezionare. Le manovre della Young Line diventano facili ed efficaci, mentre le retrovie bolognesi si sfaldano. L'Aposa non alza bandiera bianca, ma i suoi slanci in attacco sono assalti azzardati. Gli imolesi infieriscono con altri due goal: al 22' Beltrani allunga in area a Romagnoli, che affonda; al 29' Moustadrif, ultimo arrivato in casa imolese, si procura il rigore e lo realizza con freddezza. L'ultimo tentativo di stoccata è di Beltrani, che cerca la chiusura personale delle danze. Aposa in affanno, ma alla prima uscita tutto è concesso. Positiva la risposta del nuovo gruppo Young Line, che dovrà fare di motivazione e compattezza le proprie armi vincenti, a fronte di ottimi elementi. La squadra sarà costretta a fare temporamente a meno, oltre che di Venturelli, del pivot Giacomo Paolini, infortunatosi gravemente nella partita Juniores contro il Fusal Cesena.

Prossimo turno - COPPA EMILIA (20/09, ore 18.30 a Castel Bolognese) :  FUTSAL CLUB CASTELLO - YOUNG LINE CALCIO A 5

Stefania Avoni
Ufficio Stampa Young Line Ca5

Nessun commento: