martedì 5 agosto 2014

L'INTERVISTA: Csi, Alin Custura, stella del Marrazzo Infinity: "Crescere individualmente e come squadra"

Alin Custura
Il gol nel dna. Ma anche corsa, grinta e chi più ne ha più ne metta. Alin Custura è risultato il bomber del X Campionato Endas "Città di Imola" con una quarantina di reti all'attivo e ha poi dato spettacolo nei classici tornei estivi. Facciamo due chiacchiere con lui.
Giocherai a calcetto la prossima stagione? Se sì, dove?
"Continuerò a giocare con il Marrazzo Infinity con gli obiettivi di crescere sempre di più personalmente e come squadra visto che l'anno passato avevamo creato una squadra tra gli amici e vecchie glorie del Marrazzo, trovandoci benissimo con la società e tutto lo staff tecnico".
Perché ti piace il calcetto? Visto che giochi a calcio quali sono le differenze?
"Il calcetto all'inizio era diventato un divertimento tra piccoli tornei e vedevo sempre un miglioramento e delle potenzialità che non sapevo neanche di avere. Mi sono disimpegnato giocando dappertutto, provando sempre a far vincere la mia squadra e segnare comunque tanto. Il calcetto a confronto del calcio è un po' diverso ma per fortuna essendo abituato a stare sempre in movimento non ho trovato tante difficoltà. Si tratta ovviamente di tantissimi scatti e tantissimo possesso palla. Insomma c'è da correre".
Ti piacerebbe giocare in una squadra che fa la Federazione?
"Per quanto riguarda una squadra che faccia la Federazione mi farebbe piacere giocarci ma non ora, magari fra qualche anno".
Vuoi aggiungere altro?
"Ringrazio lo staff di 5iomla per l'intervista e speriamo di vederci spesso nell'ambito del calcetto, ovviamente con più interviste, trofei e tanti tanti gol".

Nessun commento: