giovedì 4 settembre 2014

L'INTERVISTA: Andrea Andreoli: "Mi piacerebbe giocare anche quest'anno per chiudere a 40 anni come Javier Zanetti"

Andrea Andreoli
I suoi primi 40 anni. A dicembre Andrea Andreoli entrerà nel club degli "anta" e, se le cose non cambieranno, avrà il piccolo rammarico di non cimentarsi ancora per una stagione nel calcio a 5. L'appello di Andrea è accorato così come il desiderio che manifesta di continuare a vivere un sogno sui "campetti". Facciamo due chiacchiere con lui.
In che situazione sei in vista della prossima stagione calcettistica?
"I miei obiettivi sarebbero stati quelli di fare l'ultima stagione e chiudere in bellezza ma la mia squadra non si è iscritta".
Che tipo di impegno cerchi?
"Vista la veneranda età vorrei giocare a un livello non troppo impegnativo".
Vorresti continuare tra gli amatori o saresti disponibile per provare in una serie D?
"Gli Amatori andrebbero benissimo".
Perché ti piace il calcetto?
"Il calcio a 5 mi piace perché è un gioco in cui risalta il collettivo ed è molto veloce. E' da almeno 10 anni che ci gioco".
Quali traguardi hai raggiunto con la tua squadra?
"Ho vinto un campionato Csi con la Metal Recinzioni, squadra forte in cui militava un certo Fabio Muzzi. Con la Stalla invece ho ottenuto i playoff".
Che caratteristiche hai come giocatore?
"Penso di essere abbastanza duttile e dotato di velocità di pensiero nel gioco".
Come sono andati i tornei estivi?
"Quest'anno ho disputato il Trofeo Zoffoli over 35 a Zolino che non è andato come mi aspettavo. Senza nulla togliere al torneo che è stato molto bello".
Hai qualcosa da aggiungere?
"Mi piacerebbe giocare anche quest'anno per chiudere a 40 anni come Javier Zanetti (ride)".

Nessun commento: