martedì 2 febbraio 2016

SERIE D: Rossoblu Imolese 1990, il derby se lo aggiudica il Serraglio

3-7 (0-2 pt)
Rossoblù Imolese 1990: Leone, Petroni, Costa, Vicinelli (cap), Vignoli, Gavanelli, Golinelli, Righini, Beltrandi, Tabanelli, Mirri, Minoccheri. All. Sig. Guidi.
Serraglio: Geminiani, Faino, Salvatori, Alpi, Militello, Caputo, Santandrea, La Malfa, Visani (cap), Pasini. All. Sig. Manzi.
Marcatori: Visani 10', 30' Alpi, 6' st Vignoli, 9' Gavanelli, 18' Petroni, 22' Caputo, 24' Santandrea, 26' Caputo, 28' Alpi, 30' Pasini.
Ammoniti: Alpi.
CS Campanella (Imola). 
Brutta e pesante sconfitta interna della Rossoblù  nell'atteso derby imolese contro il Serraglio. Partono subito forte gli ospiti, vicino al gol al 3', ma Santandrea "spara" sopra la traversa  a due passi da Leone. Il conto delle occasioni si pareggia al 5', quando Tabanelli non riesce a capitalizzare un passaggio di Righini da posizione molto favorevole. Al 10' si spezza l'equilibrio: palla persa in attacco dagli imolesi, rapido contrattacco degli ospiti che passano in vantaggio con Visani. I ragazzi di mister Guidi non riescono a reagire, anzi devono ringraziare Leone che al 12' si supera su una conclusione a botta sicura di Visani. La Rossoblù non riesce ad alzare il ritmo ed a rendersi pericolosa dalle parti di Geminiani, anche perchè  il Serraglio si difende bene e pressa molto alto, riuscendo quasi sempre ad anticipare gli attaccanti imolesi. L'occasione più propizia per i padroni di casa è al 18', ma Geminiani compie un'ottima parata sul tiro di Beltrandi. Il  portiere ospite concede il bis al 24' su Vicinelli, tutto solo lanciato a rete, ma anche questa volta l'estremo difensore ospite ha la meglio. Allo scadere della prima frazione, con la partita in fase di stallo, a sorpresa passano ancora gli ospiti, con una bella azione in contropiede, finalizzata da Alpi su assist di Pasini. Le squadre vanno così negli spogliatoi con il Serraglio in vantaggio 2-0. Il secondo tempo vede scendere in campo una Rossoblù diversa, più convinta ed arrembante, ed il nuovo atteggiamento porta subito i suoi frutti al 6', quando Vignoli deposita in rete a porta vuota, dopo una bella azione insistita di Tabanelli. Il numero 10 bianco-verde pare molto ispirato nel secondo tempo, non a caso al 9' serve un delizioso assist a Gavanelli che riporta il match in parità. Il pareggio galvanizza i ragazzi di mister Guidi che vanno vicini  al vantaggio al 10', quando Beltrandi intercetta una punizione  tirata male da Alpi, e scaglia un tiro da metà campo che colpisce la parte superiore della traversa. Gli ospiti sono in difficoltà, arrancano e faticano a riproporsi in avanti, asfissiati dal forcing targato Rossoblù, e così inevitabile arriva il gol incassato al 18', quando Mirri caparbiamente recupera un bel pallone e lo serve a Petroni che segna a porta vuota. La Rossoblù ha il grosso demerito di non riuscire ad approfittare delle difficoltà degli avversari per chiudere i conti, concede campo, abbassa la guardia  ed è costretta a subire il pareggio su un gran sinistro di Caputo al 22'. Nemmeno il tempo di riprendersi dallo schock che gli ospiti piazzano addirittura il colpo del knock-out: Leone è bravo nell'opporsi alla conclusione di Alpi, ma sulla respinta piomba Santandrea che insacca. Mister Guidi decide allora di giocare con Beltrandi in porta nel tentativo di rimontare lo svantaggio, senza fortuna poichè i ragazzi di Manzi si difendono bene, e trovano altri tre gol facili a porta sguarnita. Il primo viene segnato da Caputo al 26', il secondo da Alpi al 28' ed infine chiude le marcature  Pasini allo scadere. Il Serraglio si aggiudica nettamente il derby, successo costruito su un'ottima organizzazione difensiva e da rapide ripartenze ben orchestrate da Alpi e Caputo, doppietta per loro .E la Rossoblù? Partita dai due volti: primo tempo regalato agli ospiti,  con i bianco-verdi poco brillanti ed aggressivi, mentre nella prima parte del secondo tempo con più determinazione i padroni di casa riescono a ribaltare il match in poco più di un quarto d'ora. Poi improvvisamente, quando lo sforzo maggiore sembrava essere stato fatto, le nuove amnesie difensive, unite  al calo di concentrazione, hanno  portato al tremendo uno-due che in due minuti ha di fatto deciso il match. Con questa sconfitta la Rossoblù scende dal secondo al quarto posto in classifica, non riuscendo così a sfruttare il pareggio della capolista Forlimpopoli, fermata dal Sassoleone, che sarà guarda caso proprio la prossima avversaria di Vignoli e compagni, venerdì 5 febbraio p.v.
 
Ufficio Stampa Rossoblù Imolese 1990

Nessun commento: