sabato 10 maggio 2014

SERIE B: Ma Group e Prato pareggiano e passano entrambe in semifinale nei playoff

3-3
MA GROUP IMOLA: Grandi, Pasini, Cavina, Munari, Treré,
Barbieri, Frau, Borges, Grelle, Ferreira, Conti, Righini. All. Fiorentini.
PRATO: Biscaro, Pugi, Brondi, Oscar, Calamai, Russo, Poggini, Wellington, Apruzzese, Rafinha, Laino. All. Coccia
Arbitri: Intoppa di Roma 2 e Muccardo di Roma 1. Cronometrista: Lontani di Ravenna.
Reti: 7'34'' pt Apruzzese, 9'05'' pt Wellington, 14'30'' pt Grelle, 15'30'' pt Ferreira, 0'47'' st Frau, 10'55'' st Rafinha.
Note: ammoniti Borges, Frau, Oscar.
IMOLA (Palestra Cavina) - Un pari che qualifica entrambe le contendenti ma accontenta di più gli ospiti. Ma Group e Prato impattano 3-3 nel match del terzo turno del triangolare dei playoff e accedono a braccetto alle semifinali. I lanieri come prima classificata dopo aver battuto Carrè Chiuppano, gli imolesi come seconda aggiungendo un punto a quello ottenuto in casa dei veneti. Alla fine della partita la formazione allenata da mister Roberto Coccia festeggia mentre più contenuta è la gioia della squadra guidata da Daniele Fiorenti che vede sfumare la possibilità di giocarsi l'accesso alla finale per un posto in A2 davanti ai propri tifosi. Sabato 17 infatti sarà l'Arzignano a ospitare i rossoblù mentre Prato accoglierà il Poggibonsi per due partite secche che si preannunciano avvincenti.
Venendo alla cronaca, il Prato si fa subito sentire cogliendo la traversa dopo cinque minuti. Classico preludio al gol che arriva, al 7', quando Wellington sfrutta un'indecisione di Alessandro Frau e offre un assist al bacio ad Apruzzese. I due compagni si scambiano il favore, al 9', e per il numero 8 pratese è un altro classico: il gol dell'ex. Il doppio svantaggio che eliminerebbe i padroni di casa non li sconforta e infatti, al 15', Alessandro Grelle, su passaggio di Marcio Borges, tira fuori dal cilindro un tiro di rara potenza e precisione che toglie le ragnatele dalla porta difesa da Biscaro, dando una mano al custode della Cavina Roberto Brini. Un minuto dopo Anderson Ferreira De Santana fa partire un sinistro al fulmicotone che esalta le capacità acrobatiche di Biscaro. Poco dopo uno schema ben congegnato da calcio piazzato fa gridare al gol "Andy" per il meritato pareggio. Grelle si fa vedere anche per un palo che grida vendetta. Nella ripresa, pronti via e Frau rimedia all'errore sul primo gol ospite con una "pennellata" da metà campo che sorprende tutti, in particolare il portiere del Prato. All'11' i lanieri pervengono al pareggio con Rafinha. C'è tempo ancora per il bis del legno per Grelle e per il tentativo dell'Imola di vincere il match con Ferreira De Santana uomo di movimento che non riesce. 

Nessun commento: