venerdì 1 agosto 2014

L'INTERVISTA: Antonio Cioffi: "Dopo un anno sabbatico voglio ricominciare a giocare"

Antonio Cioffi
Facciamo due chiacchiere con Antonio Cioffi.
Per la stagione alle porte giocherai a calcetto? Se sì dove?
"Quest'anno sono ancora senza squadra, non mi sono ancora mosso ma in questi giorni mi muoverò in questo senso perché dopo un anno sabbatico voglio ricominciare a giocare".
Come sono andate le precedenti esperienze nel futsal?
"Ho iniziato a 15 anni a giocare con le giovanili dell'Imola, poi l'anno dopo sono passato al calcio a 11, ma l'anno dopo ancora sono tornato perché adoro praticare questo sport, e sono tornato all'Imola in under 21 e spesso venivo aggregato in prima squadra, con l'esordio in campionato grazie al mister Battilani, a cui devo tanto. Nel 2012 sono andato in prestito al Campanella in C1 ma ho trovato un allenatore che aveva idee ben diverse dalle mie, sia tatticamente che a livello di gestione del gruppo, e a dicembre ho deciso di tornare all'Imola".
Perché ti piace questo gioco?
"Amo questo sport perché penso sia più difficile da giocare rispetto al calcio a 11, che è uno sport totalmente differente, perché anche in un semplice controllo di palla devi possedere un minimo di tecnica, che è quella che ti permette di vincere anche le partite perché in un campo piccolo se non dai velocità e soprattutto imprevedibilità alla manovra non hai possibilità di vittoria".
Quali sono le tue caratteristiche?
"Penso di essere un giocatore ordinato a livello tattico, e giocando da ultimo, cerco di tenere la squadra compatta e ordinata. Cerco sempre la palla per impostare l'azione e non disdegno qualche inserimento in fase offensiva".
Come sono andati i tornei estivi a cui hai partecipato?
"I tornei estivi purtroppo non sono andati benissimo. A Fontanelice siamo usciti in semifinale, al torneo dei Cocomeri siamo usciti ai quarti, ma siamo stati sfortunati perché molti giocatori avevano tanti tornei e abbiamo dovuto farne a meno e il nostro portiere qualche giorno prima si era procurato un infortunio al naso proprio in uno dei tornei estivi. Anche a Forlì, in un torneo di calcio a 7, siamo usciti ai quarti di finale".

Nessun commento: